protocollo

Le infezioni genitali sono sempre la conseguenza di uno squilibrio vaginale che prevede l'alterazione di 3 fattori: aumento del ph, diminuzione dei lattobacilli e indebolimento della mucosa genitale.

Invece di combattere i patogeni con terapie antibiotiche ed antimicotiche, che hanno sicuri effetti collaterali, sarebbe molto più efficace e per nulla dannoso lavorare sulle cause principali, ripristinando le quantità di lattobacilli vaginali, abbassando il ph e rinforzando le mucose. Ciò contribuirà a prevenire anche le cistiti batteriche.

Approfondimento: come curare la cistite batterica

La nostra associazione attraverso le esperienze riportate nel forum in questi anni ha accumulato molte testimonianze sulle varie terapie utili per le vaginiti, le vaginosi e le micosi da candida. Analizzando i vari risultati ottenuti abbiamo formulato un protocollo basato su prodotti e rimedi naturali che finora hanno dimostrato il miglior rapporto tra beneficio ed effetti irritativi.

Il protocollo prende il nome dalla donna che per prima ha sperimentato la sequenza dei prodotti consigliati: Miriam.

Il protocollo è composto da 3 tipi di trattamento che devono essere seguiti contemporaneamente:

 Su alcuni prodotti consigliati nel protocollo la nostra associazione ha ottenuto utilissime agevolazioni sull'acquisto.

Per facilitare l'applicazione del protocollo Miriam abbiamo realizzato uno schema pratico con i prodotti da assumere nei giorni della settimana.

schema protocollo miriamScarica lo schema riassuntivo del protocollo Miriam

 

Terapia orale:

La terapia orale si pone lo scopo di regolarizzare la funzionalità intestinale e ridurre l'eccesso di batteri patogeni o di candida nell'apparato digerente.

Questo scopo può essere raggiunto attraveso l'introduzione di flora batterica benefica (Saccharomices boulardii e Lattobacillus acidophilus DDS1), di Lattoferrina (antibatterico, antimicotico,immunostimolante), di acetilcisteina (scioglie il biofilm nel quale i batteri e la candida si rifugiano, privandoli di un’importante difesa) e di bromelina (per ridurre l’infiammazione e lenire il dolore).

.

Tra i prodotti testati consigliamo X-flor (che contiene lattoferrina, saccharomices boulardii, lattobacillus acidophilus), Dimann Flogo (con apolattoferrina, acetilcisteina e bromelina) e Immunodefend (a base di sostanze naturali con azione antimicrobica, immunostimolante, antinfiammatoria, antiossidante) assunti in questo modo:

  • prima settimana di trattamento: 1 compressa di Dimann Flogo e un cucchiaio di Immunodefend al mattino. Una bustina di X-Flor e un cucchiaino di Immunodefend alla sera.
  • seconda settimana di trattamento: al mattino 1 cp di Dimann Flogo alternata ad una bustina di X-Flor a giorni alterni + un cucchiaio di Immunodefend ogni mattina.
  • mantenimento: passata la fase acuta, per evitare recidive, la settimana prima delle mestruazioni assumere ogni mattina una cp di X-Flor. A partire dal primo giorno di mestruazione assumere ogni mattina per 7 giorni 1cp di Dimann-Flogo (che aiuterà anche a togliere il dolore mestruale e a recuperare il ferro perso con le perdite di sangue). Qualora il ciclo fosse regolare sarebbe preferibile iniziare il Flogo 2 giorni prima delle mestruazioni per rendere ancora più efficace l'azione sulla dismenorrea, altrimenti iniziare col primo giorno di flusso mestruale. Nei 7 giorni dopo ogni mestruazione assumere un cucchiaio di Immunodefend al mattino.

 

Terapia locale:

Il trattamento locale aiuterà a ripristinare un corretto ph vaginale, a ricostituire la flora batterica benefica, a combattere i patogeni presenti e a rinforzare mucose e difese vaginali.

  • Primo giorno: Dimann Candida Crema Intima sia in vagina che sulla vulva (a base di lattoferrina per sconfiggere candida, E. coli ed altri batteri patogeni)
  • Secondo giorno: Rephresh Gel (acidificante per abbassare il ph vaginale)
  • Terzo giorno: Agena Blocagin (fermenti lattici per ripristinare la flora batterica)
  • Quarto giorno: Dimann Candida Crema Intima
  • Quinto giorno: Rephresh
  • Sesto giorno: Yogurt (per abbassare il ph e integrare altri fermenti). Leggi nel forum le nostre esperienze con lo yogurt.
  • Settimo giorno: Lavanda a base di D-mannosio (per eliminare i residui delle applicazioni precedenti e apportare mannosio in vagina).

Ricominciare da capo per altri 7gg e poi rivalutare in base alla sintomatologia o al tampone vaginale.

La necessità di iniziare o ripetere il protocollo Miriam si può anche valutare dal ph vaginale: se i lattobacilli non sono sufficienti non provocheranno sufficiente acidificazione dell'ambiente vaginale ed il ph sarà elevato. Un ph compreso tra 3,5 e 4,5 rivela la presenza di lattobacilli in quantità ottimale. Un ph superiore a 5 suggerisce la necessità di (ri)cominciare il protocollo. Questo parametro può essere comodamente valutato a domicilio con gli stick per la rilevazione del ph vaginale o con il test per rilevare infezioni vaginali.

Passata la fase acuta sarà sufficiente applicare Dimann Candida tutte le sere durante la settimana premestruale (fase in cui i sintomi tendono a peggiorare) per poi sospendere all'arrivo delle mestruazioni.

Dopo la fase acuta sarà importante associare anche un trattamento locale ristrutturante e riepitelizzante a base di sostanze lenitive, emollienti e antiradicali liberi, che riparano il danno cellulare ricevuto dalle mucose, impedendo la penetrazione dei batteri negli strati inferiori più fragili. Questi antiradicali si trovano nei vegetali (polifenoli e bioflavonoidi), nelle vitamine (vitamina C, vitamina E, carotenoidi come quercetina e licopene) e nei micronutrienti (selenio, zinco, rame, glutatione, coenzima Q10, melatonina, acido urico, acido ialuronico).
Consigliamo Xanagel da applicare esternamente (sulla vulva) 3 volte alla settimana (tranne in fase premestruale).

 

Consigli comportamentali:

  • eliminare gli assorbenti sintetici e passare esclusivamente a quelli di cotone monouso, o agli assorbenti lavabili, o alla coppetta mestruale
  • eliminare i salvaslip nei giorni fuori dal ciclo (che non fanno traspirare la cute)
  • indossare solo biancheria di cotone bianca (che lascia traspirare la cute apportando ossigeno ai batteri anaerobi)
  • eliminare tutti i detergenti intimi (per non rimuovere la flora del Doderlein)
  • evitare bidet con bicarbonato o tea tree oil che sono risultati troppo aggressivi sulle mucose
  • evitare pantaloni stretti e aderenti (poiché trattengono umidità e calore creando condizioni favorevoli allo sviluppo dei patogeni)
  • dormire senza indumenti intimi
  • evitare le terapie ormonali estro-progestiniche (pillola, cerotto, spirale medicata, anello, ecc) preferendo metodi naturali come gli apparecchi Babycomp
  • seguire i consigli comportamentali in caso di sensibilità/fragilità vulvare

 

Testimonianze

“In questo ultimo anno ho visto passi da gigante su contrattura e candida. Mi hanno cambiato la vita fino a portarmi ulteriori cambiamenti... Sono stata oltre un anno senza candida e scrivo per questo... Il protocollo Miriam ha funzionato benissimo anche con me è l'ho dovuto usare per ben 6 mesi prima di avere risultati negativi! Per gradi sono arrivata a fare tamponi in cui la candida mi passava da "Molti ceppi" fino a "tracce di". E poi a gennaio 2013 esami negativi!!
Uscivo da una brutta situazione con una brutta contrattura e mi è funzionato tutto.
Non demordete, siate costanti perché se ne esce!
Si guarisce.”
Anna Leaf 29/01/2014 (cistite.info)

Leggi sul Forum le Storie personali di candida e le Testimonianze di guarigione dalla candida

 

Agevolazioni per i soci

I soci di Cistite.info APS onlus hanno diritto ad uno sconto sull'acquisto dei seguenti prodotti:

  • assorbenti lavabili e coppetta mestruale (leggi le convenzioni con Ideeperlei e con Bottega della Luna; l'accesso è riservato ai soli soci)
  • Immunodefend (leggi la convenzione con Sanedia, l'accesso è riservato ai soli soci)
  • stick per la rilevazione del PH vaginale (leggi la convenzione con NaturaDiretta ; l'accesso è riservato ai soli soci)
  • apparecchi Babycomp (leggi la convenzione con Babycomp; l'accesso è riservato ai soli soci)

Articoli correlati