A differenza del glucosio, il D-mannosio viene assorbito molto lentamente, ha un bassissimo indice glicemico (l'indice glicemico è la capacità di innalzare il valore di zucchero nel sangue) e viene eliminato integralmente con le urine. Proprio per questi motivi il D-mannosio può essere assunto anche da persone diabetiche.

 

Consiglio comunque di tenere controllata la glicemia per precauzione, soprattutto nel primo periodo di assunzione e, nel caso si notasse un improbabile incremento glicemico, questo potrà essere compensato riducendo l'introduzione di zuccheri e carboidrati durante la terapia (è più facile rinunciare ad un panino o al benessere vescicale?).

Articoli correlati