Forza&coraggio!!

Racconta qui il tuo percorso con la cistite

Forza&coraggio!!

Messaggioda Rossa » sab mar 02, 2013 1:28 pm

Ciao a tutte! :ciao: Mi chiamo Alessia e ho 23 anni.
La mia storia inizia nel 2009 con la solita, sporadica cistite curata con antibiotico ad ampio spettro, passata e apparentemente debellata per due anni senza alcun sintomo. Fino a scordarsene (ingenua!).
Poi, nel 2011, comincia il calvario (sarò schematica per darvi un quadro il più chiaro possibile):
- Febbraio 2011: cistite. Emorragica nel giro di due ore, dolori (che ve lo dico a fare) pazzeschi e, naturalmente, unico appiglio per farli smettere è Mr. Ciproxin. Dopo dieci giorni urinocoltura: negativa. Passata anche stavolta senza dolori successivi. Mi convinco di nuovo che è finita (ingenua#2!) e sto bene per mesi.
- Settembre 2011: cistite. Di nuovo cistite. Non ho mai tempo di fare urinocolture perché vengo bloccata sulla tazza tutta la notte e l’unico modo per spegnere il fuoco è Mr. Tavanic. Dopo dieci giorni urinocoltura: negativa. MA!cominciano a persistere dei doloretti tipo sensazione di non aver svuotato tutta la vescica, dolori nel dormire a pancia in giù e simili, che mi accompagnano per tutto ottobre.
- Novembre 2011: cistite. Una botta clamorosa. Ma a questo punto voglio sapere con chi ho a che fare, così me la tengo tutta la notte e riesco a raccogliere le urine. Nel frattempo, mentre aspetto i risultati, Mr. Tavanic per altri sei giorni. I risultati arrivano e mi presentano Madame Escherichia Coli (>100.000 UFC). A questo punto parte l’attacco mirato (visto che nonostante l’antibiotico “di tamponamento” ho ancora dolori): Ciproxin per sei giorni (pochi miglioramenti e dolori costanti), poi Cefixoral per dieci giorni (dolori attenuati ma ancora presenti) e infine Cefodox per sei giorni (nessun miglioramento). A questo punto, visto che nulla fa effetto su questi maledetti dolori, mi sottopongo a un’ecografia addominale, casomai il tutto fosse dovuto a qualche malformazione, vallo a sape’…naturalmente è tutto negativo, e arriviamo doloranti e ammaccati a gennaio 2012. Per scrupolo, dopo un mese dall’ultimo antibiotico, faccio un’urinocoltura ed è NEGATIVA. Ma io sto sempre male, allora sono pazza?? No, perché io sento dolori pre minzione e costantemente infiammate (perché sì, a questo punto sono entrata di gran carriera nel mondo delle infiammazioni post infezione) vescica e uretra (tanto per dare un assaggio, i miei pensieri più frequenti erano “vorrei strapparmele e tirarle via” o “ma non posso farmene impiantare un paio nuove al carbonio?”). Al che mi viene prescritta (sempre dal medico di base) una terapia di tre settimane a base di Monuril una volta a settimana, fermenti lattici Yovis (quindi prettamente per l’intestino) una volta al giorno e Cistimev (betulla e verga d’oro) una volta al giorno. Prima settimana: dolori molto attenuati soprattutto in zona uretrale ma non del tutto scomparsi; seconda settimana: dolori attenuati ma ancora presenti; terza settimana: nessun miglioramento, anzi aumento dei dolori post minzionali. Una tragedia. Passin passino, con questa croce in braccio, attraverso i mesi da Febbraio 2012 a Giugno 2012 senza attacchi acuti, ma sempre con dolori pre e post minzione. Infine, arrivo a
- Luglio 2012: cistite. Ho il ciclo durante l’attacco acuto, quindi non faccio urinocoltura e mi becco due dosi di Monuril. L’urinocoltura di dieci giorni dopo è negativa ma la situazione dolorosa è tornata ai santi vecchi. La cosa diventa stabile, in un certo senso: non ho attacchi acuti ma dolori costanti e più forti in prossimità del ciclo e stringo un’amicizia forzata col Monuril, che mi accompagna anche in vacanza. Passano quattro mesi e
- Dicembre 2012: cistite. Altro giro altra corsa di Monuril (due dosi). Stavolta per l’urinocoltura devo aspettare più di dieci giorni, perché c’è Natale di mezzo, capodanno e cose varie tra cui, non ultima, la mia convinzione che sarebbe stata negativa anche stavolta. Così, aspetto tre settimane e faccio l’urinocoltura a
- Gennaio 2013: positiva (inaspettatamente…questo vi dà un’idea dell’entità miei dolori quotidiani) a Escherichia Coli (50.000 UFC). Evvai con altri otto giorni di Cefixoral. Nel frattempo prenoto una visita dalla mia ginecologa. Inutile dire (visto che tocchiamo l’argomento genitale e non più solo urologico) che nel frattempo i miei rapporti sessuali (sempre con lo stesso ragazzo) erano diventati sempre più dolorosi. Non impossibili perché sono sempre ben lubrificata, ma dolorosi. La ginecologa mi visita (c’è mancato poco che cascassi dal lettino per il dolore, sia quando mi ha fatto il pap-test sia quando mi ha fatto l’eco trans vaginale) e mi dice che ho la pelle cotta, in pratica una vulvite e pronuncia le fatali parole: “è un problema di difese immunitarie”. Mi fa fare il tampone vaginale e l’urinocoltura (visto che avevo finito l’antibiotico e ancora dovevo controllare la situazione) e i risultati sono questi: urinocoltura negativa, tampone positivo a Ureaplasma Urealyticum (<10.000 UFC), lattobacilli nella norma e leucociti rari. In barba alla questione immunitaria, mi dà altri cinque giorni di Ciproxin.

Ora, da febbraio ad adesso, sono ufficialmente fuori dai medicinali e mi sono decisa a usare le indicazioni di questo forum. Così, mi faccio tre dosi di D-Mannosio al giorno, una bella tazzona di tisana alla malva la mattina, yogurt (da magna’!) e fermenti lattici orali e vaginali: Dicoflor Elle e Acidif. Questi ultimi sono proprio quelli che mi ha dato la dottoressa, che in questo, a quanto sono riuscita a leggere fino ad ora, ci ha preso in pieno: cicli di fermenti lattici vaginali non possono che aiutarmi. Inoltre, D-Mannosio crema, che metto durante i rapporti ma soprattutto DOPO (è una manna). Infine, bidet senza saponi e carta igienica per asciugarmi. La situazione è migliorata. Non me ne rendo conto giorno per giorno, ma solo se guardo indietro. Per intendersi, oggi dico “che palle questi maledetti dolori”, ma se penso a tre mesi fa mi rendo conto che la situazione è diversa!

Vi do due coordinate in più per capire la mia storia: le mie cistiti non sono mai post-coitali. O meglio, il rapporto sembra essere quello che dà il colpo di grazia ma non è mai, da solo, a scatenarle. Per fare degli esempi, la cistite di novembre 2011 mi è venuta perché (genio) sono stata una serata FREDDISSIMA intera a pancia scoperta, ho bevuto come uno scaricatore e la notte, alla fine, ho avuto un rapporto sessuale, per di più senza lavarmi dopo ma addormentandomi sul colpo (sono cose che non faccio più, naturalmente!). Oppure, quella di luglio 2012 mi è venuta dopo essere stata una giornata intera, con il ciclo, in calzamaglia di microfibra, sotto il sole, sudando e senza bere niente, per poi tornare a casa e, la notte, avere un rapporto sessuale. A dicembre ho avuto un incidente in cui ho rischiato di restarci secca, due giorni dopo un esame (quindi accumulo di stress a manetta e ciaociao difese immunitarie) e infine, post esame, una bella pizza+birra+rapporto sessuale. Non so se riesco a spiegarmi, ma ho la sensazione che il rapporto ci metta il carico a denari, come si dice dalle mi’parti, ma non sia il primo fattore scatenante.

Solo che adesso, non so perché, sarà la tensione, i rapporti si sono fatti un po’ più “brucianti” a livello vulvare e mi sento un po’ dolente a livello clitorideo (ma senza dolori particolari all’uretra). Non so, è come se fosse ipersensibile. Eppure (soprattutto ultimamente) siamo sempre molto delicati durante i rapporti quindi non me lo spiego. Anche perché dopo il rapporto faccio pipì, mi lavo con acqua tiepida, metto la crema e sto meglio. Non credo sia una problematica di contrattura, leggendo il forum ho imparato a prendere coscienza del mio corpo e mi rendo conto di riuscire (ancora) a percepirlo come controllabile. Faccio kegel reverse e respiro col diaframma quanto più posso…e funziona. Quindi non mi spiego proprio questa specie di incazzatura del clitoride. Che è, ora pure lui c’ha da farsi sentire?!Non si può avere un po’ di pace in questa casa? :lol: :lol:

…secondo voi vado bene così? Sto seguendo la giusta strada?

Spero veramente che tutto passi, perché sembro allegra e serena, e dovrei esserlo perché alla fine ci sono persone che stanno molto peggio di me, ma ho momenti di sconforto molto pesanti ed è incredibile come alla compagnia del dolore non ci si abitui mai.

Scusate il poema, ma era un po’ che volevo scrivere e non sapevo cosa dire così ho detto tutto!
Per adesso continuo a documentarmi e leggere più post possibili, nel frattempo mando un abbraccio a tutte e un gigaringraziamento per questo spazio che è veramente un’oasi nel deserto.
Smack
:baci:

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda frizzina » sab mar 02, 2013 1:52 pm

Intanto ciao.
Partiamo dall'inizio.
Hai un tampone vaginale recente? se no, fallo, con richiesta di Ph e flora lattobacillare.
Così possiamo vedere come sei messa a difese.
Urinocultura recente?
Come sei a sintomi ora?
Procurati gli stick meditrol alla ditta, tramite sito, risparmi.
Sei stitica? o regolare?
Bene per gli esercizi Kegel, li fai ogni giorno? quanti? hai letto questo? viewtopic.php?f=166&t=3350
FAi gli automassaggi? viewtopic.php?f=166&t=3377
La respirazione diaframmatica deve diventare la tua respirazione normale. Applicati, affinchè il tuo corpo si "riprogrammi".
Vedo che hai già compreso perchè a volte ti sono venute le cistiti...mi raccomando, niente roba stretta, sintetica.. solo mutande cotone bianche (dormi senza e se puoi evitale anche durante il giorno).
Usi lo scaldino , per il bruciore?
Il dolore hai rapporti può essere dato dalla vestibolite, quanto dalla vuvlvodinia, probabilmente sei un pò contratta. Hai letto nel sito al riguardo?

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Rossa » sab mar 02, 2013 2:28 pm

Ciao! :):
Il mio ultimo tampone risale all'otto febbraio, quindi è recente, e risulto negativa a trichomonas, miceti, gardnerella, streptococcus agalactiae e chlamydia. E' il tampone in cui è venuto fuori l'ureaplasma.
C'è poi il parametro "lattobacilli" e c'è scritto "nella norma".
Ho fatto il tampone prima di informarmi all'interno del forum quindi non ho chiesto alla dottoressa di far inserire anche valori di ph o, ad esempio, l'analisi delle urine.
Sì, faccio molti esercizi kegel, soprattutto di base, dal momento che sto molto tempo seduta. Appena ho un attimo di pausa provo a fare anche gli altri, ma ancora non ho dimestichezza con gli automassaggi...proverò, devo solo orientarmi un po' per capire bene benefici e modalità :S:
Ho la sensazione che questi bruciori vestibolari o vulvari siano dovuti ancora all'ammaccamento generale epidermico e dei tessuti (per antibiotici, disequilibrio della flora ecc...), perchè in realtà non mi sento contratta. Solo che non mi spiego il clitoride ipersensibile, forse anche questo è riconducibile a una situazione di delicatezza diffusa che si dovrà, col tempo, riassorbire?
Comunque, almeno dal punto di vista intestinale, ritengo di essere "tranquilla" (sta' a vede' ora me la tiro): due volte al giorno regolari :cup:
Grazie della rispostafast!!

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Rossa » sab mar 02, 2013 2:35 pm

Ah oddio scusa, non ho mica risposto a tutte le domande!
Dunque, lo scaldino lo uso tantissimo, mitico lui!!
Momentaneamente i miei sintomi sono indolenzimento alla vescica e all'uretra, soprattutto quando trattengo pipì o quando libero l'intestino. Non ho grandissimi bruciori (ho provato la manovra del dito e sono in calo, evvai!), la sensazione dominante è quella di uretra dolorante, in continuazione sebbene adesso più lievemente.
Rigrazie :):

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda frizzina » sab mar 02, 2013 2:38 pm

Rossa ha scritto:ncora non ho dimestichezza con gli automassaggi..

imparerai..come tutte qui. basta avere volontà, costanza e tanta pazienza. Mi raccomando prenditi sempre del tempo in cui puoi permetterti assolutamente di stare tranquilla, senza pensieri. Puoi farli sul divano, come nel video, o sul bidet, o nel letto. vedi come ti va meglio.
Rossa ha scritto: in realtà non mi sento contratta.

se sei contratta non lo percepisci, perchè per te la contrattura è la norma e non sai cosa significa non esserlo. Infatti:
Rossa ha scritto:non mi spiego il clitoride ipersensibile

potrebbe essere molto semplicemente che i nervi sono infiammati a causa della contrattura.
Rossa ha scritto: situazione di delicatezza diffusa

Sicuramente c'è. Nulla da dire su questo.
Rossa ha scritto: due volte al giorno regolari

:coool:

Mi raccomando gli stick Meditrol. Potrebbero aiutarti in caso di necessità per valutare la situazione urinaria. Se vuoi, ci sono anche gli stick per misurare il ph vaginale, sempre alla ditta.

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Natina » sab mar 02, 2013 2:52 pm

Ciao Rossa! :ciao: Benvenuta anche da parte mia!

Innanzitutto complimenti! Hai già iniziato da sola a mettere in pratica molti accorgimenti.

Poi.. Come ti ha detto frizz leggendo i tuoi sintomi anche a me vien da pensare a contrattura e schiacciando i nervi ti crea quella sensibilizzazione al clitoride e il dolore ai rapporti, quindi forse anche una lieve vestibolite. Quando fai pipì com'è il flusso?

Tutte le cistiti che hai avuto riportano una carica batterica molto bassa! 50.000 a volte viene rilevata come negativa. Ti consiglio anch'io di procurarti gli stick della meditrol Per monitorare istantaneamente le tue urine e capire la causa dei tuoi fastidi.

Inoltre se questi disturbi continuano sarebbe il caso di prenotare una visita da uno dei medici consigliati qui, vedi quello più vicino a te.

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Rossa » sab mar 02, 2013 3:43 pm

Ciao Naty :grin:
il flusso è un po' altalenante, solitamente è molto forte, molto "pieno" (mamma mia come mi esprimo!?!), anche perché bevo molto quindi se anche vado in bagno spesso, faccio molta pipì. Diventa più scarso sotto stress (per esempio quando sono a fare un esame vado in bagno anche tre volte in due ore e faccio poca pipì...al solito la componente psicoemotiva...). Comunque, guardandole, le mie urine sono sempre limpide e chiare, e non hanno un odore cattivo. Sarà perché sono molto diluite! E fortunatamente non bruciano sulla vulva, quindi immagino che il bds contenuto in D-Mannosio stia già facendo effetto (sarà meglio che mi muova a prendere gli stick).
Ah, ho dimenticato una cosa, tutte le volte che l'urinocoltura era positiva, il battere risultava sensibile agli agenti degli antibiotici. Il che mi fa ben sperare, ancora la situazione è recuperabile, basta far riassorbire questi dolori e dare una tisanina anche ai miei mastociti :lol:

Frizz, grazie, proverò a mettere in pratica tutto. Il fatto è che riesco a sollevare e abbassare il muscolo elevatore dell'ano con tranquillità e senza dolori, anzi quando lo rilasso sento immediati benefici all'uretra. Questo mi ha portato a pensare che allora non fossi contratta, altrimenti non sarei riuscita a percepire il movimento muscolare (e la differenza tra i due momenti)

Poi, ho pensato anche questo, sempre leggendo qui: visto che la vagina si restringe e in un certo senso si atrofizza, dopo qualche settimana senza rapporti, i bruciori potrebbero essere dovuti anche all'improvvisa attività. Insomma, l'ho colta di sorpresa :lol:
E magari anche il clitoride, stimolato dopo molto tempo che stava lì tranquillo, reagisce così alla novità.

Dite che sto cercando di chiudere gli occhi di fronte all'evidenza?è che la sola parola "contrattura" mi scatena due miliardi (UFC :lol: :lol: ) di paranoie!!
Intanto vado avanti così, sono ancora nel primo mese di D-Mannosio, ancora a tre dosi e ancora non particolarmente sicura di me.

Passo passo... :):

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Rossa » sab mar 02, 2013 4:31 pm

YEAH!ho riletto ammodino la guida e i post sulla contrattura pelvica, che prima avevo preso un po' sotto gamba focalizzandomi di più sulla vescica/uretra...(ma il nostro corpo non poteva avere UN organo?uno. O al massimo due, toh, di cui però almeno uno indistruttibile!). Dunque, ora posso rispondervi con un po' più di cognizione di causa: per adesso mi limito ai kegel di base e alla respirazione diaframmatica, il che a quanto leggo è sufficiente per iniziare o laddove non vi sia una particolare compromissione generica. All'automassaggio approderò se questa situazione, invece di regredire, progredirà: ho sempre paura di peggiorare le cose, tanto più se ancora sono impacciata nei movimenti, per cui penso sia meglio intervenire se c'è un cambiamento negativo (magari la penso così adesso perché devo, per l'appunto, ancora orientarmi, nel forum e nel mio corpo). Sono felice di vedere che almeno gli accorgimenti di calore/abbigliamento/assorbenti/igiene li sto azzeccando, fffiiiuuu!!

Prossimi step:
-incrementare l'uso di lubrificanti. Ho sempre pensato di non averne bisogno, ma limitare l'attrito e lenire la mucosa è un effetto che la sola lubrificazione spontanea non offre.
-usare lubrificanti anche per inserire ovuli.
-costanza negli esercizi, anche in treno o in pulman (quelli di base, ovviamente...se mi mettessi a fare l'onda in mezzo ai controllori poi dopo il lubrificante mi servirebbe per liberarmi dalla camicia di forza :lol: :lol: ), e più tempo per ME e per fare esercizi più avanzati.
-non trattenere cacca e pipì!dovrò ficcarmelo bene in testa...soprattutto all'università...

Se la via è questa, la scandaglieremo.
Vi tengo aggiornate e nel frattempo vedo se posso dare dei consigli sportivi nell'area apposita!
ps.magari metto anche una foto, se solo trovassi i pixel giusti!


A presto :baci: :baci:

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Rosanna » lun mar 04, 2013 4:32 pm

I buoni propositi che hai intenzione di seguire sono tutti ottimi.

Se non l'hai ancora fatto ti consiglio di leggere anche questi due articoli, che secondo me ti coinvolgono in pieno:
http://cistite.info/joomla/index.php/mi ... toecronico
http://cistite.info/joomla/index.php/mv ... vulvodinia
I batteri non sono assolutamente responsabili dei tuoi sintomi, te lo assicuro.

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Rossa » lun mar 04, 2013 10:28 pm

Ciao Rosanna! :ciao:
Sì sì avevo letto il sito e gli articoli prima di approdare al forum, ma sinceramente (mea culpa) non avevo dato molto spazio alla questione neuropatica, concentrandomi in primis sul sintomo immediato: il dolore alla vescica e all’uretra. Ora, approfondire la questione sia della contrattura sia della ginnastica pelvica mi sta facendo rendere conto che il mio sbaglio (e quello di un po’ tutte noi che arriviamo qui per la prima volta) è perdere di vista la situazione d’insieme. Quindi, magari provo a fare una sintesi ulteriore di quello che sento e degli accorgimenti che uso così poi posso sparare qualche domanda con un po’ più di chiarezza.
Effettivamente, respirando con il diaframma e prendendo coscienza del muscolo perineale (e quindi dei relativi esercizi di contrazione/rilassamento) riesco a tenere a bada il dolore all’uretra, il che mi fa confermare quello che mi aveva detto Frizzina (grazie!!! :thanks: ): non è che la contrattura non c’è, sei tu che non te ne accorgi perché non hai provato la situazione opposta, ovvero il rilassamento. E devo dire che anche incrementare lo scaldino sta portando i suoi benefici (per esempio, quando assumo D-Mannosio, dopo massimo due ore devo scappare in bagno. Faccio pipì, bene e con un flusso pieno, ma devo realmente correre. Adesso, ho assunto D-Mannosio –sempre nella solita quantità d’acqua-, ho messo lo scaldino e sono già due ore e mezza che, pur bevendo, non sento lo stimolo da “scoppio” che ho di solito). Il tutto ha benefici, dunque, sul sistema urinario.
Ancora non ho provato a livello sessuale e di rilassamento vulvare…e del resto una paura che si sta instaurando dentro di me è proprio quella della vulvodinia, quindi non ho intenzione di avere rapporti tanto per provare…che cavolo, dev’essere un piacere, mica un martirio a scopo empirico!
A livello intestinale e di stipsi, invece, nessun problema. :cup:
Quindi, posso pensare che questa contrattura sia agli inizi e non stia coinvolgendo tutta la zona anale-vaginale e vestibolare-uretrale? Che, insomma, io possa ancora tornare indietro dal percorso apparentemente inarrestabile verso la mialgia/vulvodinia?
È fondamentale il discorso sul “circolo vizioso”, è vero. Quindi, nonostante adesso i batteri non siano la causa dei miei disturbi, faccio bene a usare D-Mannosio? O dovrei sostituirlo o eventualmente affiancarlo a Cistiquer?
Uff…leggere della neuropatia mi ha fatto nascere sensazioni contrastanti: da una parte (al solito) la fifa di non uscirne mai, di non aver colto il punto giusto e quindi di star solo accarezzando il problema senza toccarlo e risolverlo veramente.
Dall’altra, mi ha fatto capire che è necessario alzare la testa e reagire. :pugile: Infatti cerco di stare sola il meno possibile e quando sento saltarmi addosso la depressione, faccio una serie di kegel reverse (base), metto su lo scaldino e respiro profondamente col diaframma. Oppure esco, prendo un the con un’amica, navigo su internet e soprattutto leggo quanto più posso qui.
Sembra brutto da dire, e giuro che non voglio offendere nessuno, ma leggere di donne con situazioni raccapriccianti, di quelle che mentre le leggi ti si stringe lo stomaco e pensi “è la fine che farò io, è la fine che STO FACENDO io” mi fa rendere conto di essere una specie di privilegiata: riesco ad accavallare le gambe (anche se cerco di non farlo e assumo la posizione da coatta, bacino in fuori e gambe a novanta gradi una sull’altra) e a stare una giornata con i jeans senza particolari aggravamenti. Sono piccole consolazioni che mi fanno ammirare chi è riuscita a riconquistarsele e mi spronano a cercare di non perderle.
Addirittura dormo senza mutande, cosa che prima non facevo mai…anche perché Acidif mi ha tirato fuori un prurito pallosissimo…non sarà mica l’interazione con la crema D-Mannosio, che metto per inserire meglio gli ovuli? :S:
Comunque, il mio clitoride sta un po’ meglio: di nuovo, se la causa è (anche) la contrattura, piccoli esercizi e attenzioni stanno dando i loro frutti (Frizzina&Naty…grazie della pulce nell’orecchio!! :clap: )
Infine, spero che questi disturbi che ancora ho possano essere solo etichettati come “infiammazione che tanto prima o poi passa – pat pat sulla testina bacino in fronte”.
Al solito ho mischiato riflessioni e domande, ma questo forum è un angolino di pace e serenità…
Smackscaldino a tutte :love1:

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Natina » mar mar 05, 2013 12:43 pm

Con i primi accorgimenti stai già ottenendo dei benefici è questo è ottimo :coool:
Ti leggo molto positiva e si vede che stai leggendo e capendo quello che c'è scritto qui, e non è da tutti, quindi Brava!

Poi.. Per quanto riguarda la contrattura, nella pelvi ci sono moltissime fasce muscolari, non possiamo sapere per certo quali sono quelle maggiormente interessate ma se tu già metti in pratica kegel, respirazione e se vuoi provare anche i massaggi, sicuro non peggiori la situazione, anzi di sicurofai solo che bene.

Rossa ha scritto:faccio bene a usare D-Mannosio?

D-Mannosio puoi usarlo come prevenzione, tipo dopo i rapporti, mentre se senti l'uretra e la vescica infiammata, di sicuro il cistiquer fa al caso tuo.

continua così!

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Rossa » mar mar 05, 2013 6:33 pm

Ok!!i miei dubbi su D-Mannosio nascono dal fatto che, a quanto ho letto finora, è sconsigliabile diminuire drasticamente le dosi, e io per il momento sono ancora a tre dosi/die...magari scalo a due e ne uso tre dopo i rapporti, è un buon compromesso?
Inoltre, oggi ho delle leggere riacutizzazioni, ma sarà perché sono in ovulazione...è questo maledetto prurito che mi manda al manicomio, se continua anche dopo aver sospeso Acidif richiamo la ginecologa, checcavolo! :evil: Sta cominciando a insinuarsi il leggerissssssssimo timore (anche!) della citolisi, ma sinceramente ne dubito perché i fermenti mi sono stati prescritti proprio per una carenza di difese..possibile che dieci giorni di compresse stiano già sortendo l'effetto opposto? Bah, probabilmente è solo la reazione all'acidità dei fermenti stessi. :S:
Allora, i prossimi passi su cui vi tengo aggiornate saranno
- continuare kegel e respirazione
- continuare D-Mannosio e usarlo, a giorni alterni, in dosi minori
- una volta sospeso Acidif limitarmi all'uso della crema D-Mannosio pre/post rapporti

Spero di darvi buone notizie :): :):

E di non abbattermi troppo...è incredibile, ogni MINIMA riacutizzazione ti fa RIprecipitare nel turbine dell'ansiatimoreparanoieccetera!! :cavoli:
Bacioni, incrociamo le dita anche dei piedi :lol:

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Rossa » mar mar 05, 2013 8:40 pm

ps. ho appena fatto un bagno caldo e...l'uretra è diventata più docile.
Evviva il CALORE!
Vi abbraccio con tutto il sopracitato possibile :love1:

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Rosanna » mer mar 06, 2013 8:42 pm

Rossa ha scritto:riesco ad accavallare le gambe (anche se cerco di non farlo e assumo la posizione da coatta, bacino in fuori e gambe a novanta gradi una sull’altra) e a stare una giornata con i jeans senza particolari aggravamenti. Sono piccole consolazioni che mi fanno ammirare chi è riuscita a riconquistarsele e mi spronano a cercare di non perderle.

Se non le hai perse finora che non sapevi neanche cosa avessi e come trattarlo, sta sicura che non ti verrà adesso che sai cos'hai e come curarlo fermando il progredire della malattia.
Rossa ha scritto:Acidif mi ha tirato fuori un prurito pallosissimo…non sarà mica l’interazione con la crema D-Mannosio, che metto per inserire meglio gli ovuli?

No. I fermenti danno spesso prurito, cambiali e trova quelli che riesci a tollerare meglio.
Rossa ha scritto:timore (anche!) della citolisi, ma sinceramente ne dubito perché i fermenti mi sono stati prescritti proprio per una carenza di difese..possibile che dieci giorni di compresse stiano già sortendo l'effetto opposto?

No. Impossibile.
Sospendi subito gli acidif.

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Rossa » gio mar 07, 2013 11:44 am

Grazie Ros ;)
Ho sospeso gli Acidif e ho scalato D-Mannosio a 2 dosi.
Aspetto qualche giorno e vi informo!anche perché, credo, il prurito mi fa stare ancora più contratta e forse anche per questo ho sentito dei peggioramenti in questi giorni. Comunque, può essere che la manovra del dito, che ho fatto con successo e benefici ( :coool: ), sia stata utile anche a me che non ho batteri perché, come leggevo, permette di dilatare un po' l'uretra? In ogni caso ora non la faccio più, se non ho batteri è inutile.
Credo che la neuropatia sia tutta concentrata nell'uretra, è lì che sento qualche pizzico post minzionale e dei doloretti quando, ad esempio, inserisco gli ovuli o mi stendo a pancia in giù.
A livello vulvare, invece, ancora non vi posso dire nulla perché il prurito mi ha scatenato un po' di rossore. Quindi penso che guardarmi e monitorarmi adesso sarebbe controproducente...sono infiammata per forza!alla fine il prurito è una reazione di intolleranza e quindi difensiva e quindi "infiammatoria", giusto?
Tra una settimanella proverò a darvi un quadro più completo...l'unica parte che non mi delude mai è la cacca, mi dà soddisfazione come ai bimbi :lol: :lol: :lol:
A presto!

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda frizzina » gio mar 07, 2013 12:01 pm

Rossa ha scritto: permette di dilatare un po' l'uretra?

direi proprio di si. ;)
Rossa ha scritto: monitorarmi adesso sarebbe controproducente.

infatti.
Rossa ha scritto:mi dà soddisfazione come ai bimbi

Ros ha postato la canzone della cacca di Silvestri, a tal proposito...nulla da più soddisfazione di una bella cacata!!
:mrgreen:

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Rossa » gio mar 07, 2013 12:13 pm

Ma allora DOVETE per forza essere messe a parte anche di questa:
Watch on youtube.com


E di questa:
Watch on youtube.com


La cultura della cacca è altro da una cultura di cacca :lol:
SING IT LOUD AND PROUD!
Buona giornata ragazzuole!

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Rossa » gio mar 07, 2013 7:35 pm

Dunque, leggendo il forum mi sono resa conto che non è tutto così netto come pensavo. Mi spiego: ho detto che penso di avere la "neuropatia" concentrata nell'uretra, ma forse non ho usato il termine giusto. Devo distinguere tra malfunzionamento dei nervi e infiammazione "reale", giusto?
Ora, l'unico modo per capire se si tratti o meno di neuropatia è fare delle prove. Quindi, tanto per orientarmi, se io prendessi Cistiquer e pian pianino tutto si riassorbisse, è probabile che il mio sia un problema inerente allo strascico infiammatorio residuo; al contrario, se prendessi ad esempio Etinerv e vedessi il riassorbirsi dei dolori, la questione sarebbe sì neuropatica.
Quindi devo ben definire questo aspetto prima di capire la prospettiva dalla quale monitorarmi e aggiornarmi, no?
Spero di essere stata chiara :S:
Ma, in ogni caso, credo che molti nodi verranno al pettine nel momento in cui farò polpette (è una metafora che mi porto dietro dalle medie, è bene renderla nota: :sesso: :sesso: ) :lol:

Bene, a coronamento di questa riflessione, vado in bagno :wc:
Buona serata!!

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda frizzina » gio mar 07, 2013 7:56 pm

Rossa ha scritto:Bene, a coronamento di questa riflessione, vado in bagno

tu..tu...mio dio..mi sembra di leggere me!! Immagine
mi vai a genioo!!

Re: Forza&coraggio!!

Messaggioda Rossa » gio mar 07, 2013 8:02 pm

AHAHAHAHAHAH due cuori e una tazza :lol:


Prossimo

Torna a Storie di Cistite

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214