fbpx

Le novità dei prossimi mesi!

 Abbiamo in programma novità entusiasmanti

Scopri quali


neuropatia

Il possibile sviluppo di un danno neuro-muscolare in seguito ad un trattamento con i fluorochinoloni è noto da oltre un ventennio. I pazienti dovrebbero essere informati sulla serietà della neuropatia pelvica in caso di prescrizione di fluorochinoloni, ma ciò non avviene praticamente mai. Ci sentiamo quindi in dovere di allertare sui potenziali danni che i fluorochinoloni possono provocare in modo da avere gli strumenti necessari per poter decidere con consapevolezza se assumerli nonostante tutto, oppure chiedere al medico un'alternativa più sicura.

 

 

Abuso di prescrizioni

I Chinoloni (come il Pipram o il Pipenid) e i Fluorochinoloni (FQ) come la Ciprofloxacina (Ciproxin), la Levofloxacina (Levoxacin), la Norfloxacina (Noroxin), la Prulifloxacina (Unidrox) e l’Ofloxacina (Oflocin) sono antibiotici ad ampio spettro attivi su da una vasta quantità di batteri Gram positivi e Gram negativi anche molto aggressivi e difficilmente debellabili.

Nonostante  i numerosi comunicati ufficiali che raccomandavano di limitare l'uso di fluorochinoloni, i medici italiani fino al 2019 hanno continuato a prescriverli come farmaci di prima scelta nelle infezioni urinarie e respirartorie semplici. Ciò ha fatto sì che l'Italia risultasse lo Stato europeo col maggior utilizzo improprio di fluorochinoloni. L'abuso di questi farmaci ha favorito l'insorgenza di resistenze mettendo a repentaglio la loro efficacia nel prossimo futuro ed ha esposto i pazienti ai rischi tossici talora devastanti e permanenti con implicazioni sul sistema muscolare, scheletrico e neurologico.

Chi assumeva antibiotici fluorochinoloni aveva una maggiore probabilità di sviluppare disabilità rispetto a chi assumeva altri tipi di antibiotici: dagli anni ’80 alla fine del 2015, la FDA (Food and Drug Administration statunitense) ha ricevuto più di 60.000 segnalazioni di “eventi avversi gravi” (tra cui 6.575 decessi) associati ai cinque FQ più utilizzati e ancora sul mercato.

Nel 2019 l’AIFA (Agenzia del Farmaco Italiana), a causa delle elevate resistenze sviluppate e delle numerose segnalazioni di eventi avversi, ha emanato una nota in cui raccomandava la prescrizione di fluorochinoloni solo per patologie gravi o causate da batteri resistenti ad altre classi di antibiotici. Nella stessa nota si invitavano i medici a non prescriverli per trattare cistiti e  infezioni respiratorie banali (tonsilliti, faringiti, bronchiti, sinusiti).

E' inaccettabile che a tutt'oggi moltissimi medici (compresi gli specialisti, urologi e ginecologi) continuino ad ignorare le raccomandazioni AIFA prescrivendo i fluorochinoloni come farmaci di prima scelta nelle cistiti non complicate. E' altrersì inaccettabile che il paziente non venga informato nè sui rischi che corre nell'assumerli, nè sulla necessità di interrompere il trattamento qualora insorgessero sintomi di neurotossicità.

Approfondimento: Leggi la nota dell'AIFA

 

Perché si sviluppa neuropatia pelvica?

La neuropatia periferica non è correlata alla durata della terapia, né all’età dei pazienti, nè alla presenza di fattori di rischio preesistenti. La tossicità dipende dal danno sul DNA mitocondriale (che non consente la respirazione cellulare), dalla chelazione di calcio e magnesio (che hanno elevata affinità chimica con le molecole dei chinolonici) e dalla diretta tossicità verso il collagene di tipo I (cui consegue la degenerazione del tessuto connettivo: muscoli, tendini, tessuto cicatriziale, legamenti, ossa, cornea, pelle e dentina). E' probabile che alcuni pazienti siano più predisposti di altri a sviluppare neuropatia da fluorochinoloni.

La neuropatia da fluorochinoloni è una manifestazione frequente in chi ha fatto uso di questi antibiotici per trattare infezioni urinarie ricorrenti. Poiché il danno si manifesta magiormente negli organi in cui il farmaco arriva in maggior quantità o in cui staziona più a lungo è molto comune lo sviluppo di una neuropatia a livello urinario, genitale o pelvico dato che i fluorochinoloni vengono eliminati per via renale stazionando a lungo in vescica.

Nella pratica ventennale di Cistite.info APS abbiamo ripetutamente visto lo stesso susseguirsi di eventi: cistite batterica (o altra infezione) --> assunzione di antibiotico fluorochinolone -->  cronicizzazione delle cistiti--> profilassi ripetuta con fluorochinoloni --> "cistiti senza batteri", ossia negativizzazione dell'urinocoltura, ma con persistenza della sintomatoilogia urinaria alla quale spesso si aggiunge anche quella genitale. Essendo gli antibiotici fluorochinoloni il fattore comune a tutte le donne che hanno seguito questo percorso, è più che giustificabile il fortissimo sospetto che sia proprio questo il responsabile delle frequentissime neuropatie insorte.

Luca M., Amministratore di ‘Fluorochinoloni: gruppo di supporto per i danneggiati da antibiotico’ scrive:

Sempre più persone arrivano al nostro gruppo di supporto dopo aver assunto questi antibiotici spesso prescritti superficialmente per le cistiti.
Poiché gli effetti collaterali di questa famiglia di antibiotici spesso si manifestano in ritardo rispetto all'assunzione, non sempre vengono collegati a questa terapia.

Ciò va a discapito di una statistica verosimile sulla reale incidenza dell’evento.

Approfondimento: Come curare la cistite in maniera naturale

 

Sintomi

Questa sintomatologia indipendente da patogeni nella maggior parte dei casi è dovuta allo sviluppo di un danno a livello neuro-muscolare, che può coinvolgere le vie urinarie, i genitali o l'intera zona pelvica irradiandosi anche al di fuori di essa. I sintomi possono essere

  • urinari
    frequenza, urgenza, dolore alla minzione, sensazione di vescica piena, flusso urinario debole, ritenzione vescicale, dolore uretrale, vescica iperattiva;
  • genitali
    prurito, bruciore, sensazione di punture di spilli, sensazione di scariche elettriche ( vulvodinia), nelle donne può essere presente dolore clitorideo (clitoridodinia), e sensazione pre-orgasmica permanente (Permanent Sexual Arousal Syndrome), che non recede nemmeno dopo l'orgasmo, mentre negli uomini si può manifestare con dolore all’orgasmo, dolore all’eiaculazione e lesioni con eritema o eczema sul glande;
  • pelvici
    dolore che si irradia alle gambe, dolore in posizione seduta; bruciore, prurito, sensazione di punture di spillo, di scariche elettriche su ano (anodinia), retto, perineo, area sovrapubica, inguini, coccige (coccigodinia), cosce; più rara l'incontinenza ai gas, alle feci, o all’urina.

La neuropatia può verificarsi subito dopo l'assunzione del farmaco o in seguito ad assunzioni ripetute. I sintomi si protraggono nonostante la sospensione della terapia e in qualche caso i danni possono essere permanenti.

I sintomi uro-genitali possono far parte di una rosa sintomatologica più complessa definita "disabilità da Fluorichinoloni" (FQAD), che coinvolge molteplici distretti corporei e comporta problemi psichici e sintomi neuro-muscolari diffusi.

Approfondimento: La disabilità da Fluorochinoloni

 

Come trattare la neuropatia da fluorochinoloni

In caso si sviluppi una disabilità da fluorochinoloni (in particolar modo una neuropatia periferica) in genere vengono prescritti farmaci neuromodulatori (antiepilettici e antidepressivi), che mettono a riposo il sistema nervoso. E' possibile ottenere miglioramenti talvolta anche significativi con l'assunzione protratta di alcune sostanze naturali antiossidanti. Ecco un elenco di quelle che si sono dimostrate più efficaci:

  • Acido Alfa lipoico
  • Acetil-carnitina
  • Vitamina B12
  • PEA (Palmitoiletanolamide)
  • cannabinoidi e simil-cannabinoidi

Evitare integratori con la B6 perché neurotossica. Molte persone affette da neuropatia da fluorochinoloni infatti hanno un innalzamento anomalo della B6. Una sua integrazione potrebbe quindi far peggiorare la patologia.

 

Bibliografia

  1. Information on Cipro (Ciprofloxacin Hydrochloride) for Inhalation Anthrax for Consumers: Questions and Answers (11/14/2001) Fonte: http://www.fda.gov/Drugs/EmergencyPreparedness/BioterrorismandDrugPreparedness/ucm130711.htm
  2. AIFA - L'uso dei farmaci in Italia - Rapporto OsMed 2013
    Fonte: AIFA
  3. Report di Farmacovigilanza "Levofloxacina: rottura del tendine"
    Fonte: http://www.farmacovigilanza.eu/node/26
  4. Casparian JM, Luchi M, Moffat RE, et al. Quinolones and tendon ruptures. South Med J. 2000;93:488–491
  5. Grace K. Kim, et al. The Risk of Fluoroquinoloneinduced Tendinopathy and Tendon Rupture What Does The Clinician Need To Know? Clin Aesthet Dermatol. 2010 Apr; 3(4): 49–54
  6. Van den Berg WB, Kruijen MM, Van de Putte LA. The mouse patella assay: an easy method of quantitaing articular cartilage chondrocyte function in vivo and in vitro. Rheumatol Int. 1982;1:165–169
  7. Khaliq Y, Zhanel GG. Fluoroquinolone-associated tendinopathy: a critical review of the literature. Clin Infect Dis. 2003 Jun 1;36(11):1404-10
  8. Van der Linden PD et al. Tendon disorders attributed to fluoroquinolones: a study on 42 spontaneous reports in the period 1988 to 1998. . 2001
  9. Cohen JS1. Peripheral neuropathy associated with fluoroquinolones. Ann Pharmacother. 2001 Dec;35(12):1540-7
  10. Disabling Peripheral Neuropathy Associated with Systemic Fluoroquinolone Exposure, Food and Drug Administration April 17, 2013
  11. IDSA : Fluoroquinolone Antibacterial Drugs: Risk for Possibly Permanent Nerve Damage
  12. FDA Drug Safety Communication: FDA requires label changes to warn of risk for possibly permanent nerve damage from antibacterial fluoroquinolone drugs taken by mouth or by injection, 8/15/2013
    Fonte: http://www.fda.gov/Drugs/DrugSafety/ucm365050.htm
  13. Riassunto delle Caratteristiche del prodotto - Ciproxin Bayer S.p.A. - Tavanic Sanofi-aventis S.p.A. - Levoxacin GSK S.P.A ed altri.
    Fonte: AIFA
  14. European Centre for Disease Prevention and Control - Surveillance of antimicrobial consumption in Europe 2012
  15. Drugs for Urinary Tract Infections - The Medical Letter on Drugs and Therapeutics JAMA February 26, 2014 Volume 311, Number 8
  16. Information for Healthcare Professionals: Fluoroquinolone Antimicrobial Drugs - FDA ALERT 7/8/2008 -
    Fonte: http://www.fda.gov/Drugs/DrugSafety/PostmarketDrugSafetyInformationforPatientsandProviders/ucm126085.htm
  17. Campagna di comunicazione per un uso corretto degli antibiotici - “Antibiotici, usali con cautela” - Fonte: AIFA
  18. http://www.agenziafarmaco.gov.it/sites/default/files/NII_fluorochinoloni_08.04.2019.pdf

ATTENZIONE! Cistite.info propone contenuti a solo scopo informativo e divulgativo. Spiegando le patologie uro-genitali in modo comprensibile a tutti, con attenzione e rigore, in accordo con le conoscenze attuali, validate e riconosciute ufficialmente.
Le informazioni riportate in questo sito in nessun caso vogliono e possono costituire la formulazione di una diagnosi medica o sostituire una visita specialistica. I consigli riportati sono il frutto di un costante confronto tra donne affette da patologie urogenitali, che in nessun caso vogliono e possono sostituire la prescrizione di un trattamento o il rapporto diretto con il proprio medico curante. Si raccomanda pertanto di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.

X

Right Click

No right click