Cosa sono gli stick urine

Le strisce reattive per urine, chiamate anche stick urine permettono di effettuare un primo esame delle urine risparmiando sul costo dell'esame in ospedale ed abbreviando i tempi della risposta.

Sono strisce reattive che variano colore e intensità al contatto con determinate sostanze contenute nelle urine. Esistono strisce che prendono in considerazione un solo parametro (es: sangue, oppure ph, oppure chetoni, ecc), un solo gruppo (glucosio, sangue, chetoni e proteine), oppure fino a 11 parametri contemporaneamente: peso specifico, sangue, pH, glucosio, urobilinogeno, bilirubina, nitriti, leucociti, proteine, bilirubina, acido ascorbico, chetoni.

Ciò che più interessa per la diagnosi di cistite sono i leucociti ed i nitriti, quindi all’atto dell’acquisto controlla bene che siano presenti questi 2 parametri.

 

Come si usano

  • Effettua un bidet con sola acqua  poiché i detergenti possono interferire coi reagenti dando un risultato falso (leggi nel forum ulteriori informazioni su come effettuare il bidet).
  • Urina in un contenitore di plastica qualsiasi purchè pulito ed abbastanza capiente.
  • Utilizza preferibilmente l'urina del mattino perchè le urine sono più concentrate e soprattutto perchè sono rimaste in vescica a lungo ed i batteri eventualmente presenti hanno avuto il tempo sufficiente a trasformare i nitrati presenti nell'urina in nitriti (processo che richiede almeno 3 ore).
  • Preleva una sola striscia dal flacone, stando attenta a toccare solo quella che ti serve per non contaminare le altre. Anche piccole quantità di sostanze che puoi avere sulle mani potrebbero alterare il risultato.
  • Richiudi immediatamente il contenitore dopo aver estratto la striscia. L'aria e l'umidità potrebbero alterare la colorazione delle zone reattive, provocando misurazioni successive errate.
  • Immergi per 1 o 2 secondi la striscia nell'urina immediatamente dopo la raccolta facendo attenzione che tutte le zone reagenti si bagnino.
  • Estrai la striscia facendo sgocciolare lateralmente l'eccesso di urina per evitare che un agente reattivo scivoli e si mescoli con l'altro.
  • Dopo 60 secondi confronta il risultato con la scala cromatica di riferimento riportata sulla confezione.

Questo video ti può essere utile.

 

Come si leggono

Confronta la tua striscia con quella di riferimento riportata sulla confezione. Più dovrai spostarti a destra per trovare il colore corrispondente al tuo e più quel valore è sballato. I valori che più interessano la cistite sono i leucociti ed i nitriti.

  • Leucociti
    Sono indice di infiammazione e non di infezione. Quindi sono presenti anche in assenza di batteri. Possono provenire dalla vescica infiammata dalle continue recidive, o da contatto con agenti irritanti, oppure possono provenire dalla vagina (per infezioni o infiammazioni locali). La presenza di leucociti indica una sofferenza della mucosa. Se assieme ai leucociti sono presenti anche nitriti questa sofferenza è dovuta ad un attacco batterico (cistite batterica). Se sono presenti solo leucociti si è probabilemnte di fronte ad una cistite non batterica. Perché i leucociti possano essere considerati positivi, il reagente deve virare molto (diventando viola). Una leggera variazione di colore non è indice di infiammazione.
  • Nitriti
    Indicano la presenza di batteri. I batteri sono in grado di trasformare i nitrati contenuti nell'urina in nitriti. La presenza di nitriti e di leucociti pone diagnosi di cistite batterica. Mentre la presenza di nitriti indica che ci sono sicuramente batteri, la loro assenza non può escludere un'infezione batterica. Ci sono infatti batteri che non trasformano i nitrati in nitriti. Inoltre una falsa assenza di nitriti nelle urine è dovuta la diluizione urinaria e la frequenza delle minzioni. I batteri hanno bisogno di tempo (3/ 4 ore) per trasformare i nitrati in nitriti e se le minzioni sono frequenti questa trasformazione non avrà sufficiente tempo per avvenire. La presenza di batteri senza leucociti indica che sono presenti batteri, ma che questi sono innocui, visto che non c'è infiammazione in atto (batteriuria asintomatica). Se comunque sono presenti sintomi la loro causa andrà ricercata in altre sedi. Valutare la possibilità che si sia affete da infezioni vaginali, vulvodinia, candida, ipertono del pavimento pelvico o neuropatia pelvica.

Riassumendo

Se leucociti+ e nitriti+ => cistite batterica

Se leucociti+ e nitriti- => cistite abatterica

Se leucociti- e nitriti+ => batteriuria asintomatica (probabilmente non hai sintomi e se li hai non sono dovuti a sofferenza vescicale)

Se leucociti- e nitriti- => no cistite (il problema è in altri organi; valutare la possibilità che si soffra di infezioni vaginali, vulvodinia, candida, ipertono del pavimento pelvico, neuropatia pelvica

Scopri cosa significano gli altri parametri dell'esame chimico delle urine (sangue, ph, proteine, ecc).

Nota bene

Variazioni di colore che si verificano solo ai bordi della zona reattiva oppure dopo più di 2 minuti sono prive di significato patologico. Infatti tutti gli stick, più passa il tempo dall'immersione nelle urine, e più modificano il loro colore a prescindere dalle sostanze contenute nel liquido in cui sono state messe.

In caso di infiammazioni o infezioni in sedi non urologiche (per esempio un'influenza) vengono escreti più leucociti del solito nelle urine.

Gli antibiotici contenenti imipenem, meropenem e acido clavulanico come principi attivi possono provocare falsi positivi.
Gli antibiotici contenenti cefalexina e gentamicina possono dare negativi.
Il test effettuato nei 3 giorni successivi a un trattamento antibiotico può dare un falso negativo.

 

Conservazione

Le strisce reattive temono l'aria, il caldo, la luce e l'umidità, pertanto vanno conservate sempre ben chiuse nel loro contenitore e riposte in un luogo fresco (inferiore ai 25°), non freddo (superiore ai 2°), asciutto e lontano dai raggi del sole.

Se dovessero apparire scolorite o se dovessero virare spontaneamente dal colore base, non utilizzarle perchè potrebbero aver perso la loro capacità reattiva perché scadute o perché mal conservate.

Diffida degli stick conservati in contenitori di plastica con tappo a vite perché in base alla nostra esperienza, una volta aperta la confezione, perdono affidabilità reattiva molto prima della scadenza, al contrario degli stick contenuti in barattoli di alluminio con tappo ermetico.

 

Dove acquistare gli stick delle urine

Puoi comprare gli stick delle urine Combiscreen 9 attraverso il sito NaturaDiretta.com. Per i soci di Cistite.info APS onlus è previsto uno sconto per l'acquisto degli stick delle urine.

 

Articoli correlati