Le novità dei prossimi mesi!

 Abbiamo in programma novità entusiasmanti

Scopri quali


Mannosio per lavanda vaginale

Le lavande vaginali a base di D-mannosio sono utili in ogni ogni situazione in cui uno squilibrio vaginale ti stia provocando o ti stia mettendo a rischio di infezioni vaginali o cistiti ricorrenti.

 

La lavanda vaginale al D-mannosio

A cosa serve la lavanda vaginale a base di D-mannosio?

Nella cavità vaginale abbiamo una flora batterica generalmente in equilibrio, composta dal 90% di lattobacilli e dal 10% di microrganismi potenzialmente patogeni. Finché questo rapporto resta inalterato non avremo infezione. Quando però i patogeni aumentano è probabile che si sviluppi una vaginite, una vaginosi o un'infezione da Candida.

La lavanda vaginale a base di D-mannosio è utile per ridurre la carica batterica vaginale ed eliminare le sostanze infiammatorie prodotte dalle pareti vaginali.

Le lavande vaginali a base di D-mannosio sono utili in caso di infezioni da microorganismi come Escherichia coli, Streptococco, Enterococco, Ureaplasma, Candida, Staphylococco, Klebsiella, Proteus, Pseudomonas, Enterobacter.

Scopri cos'è il D-mannosio e quale viene consigliato dall'associazione

 

Convenzioni per i soci

 

Lavanda vaginale e cistite

Perchè la lavanda vaginale al D-mannosio è efficace contro la cistite?

La cavità vaginale rappresenta un ottimo serbatoio di incubazione e riproduzione batterica. Oltre a causare infezioni vaginali, i batteri da qui possono partire e invadere l'uretra risalendo poi fino in vescica provocando cistite.

Finchè non eliminerai i batteri fecali in eccesso dai genitali, essi purtroppo continueranno a provocarti cistiti, soprattutto dopo i rapporti sessuali. Infatti una mucosa vulvo-vaginale integra è perfettamente in grado di difendersi dai microrganismi patogeni. L'attrito che si crea durante il rapporto sessuale provoca microlesioni sulla mucosa vaginale e uretrale, impercettibili al tatto e alla vista, ma sufficienti a rompere lo strato epiteliale protettivo di questo apparato. In queste microscopiche lesioni i batteri trovano un rifugio ottimale, si riproducono e partono alla ricerca di nuovi terreni da colonizzare (uretra e vescica). Per fare ciò ci vuole un certo lasso di tempo ed è per quello che la cistite non insorge immediatamente dopo il rapporto, ma solitamente dopo 24/48 ore.

Avrai quindi capito che, oltre a sconfiggere l'infezione a livello urinario sarà necessario farlo anche a livello genitale. Per ridurre i batteri fecali dal canale vaginale puoi effettuare la lavanda vaginale a base di D-mannosio.

Per completare l'eliminazione dei batteri anche dall'uretra, sempre col D-mannosio puoi effettuare il lavaggio uretrale attraverso la manovra del dito.

Come eseguire la manovra del dito

 

Effettuare la lavanda vaginale a base di D-mannosio

Come si effettua la lavanda vaginale al D-mannosio?

Per fare una lavanda con D-mannosio segui queste semplici istruzioni.

  • Sciogli un grammo di D-mannosio in polvere in acqua fisiologica sterile,
  • aspira la soluzione con una siringa (20/30cc sono sufficienti),
  • sdraiati in vasca da bagno o su un letto (munito di telino assorbente),
  • solleva il bacino in modo che il liquido che introdurrai non esca,
  • inietta il preparato in vagina inserendo la siringa (senza ago!!),
  • resta con il bacino sollevato per 10 minuti circa e se ce la fai cerca di ruotare su ogni lato (supina, fianco sinistro, fianco destro, prona) ogni 2 minuti e mezzo per consentire al D-mannosio di venire bene a contatto con ogni parte della mucosa vaginale,
  • passati i 10 minuti abbassa il bacino e lascia pure che il liquido fuoriesca.

Non è necessario effettuare un'ulteriore lavanda al termine di questa.
Dopo la lavanda vaginale al D-mannosio si consiglia di introdurre in vagina fermenti lattici (yogurt naturale o preparati appositi, come il Ginocanesflor o il Nutriflor) per ripristinare la flora batterica eventualmente asportata dall'azione meccanica di questa manovra. Se si sta seguendo il Protocollo Miriam contro le infezioni vaginali non è necessario introdurre lattobacilli in quanto il loro inserimento è già previsto, pertanto ti basterà seguire lo schema.

Scopri di più sul Protocollo Miriam per le infezioni vaginali

ATTENZIONE! Cistite.info propone contenuti a solo scopo informativo e divulgativo. Spiegando le patologie uro-genitali in modo comprensibile a tutti, con attenzione e rigore, in accordo con le conoscenze attuali, validate e riconosciute ufficialmente.
Le informazioni riportate in questo sito in nessun caso vogliono e possono costituire la formulazione di una diagnosi medica o sostituire una visita specialistica. I consigli riportati sono il frutto di un costante confronto tra donne affette da patologie urogenitali, che in nessun caso vogliono e possono sostituire la prescrizione di un trattamento o il rapporto diretto con il proprio medico curante. Si raccomanda pertanto di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.

X

Right Click

No right click