Fattori predisponenti della cistite

Gli Escherichia coli e gli altri batteri comunemente responsabili di cistiti, provengono dall'intestino, dove hanno importantissime funzioni per la nostra sopravvivenza.

Il problema non sono i batteri (quelli li puoi tenere a bada col D-mannosio). Finchè ci limiteremo a combattere i batteri vinceremo solo piccole battaglie ma mai la nostra guerra: loro continueranno a tornare.

Ma quindi contro cosa dobbiamo combattere?

Contro i fattori predisponenti.

 

Predisposizione femminile alla cistite

Abbiamo tutte un fattore predisponente di base immodificabile: siamo donne.

La donna è maggiormente a rischio di cistiti perché l'uretra femminile è molto più corta rispetto a quella maschile: 3-5 cm contro 13-16. Quindi è più facile che i batteri di provenienza intestinale risalgano verso la vescica femminile.
Inoltre nella donna tra l'ano e l'uretra è presente la vagina, che rappresenta un importante serbatoio batterico.
L'uomo risulta essere più protetto dalle infezioni urinarie grazie alla lunghezza della sua uretra, alla lontananza dell'apertura uretrale dall'ano e alla presenza di agenti antibatterici secreti dalla prostata.

Per rimediare a questo problema rinforza le tue difese vaginali.

Ma come mai non tutte le donne sviluppano cistiti?

 

Predisposizione genetica alla cistite

Chi ha cistiti recidivanti è geneticamente predisposto alle infezioni urinarie.
La predisposizione genetica consiste nell'assenza o in un deficit di uno o più difese vescicali. E' stato dimostrato, per esempio, che nella maggior parte delle secrezioni mucose delle donne affette da cistite batterica ricorrente sono assenti o molto scarsi i GAG (che impediscono l'aderenza batterica). Sono state dimostrate inoltre carenze o assenze di proteine di Tamm horsfall (che si legano ai batteri impedendogli di aderire all'urotelio) e anticorpi specifici in grado di combattere i batteri. Basta l'alterazione di uno solo di questi meccanismi di difesa perchè il rischio di cistite aumenti.

Per compensare questa carenza apporta i GAG nella tua vescica.

Ma come mai sei stata bene fino all'età X e ad un certo punto si è scatenato tutto quanto, visto che la predisposizione genetica l'hai sempre avuta dalla nascita?

 

Gli altri fattori scatenanti della cistite

La cistite subentra quando ai due fattori predisponenti di base (genere femminile e predisposizione genetica) si associano altri fattori scatenanti ed è proprio verso questi che devi puntare la tua attenzione.

Di solito non basta un solo fattore a provocare l’infezione vescicale. E' l’insieme di più fattori contemporanei (di solito 3 o 4) a scatenare l'attacco acuto.

Quindi servirà a poco focalizzare l'attenzione solo su un apparato (intestinale, psichico, genitale, urinario, ecc).
Puoi continuare a rinunciare ai pomodori, alla pizza, ai formaggi e a rimpinzarti di fermenti, me se guarderai solo l’intestino la cistite sarà sempre dietro la porta pronta a varcare la soglia non appena atri 2 o 3 fattori scatenanti diversi da quello alimentare uniranno le forze per aprirle l’uscio.

Il povero escherichia, tartassato, torturato, soprannominato “il bastardo”, è innocente! E' solo la conseguenza di molteplici equilibri alterati. Smettila quindi di lottare contro i batteri e inizia a lavorare contemporaneamente su questi fattori scatenanti. La loro correzione porrà fine alle tue infezioni urinarie.

 

I 17 fattori scatenanti della cistite.

 

 

Articoli correlati