parete

I GAGs (GlucosAminoGlicani), chiamati anche mucopolisaccaridi, sono elementi costituiti da catene formate prevalentemente da zuccheri.

Essi sono presenti sia in forma libera nelle urine, sia come costituenti dell'urotelio.

L'urotelio è lo strato più superficiale della vescica, quello a diretto contatto con l'urina. Su questo strato sono presenti i GAGs, che rendono impermeabile l'urotelio rappresentando il normale scudo protettivo della vescica.
L'impermeabilità, oltre a non permettere all'urina di essere riassorbita dai vasi sanguigni e reimmessa nel circolo sanguigno, protegge gli strati cellulari sottostanti (più fragili, immaturi e sensibili) dall'aggressione dell'acidità urinaria, dei batteri e delle sostanze irritanti presenti nel liquido urinario.

I GAGs liberi nelle urine invece hanno una funzione antibatterica in quanto si uniscono alle zampe (lectine) dei batteri impedendogli di aderire con esse alla parete vescicale e in questo modo vengono espulsi attraverso la minzione.

L'assenza di GAGs (tipica della cistite interstiziale e della sindrome del dolore vescicale) provoca irritazione e ipersensibilità verso qualsiasi stimolo: tattile, acido, termico, pressorio, batterico, ecc. La somministrazione di GAGs consente di riparare l'urotelio diminuendo la permeabilità della parete vescicale, evitando che le sostanze irritanti passino questa barriera protettiva, riducendo gli episodi di infezioni urinarie (cistiti) e migliorando quindi la sintomatologia.

Il GAG più utilizzato di questa categoria è il Pentosan sodio polisolfato (Elmiron, Fibrase), considerato uno degli elementi più specifici per curare la PBS/CI. Attenua significativamente i dolori vescicali ed in generale il senso di disagio dei pazienti. Agisce sia come ricostruttore dello strato di GAG che come antinfiammatorio inibendo la secrezione di istamina da parte dei mastociti.
I massimi benefici del Pentosan vengono di norma raggiunti a partire dal 5 mese di trattamento.

Altri farmaci di questa categoria sono: Eparine, Acido ialuronico, condroitinsolfato, glucosamina, dermatansolfati, cheratansolfati.

I GAG possono essere somministrati sia oralmente che tramite instillazioni vescicali effettuate con catetere.

In commercio esistono anche integratori alimentari naturali contenenti GAG (Dimann Daily, che contiene acido ialuronico, glucosamina, condroitina, quercetina e D-mannosio).

 

Test di Parson

Per valutare se la somministrazione di GAG può essere utile si effettua il test del potassio di Parson: si instilla potassio in vescica tramite catetere e, se compare o si acuisce il dolore, vuol dire che mancano i GAG e quindi il potassio riesce a passare negli strati vescicali più profondi, più sensibili e più delicati. Di conseguenza la somministrazione di GAGs potrà essere efficace. Nel caso opposto si procede con altre terapie.

 

Articoli correlati