Dilatatori vaginali

I dilatatori vaginali permettono una progressiva dilatazione del canale vaginale e del muscolo elevatore dell’ano che lo circonda. Questi strumenti sono indicati in caso di contrattura pelvica, dispareunia e vaginismo.

I dilatatori hanno diametro e lunghezza diversi e vengono inseriti nel canale vaginale in maniera progressiva in modo da allungare gradualmente il muscolo e adattare i tessuti circostanti.

Oltre ai dilatatori vaginali la donna può utilizzare a questo scopo anche vibratori e dildi.

Prima dell'introduzione in vagina si consiglia di lubrificare il dilatatore con un gel compatibile con la plastica per agevolare l'inserimento ed evitare microlesioni.

Aumentando la dilatazione del canale vaginale si eviteranno eccessivi stimoli meccanici durante la penetrazione, che altrimenti si ripercuoterebbero sulla mucosa vulvare, sull'uretra e sulla vescica provocando cistiti post coitali, vulvodinia e infezioni vaginali.

La dilatazione vaginale instaura un circolo virtuoso (assenza di dolore →presenza di piacere) interrompendo il circolo vizioso (dolore e ansia durante la penetrazione →contrazione muscolare → dolore e ansia).

Un'utilissima guida all'uso dei dilatatori è quella tradotta in italiano da alcune donne del sito www.vaginismus.awareness-network.org.

"Guida all'uso dei dilatatori vaginali"

La nostra associazione ha ottenuto una convenzione con Bottega della Luna, un sito che occupa di sessualità e di vendita di oggetti inerenti questo ambito. La nostra associazione ha selezionato alcuni prodotti utili proprio a questo scopo dilatativo. Per gli iscritti alla nostra associazione è prevista una scontistica sull'acquisto.

Articoli correlati