di nicoletta » mer ott 14, 2009 10:37 am

Care ragazze,
scrivo in questo spazio per testimoniare la mia esperienza. 16 anni fa nel lontano 1993 ho avuto il primo attacco di cistite. Dolorosissimo e con sangue da subito. Un dramma. Subito settimana di antibiotici inutili e dannosi perché poco dopo la cistite ritorna più violenta che mai. Inizia il dramma. Anni e anni di antibiotici. Spesso la cistite viene dopo i rapporti ma a volte anche senza. Il mio Dottore, un luminare, mi dice

addirittura di prendere ogni tanto gli antibiotici, il Monuril, per prevenire. Assurdo :wc: . Vado avanti e i miei nervi cominciano a cedere. Ho paura di avere rapporti. Immaginate le conseguenze :muro: . Ma le cose si complicano ulteriormente quando, circa un anno fa, decido di provare ad avere un bambino. Dopo i rapporti devo correre al bagno a fare pipì e a lavarmi e questo mi fa salire l'ansia ulteriormente. In più la mia vescica è infiammata al punto che anche se ho rapporti regolari non riesco a restare incinta. E come se non bastasse ho la cistite sempre esattamente i gg dell'ovulazione. Intanto l'ansia diventa angoscia. Comincio a leggere su internet notizie sulla cistite e per caso mi imbatto in un post di Rosanna in cui dice come curare la cistite con il D-mannosio. Credo alle sue parole e decido di provare. Inizio la cura a novembre 2008. L'8 novembre la mia ultima dose di Monuril. Prendo 3 bustine al giorno di mannosio e poi scalo fino a 2 e poi a 1 fino a toglierle del tutto. Ma il 6 dicembre la cistite ritorna. Non mi perdo d'animo. Riprendo 5 bustine di mannosio e poi inizio a scalare e sto ferma a 3 bustine per diversi mesi. Non voglio rischiare. A febbraio ho ancora bruciori ma con qualche bustina in più di mannosio riesco ancora una volta a far fronte alla situazione. Nel frattempo faccio visite urologiche e urinocolture. Tutto ok. L'infezione non c'è più. Verso aprile o maggio seguendo il consiglio di Rosanna decido di iniziare a scalare. Ho fatto i tamponi e tutto è ok. Ormai è soltanto la paura a frenarmi perché in realtà non ho più un attacco forte da dicembre 2008. Però ho troppa paura perché voglio restare incinta e non voglio rischiare di avere la cistite proprio i gg dell'ovulazione. Ma piano piano e con molta lentezza inizio a scalare e passo a 2 bustine al giorno, fino a arrivare a una al giorno più una dopo i rapporti. Sto bene. Miracolo! Mi tranquillizzo e finalmente resto incinta!!! Da lì prendo una bustina solo dopo i rapporti ma non ho più fastidi.
Questa è la mia storia. Ho dovuto avere molta pazienza. Soprattutto i primi mesi. Ma ne è valsa la pena, credetemi. Avere rapporti era diventato un incubo. Pensate a come ero ridotta di nervi un anno fa. Dovevo lavorare e cercavo un bambino. E ogni mese passavo 3 giorni a letto coi dolori e a piangere e tremare di rabbia. È stato un momento durissimo. E la cosa peggiore è che se continui a prendere gli antibiotici non solo non risolvi ma peggiori la situazione. I medici non ti aiutano. Il mio dottore mi diceva che non c'è niente da fare. Chi ha la predisposizione non guarisce. Da morire. Non ci credete e lottate per far ritornare la vescica ad una situazione normale, soprattutto EVITANDO gli antibiotici. Io ora sto bene ma continuo sempre a prendere una bustina dopo i rapporti, per sicurezza. Tra un mese festeggio un anno senza Monuril!!! Per me è un miracolo. Grazie Rosanna. Grazie mannosio!!
:thanks:

Un augurio a tutte e :coool:

Continua a leggere la storia di guarigione dalla cistite di Nicoletta

Articoli correlati