La storia di Aliruna

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Aliruna » mer gen 15, 2014 9:02 pm

Ciao Vln! Sei gentilissima! Quando mi sarò ambientata e sistemata potremo sicuramente incontrarci! Ti chiedo solo un po' di pazienza: sono una persona un po' timida e riservata. Diciamo pure un riccio. Per me è stato un grande passo aprirmi su questo forum e raccontare così tanti aspetti estremamente privati della mia vita, relativi alla mia salute, ma anche alla mia vita di tutti i giorni. Non ho dato molti dettagli, mi sto aprendo piano piano, perché per me, per come sono fatta, è difficile raccontare qualcosa della mia vita. Ogni minima informazione che do è frutto di una scelta sofferta. Oggi ci ho riflettuto tanto prima di raccontare di Roma. Mi sono detta "dai, su, fai uno sforzo per uscire dal guscio e racconta qualcosa di te!". Sono stata contenta di averlo fatto, ma non sono ancora pronta a dare troppe informazioni precise, mi sentirei un po' esposta. Quindi, ti chiedo di pazientare e di non prenderla assolutamente in modo negativo se mi ci vorrà un po' per abituarmi all'idea di rivelare a qualcuno la mia identità, soprattutto se si tratta di una persona che magari poi mi potrebbe capitare di incontrare frequentemente in università. Per me sarà un ambiente nuovo, un nuovo inizio in "territorio estraneo", e al momento mi farebbe sentire un po' a disagio "uscire allo scoperto" nella vita di tutti i giorni.
E' bello sapere che tu vuoi tentare il dottorato e ti faccio i miei più grandi auguri per la laurea magistrale e per i futuri concorsi! La tua offerta di amicizia, assistenza e ubriacatura nell'Urbe è stata davvero dolcissima e...chissà, magari tra qualche anno potrebbe anche succedere! Nel caso, faremo delle foto e le metteremo come avatar. Ti auguro con tutto il cuore di realizzare le tue aspirazioni! Ti abbraccio forte e ti ringrazio per il calore che hai dimostrato nei miei confronti. Spero di venire contagiata dal tuo carattere solare ed espansivo!Ti prometto che un giorno ci incontreremo e ti assicuro che la tua partecipazione affettuosa mi ha fatto un gran piacere. Perdonami, devo solo imparare ad aprirmi con i miei tempi, che sono biblici :flower:

p.s.
Quanto ai fidanzati: ma manco il mio conosce le differenze. E' tutta scena! Probabilmente userebbe il rimmel come scovolino per le orecchie!

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Vln » mer gen 15, 2014 9:27 pm

Ali ma non ti devi assolutamente scusare, ti pare??
Ma certo che ognuno ha i suoi tempi ed è fatto a modo suo!
Io, per esempio, sono fatta in modo molto particolare, e ho questo carattere assurdo, attacco subito a parlare e racconto i miei problemi a chiunque, parlo con gli autisti sui mezzi e le persone che incontro in giro, mi diverto per ogni novità, e cerco di conoscere sempre gente diversa, ma mi rendo benissimo conto del fatto che non siamo tutti uguali! Anzi, molto meglio così, sennò sai che palle se erano tutti logorroici come me!
Quindi non ti devi assolutamente giustificare, nè sentirti in difetto, quando vorrai ci vedremmo e andrà da paura!

Nel frattempo ti dico qualcosa in più sui miei studi: mi sono laureata alla Triennale in Storia della lingua italiana e ora sto finendo il corso di laura in Linguistica Storica. Come ti dicevo sto preparando la tesi in Latino, e vorrei vincere il Dottorato il prossimo anno per continuare i miei studi, che sono una delle cose più preziose che ho.

Ah, quasi dimenticavo, anche io do ripetizioni!

Mille baci

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Aliruna » mer gen 15, 2014 9:45 pm

Ti ringrazio profondamente per la tua comprensione! Davvero! :love1:
Sei una linguista! Che figata! Ora vorrei saperne di più sulla tua tesi, ma sarei ipocrita, visto che io c'ho il blocco alla lingua e faccio fatica a parlare di me! Ma quindi il dottorato lo vuoi fare in linguistica o in lettere classiche? E, ancora una volta, mi faccio gli affari altrui senza parlare dei miei. Mi punisco da sola: :ss

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Vln » mer gen 15, 2014 9:53 pm

La mia tesi è un pò particolare, a metà tra filosofia del linguaggio e filologia classica, incentrata sul pensiero linguistico di Lucrezio espresso nel De rerum natura, e sulla sua influenza nella cultura moderna.
Il Dottorato lo vorrei vincere in Storia delle idee e dei testi, per continuare il mio lavoro di magistrale, che spero risulti molto fruttuoso, visto che ci sto lavorando veramente duro.

Non ti preoccupare di niente, chiedimi quello che vuoi, e quando vorrai potrai parlare di te, sono sempre pronta ad ascoltare.
E non mi ringraziare. Non ho fatto nulla.

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Stefania 69 » mer gen 15, 2014 10:03 pm

Vln ha scritto:La mia tesi è un pò particolare, a metà tra filosofia del linguaggio e filologia classica, incentrata sul pensiero linguistico di Lucrezio espresso nel De rerum natura, e sulla sua influenza nella cultura moderna.




....stica!!!

Torno nel mio angolino :ciao:

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Aliruna » mer gen 15, 2014 10:04 pm

Non mi capita di dirlo spesso, e lo dico brevemente perché il forum sta chiudendo: l'argomento è estremamente sfizioso!
In bocca al lupo per i tuoi studi! ;)

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Aliruna » mer gen 15, 2014 10:06 pm

Stefania 69 ha scritto:....stica!!!
Torno nel mio angolino :ciao:


Mi hai fatto morire :risatona:

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Rosanna » sab gen 18, 2014 6:05 pm

Aliruna ha scritto: Insomma, stiamo sopravvivendo a tutte le brutte cose che mi sono capitate. Perché non dovremmo sopravvivere a quelle belle?

Ma che bella frase. Vorrei averla scritta io!
Aliruna ha scritto:Probabilmente userebbe il rimmel come scovolino per le orecchie!

:lol:
Vln ha scritto:a metà tra filosofia del linguaggio e filologia classica, incentrata sul pensiero linguistico di Lucrezio espresso nel De rerum natura

:humm: :XX :S: :? :book:

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Aliruna » mar gen 21, 2014 10:14 pm

;) :P

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Aliruna » mar gen 21, 2014 10:20 pm

naty ha scritto:Ecco quanto diceva Laura nella sua storia il 4 settembre 2012: " Lubrifico bene ingresso vaginale e pollici (entrambi). Faccio un bel kegel reverse ed entro tenendoli vicini. Quando arrivo nella zona dell'imene la riconosco oltre che da una specie di ispessimento della mucosa, anche dal fatto che la sento bruciacchiare. Continuo a rilasciare anche se avverto che il bruciore mi vorrebbe contratta... Ora mi sposto con i pollici a ore 5 e 7 (quindi lateralmente e leggermente a destra e sinistra rispetto al canale anale) ed esercito pressione. Premo con decisione. Inizialmente il bruciore è sopportabile ma fastidioso. Man mano che passa il tempo mi abituo e sento che mi fa proprio bene"
Dopo di lei c'ho provato anch'io e posso dirvi che non è assolutamente impossibile. E' più semplice di quanto si pensi.


Ci ho provato! E ce l'ho fatta! I pollici sono entrati senza problema e anche la pressione non mi faceva male (però, essendo le prime volte, ci sono andata piano). L'unica differenza, che a dire il vero ho notato adesso rileggendo il post, è che ho inserito prima un pollice e poi l'altro. Proverò anche a inserirli insieme. Comunque, devo dire che dopo ho sentito il muscolo molto allentato :cup:
E' l'unica novità che ho di questa settimana, in cui sono stata, per il resto, come al solito.

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Ondina88 » mar gen 21, 2014 10:32 pm

Anch'io!!! Ci ho provato anch'io e come te ho inserito prima un pollice e poi l'altro non insieme, questa settimana proverò a inserirli insieme, e anch'io nessun dolore, pensavo peggio :lol:
Ciao Aly :love1: :love1: :love1:

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Aliruna » mar gen 21, 2014 10:45 pm

Grande!!!! Siamo state bravissime. Grazie Laura e Naty per le "istruzioni"!

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Ondina88 » mar gen 21, 2014 10:52 pm

:t vero grazie Naty e Laura siete state chiarissime e ci avete dato un utile consiglio come sempre :love1:

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Vln » mer gen 22, 2014 12:45 pm

Ciao Ali carissima, come stai?
Ti ho pensata un sacco questa settimana, e ho pensato solo cose belle!
Ho letto che non hai grandi novità, ma che stanno andando bene i massaggi. Io non ho ancora mai provato, ma in un momento di tranquillità vorrei fare un tentativo.
Comunque bene che non ci sono novità negative e che continui per la tua strada.
Continua così!

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Aliruna » mer gen 22, 2014 2:08 pm

Ciao Vln!
Sto abbastanza bene, stabile direi. E mi accontento! Ti ringrazio per le tue dolcissime parole. In bocca al lupo per il massaggio. Vedrai ti servirà tantissimo! :):

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Vln » mer gen 22, 2014 6:47 pm

Ah ma quasi mi dimenticavo di commentare i commenti alla mia tesi: no cioè ma spiegatemi un pò, che vuol dire stica'??? perchè io l'ho interpretato come sti cazzi, che a roma vuol dire tipo chi se ne frega, ma al nord vuol dire un'altra cosa, vero?
e Rosanna, non so come usare cita, ma che sono tutte ste faccine??

Ragazze, scherzi a parte, non sapete quanto sto lavorando....per farvi capire, saranno tipo quattro mesi che non leggo un libro che non sia un saggio...aiutoooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda stefy81 » mer gen 22, 2014 7:23 pm

Ciao carissima. ..io sono iscritta da poco...entro solo per salutare e farti i miei complimenti per la tesi interessantissima! Da 'collega' dato che ho fatto tesi di grammatica greca su Stesicoro. In bocca al lupo per tutto...ma proprio tutto.
Stefy

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Vln » mer gen 22, 2014 9:09 pm

Stefy81 grazie mille, che onore ricevere complimenti da una filologa classica, sono io a doverti fare i miei più grandi complimenti, chissà che bella tesi avrai scritto!
Ali stiamo invadendo il tuo spazio, scusa

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Aliruna » mer gen 22, 2014 9:22 pm

Stica, da noi al nord, è abbreviazione di sticazzi, che è un'esclamazione come dire: "Accipicchia che roba!".
Evviva, qui nella mia storia passano esperti di epicureismo e di lirica greca. Stica! Sono una calamita per secchie!
Vln: per esperienza, la tua overdose da letteratura secondaria è fisiologica. Poi verrà la fase "leggo solo Topolino", seguita dalla fase "ommioddioilprogettodiricerca", che causerà una nuova overdose da saggistica. E' una cosa ciclica! ;)

Re: La storia di Aliruna

Messaggioda Medeion » mer gen 22, 2014 9:26 pm

Ciao! Buon lavoro per la tesi, adoro Lucrezio e soprattutto il De Rerum Natura. In bocca al lupo! L


PrecedenteProssimo

Torna a Storie di Vulvodinia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214