Le novità dei prossimi mesi!

 Abbiamo in programma novità entusiasmanti

Scopri quali


La chirurgia per la cura della cistite interstiziale è l'ultima strategia terapeutica che viene presa in considerazione tra le diverse opzioni a disposizione.

Diverse sono le tecniche chirurgiche.

  • Asportazione parziale della vescica (cistectomia parziale) con conservazione del trigono e degli orifizi. Una volta asportato tutto il tessuto danneggiato viene sostituito con tessuto prelevato dall'intestino. I risultati a lungo termine di questa cistectomia parziale in pazienti con BPS/CI rivelano la scomparsa del dolore, l’incremento della capacità vescicale da 150 ml a 500 ml e la diminuzione sensibile della frequenza diurna. Tuttavia la cicatrice nel punto di congiungimento tra i tessuti originali e quelli intestinali rappresenta una zona che può provocare gli stessi sintomi per i quali è stato fatto l'intervento. Inoltre la nuova vescica piena di cicatrici può essere maggiormente esposta ad infezioni batteriche. Può anche perdere l'elasticità e quindi provocare incontinenza o grave ritenzione di urina con necessità di cateterizzazione intermittente.
  • Asportazione della vescica (cistectomia): molto rara, consiste nel togliere la vescica e collegare gli ureteri (i due canali che collegano la vescica a i due reni) con l'esterno attraverso 2 fori (urostomie) fatti sull'addome o sulla schiena, da cui uscirà l'urina proveniente dai reni. L'urina finirà in due sacchetti attaccati alla cute proprio attorno alle due stomie. Il sacchetto può anche essere interno al Paziente e bisognerà provvedere allo svuotamento regolare attraverso un catetere. Ciò evita la presenza costante di sacchetti esterni e le lesioni sulla cute causate sia dal collante del sacchetto, sia dal contatto con l'urina acida. La cistostomia (il sacchetto esterno) aumenta il rischio di infezioni renali in quanto l'uretere resta direttamente a contatto con l'ambiente esterno senza i filtri rappresentati da uretra e vescica, venendo meno i meccanismi antireflusso vescicali.

Convenzioni per i soci

La chirurgia viene considerata solo in caso di insuccesso delle terapie meno invasive in quanto gli svantaggi sono molti:

  • il risultato è imprevedibile
  • gli effetti indesiderati a breve e lungo termine della chirurgia vescicale sono molteplici: ritenzione urinaria, ostruzione intestinale, malassorbimento e compromissione della funzionalità renale
  • l'intervento prevede settimane o addirittura mesi di recupero
  • ci possono essere recidive del problema dopo l'intervento
  • nel 25% dei casi, nonostante la rimozione della vescica, il dolore resta invariato. Ciò può voler dire che il problema era neurogeno, muscolare o comunque di natura non vescicale
  • l'intervento è irreversibile.

Per questo la chirurgia deve essere l'ultima scelta, limitata ai soli pazienti con BPS/CI all'ultimo stadio, con numerose ulcere di Hunner, vescica contratta e fibrotica e con bassissima capacità, per i quali i benefici risultino superiori agli ipotetici rischi chirurgici.

“Se posso dare coraggio a qualcuno sono contenta, mi sono iscritta infatti per condividere, per essere aiutata ma anche, nel mio piccolo, per aiutare. Quando poi vi ho visto così tanto più giovani di me, mi sono sentita "quasi mamma". Non scoraggiatevi mai, anche se i momenti duri sono tanti, anche se noi spesso siamo in piedi solo per volontà. Io l'ho accettata, è importante, ma questo non vuole dire rassegnarsi, vuole dire confrontarsi con la CI ogni giorno, lei non ha pietà ma la vita non è finita finchè c'è.”
31stAB12 , 26/08/2015 (cistite.info)
“l'Interstiziale ha vinto tante battaglie ma non ancora la guerra ed io combatto ancora.”
31stAB12 , 12/08/2015 (cistite.info)

Altre terapie

ATTENZIONE! Cistite.info propone contenuti a solo scopo informativo e divulgativo. Spiegando le patologie uro-genitali in modo comprensibile a tutti, con attenzione e rigore, in accordo con le conoscenze attuali, validate e riconosciute ufficialmente.
Le informazioni riportate in questo sito in nessun caso vogliono e possono costituire la formulazione di una diagnosi medica o sostituire una visita specialistica. I consigli riportati sono il frutto di un costante confronto tra donne affette da patologie urogenitali, che in nessun caso vogliono e possono sostituire la prescrizione di un trattamento o il rapporto diretto con il proprio medico curante. Si raccomanda pertanto di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata.

Privacy

Ai sensi del d.lgs 196/2003 e del GDPR 679/2016 in merito al trattamento dei dati personali si comunica quanto segue:

Il trattamento dei dati personali sarà improntato come da normativa indicata sui principi di correttezza, liceità, trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Ai sensi dell'articolo 13 del GDPR 2016/679, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni.

 

Titolare, responsabili del trattamento dei dati e responsabile della protezione dei dati

Il titolare del trattamento dei dati personali è Cistite.info APS con sede legale in Bolzano Via Parma, 1/C. 

Il responsabile del Trattamento personali inseriti in fase di registrazione al forum (https:\\cistite.info\forum), di registrazione alla newsletter (https://cistite.info/list/?p=subscribe) e/o in fase di richiesta associativa è il Presidente dell'Associazione Cistite.info APS, cui è possibile rivolgersi per esercitare i diritti di cui all'Art. 12 e/o per eventuali chiarimenti in materia di tutela dati personali, è raggiungibile all’indirizzo: cistite.info@pec.it

 

Tipologia dei dati raccolti

I dati personali (nome, cognome, indirizzo email, indirizzo di residenza, luogo e data di nascita, Codice Fiscale, etc), saranno forniti al momento della richiesta di adesione all'Associazione o in fase di registrazione al forum (https:\\cistite.info\forum) o in fase registrazione alla newsletter (https://cistite.info/list/?p=subscribe).

 

Finalità e modalità del trattamento

I dati personali forniti saranno oggetto:

in relazione ad obblighi legali, fiscali e statutari:

in relazione a necessità di comunicazione delle attività dell'Associazione, del forum e della newsletter:

 I dati forniti dagli interessati verranno trattati prevalentemente con strumenti informatici sotto l'autorità del titolare del trattamento, da parte di soggetti specificamente incaricati, autorizzati ed istruiti al trattamento dati ai sensi dell’art. 30 del Codice privacy e degli artt. 28 e 29 del Regolamento privacy. Verranno osservate idonee misure di sicurezza anche ai sensi degli artt. 5 e 32 del Regolamento privacy per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. Tutto ciò per garantire la sicurezza, l'integrità e la riservatezza dei dati stessi nel rispetto delle misure organizzative, fisiche e logiche previste dalle disposizioni vigenti.

 

Natura obbligatoria o facoltativa del conferimento dei dati, conseguenze di un eventuale rifiuto e base giuridica del trattamento

Si informa che, tenuto conto delle finalità del trattamento come sopra illustrate, il conferimento dei dati è obbligatorio ed il loro mancato, parziale o inesatto conferimento potrà avere, come conseguenza, l'impossibilità di svolgere l’attività dell'Associazione e di assolvere gli adempimenti previsti dallo Statuto stesso nonchè di accedere al forum o di ricevere la newsletter.

 

A chi e in che ambito il Titolare può trasmettere i dati personali degli Interessati

I dati personali degli Interessati potranno essere comunicati all’interno dell’UE, nel pieno rispetto di quanto previsto dal Codice privacy e dal Regolamento privacy, ai seguenti soggetti:

Si informa che i dati dell’associato e le informazioni relative alle loro attività vengono gestiti e archiviati, con idonee procedure, utilizzando piattaforme anche operanti al di fuori del territorio nazionale (anche extra UE), quali Google, Keliweb, etc.

 

Durata del trattamento

 I dati personali vengono conservati per tutta la durata del rapporto di associazione e/o mandato e, nel caso di revoca e/o altro tipo di cessazione del rapporto, nei termini prescrizionali indicati nell’art. 2220 del Codice Civile. Nonostante quanto precede, Cistite.info APS potrà conservare taluni dati personali degli Interessati anche dopo la richiesta di cessazione del trattamento e ciò esclusivamente per difendere o far valere un proprio diritto ovvero nei casi previsti dalla legge o per effetto dell’ordine di un’autorità giudiziale o amministrativa.

 

Diritti degli interessati

 Lei potrà, in qualsiasi momento, esercitare i diritti:

L’esercizio dei suoi diritti potrà avvenire attraverso l’invio di una richiesta mediante email all’indirizzo cistite.info@pec.it

 

Misure di sicurezza

I dati personali degli Interessati sono trattati nel rispetto della legge applicabile ed utilizzando adeguate misure di sicurezza, in ossequio alla normativa in vigore anche ai sensi degli artt. 5 e 32 del Regolamento privacy.
In merito, si conferma, tra l’altro, l’adozione di opportune misure di sicurezza volte ad impedire accessi non autorizzati, furto, divulgazione, modifica o distruzione non autorizzata dei dati degli Interessati.

 

Modifiche all'informativa privacy

La presente informativa è soggetta a modifiche da parte del Titolare del trattamento; Cistite.info APS comunicherà per email le modifiche agli Interessati, con un preavviso di almeno 15 giorni rispetto alla data in cui si applicherà la nuova informativa.

 

Regolamento e privacy forum

 Rispetto ai dati di registrazione si specifica che:

Rispetto ai contenuti immessi sul forum l'utente deve valutare con particolare attenzione:

Si specifica inoltre che:

Informativa tecnica  e di servizio

Si fanno inoltre presenti i seguenti punti.

X

Right Click

No right click