La mia storia - Clio77

L'archivio delle storie personali

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda Trinity » lun set 14, 2009 3:27 pm

amica mia ora leggo tutto, finalmente..
vado prima a stendere i panni però hihi!
a dp

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda fittina70 » lun set 14, 2009 4:06 pm

Ciao Clio. Ho letto e riletto la tua storia. all'inizio nn capivo come mai non avevi ancora scritto nulla di te...ora lo so. Capisco benissimo quanta fatica ci voglia a mettere anche solo per iscritto tutti questi travagli e sofferenze. Anche per me è stato così: avevo la nausea ogni volta che approdavo da un medico nuovo. Ormai la pappardella dei miei giri infiniti l'avevo imparata a memoria.
Mi sembra di capire che il tuo compagno ti voglia molto, molto bene. Io sono sposata e non ti nascondo che tutto il mio star male e la depressione che ne conseguiva, ci ha quasi portati alla separazione. In certi momenti ancora oggi anche lui mi mette alle strette, mi sembra voglia di sminuire la mia sofferenza nei momenti neri. Ho capito però che gli uomini lo fanno per darci una scossa, per aiutarci a non annegare nella depressione. Talvolta mio marito mi sembrava impietoso, cattivo... Ci ho messo anni a capire che il suo unico intento era di non entrare anche lui nel vortice della mia autocommiserazione.
Clio non sentirti sola in questo momento:siamo in tante a comprendere la tua sofferenza ed io per prima mentre leggevo la tua storia ho rivissuto la mia.
Credo che andrà meglio, per tutte noi. Deve per forza andare meglio!! Il nostro bagaglio di sofferenza passata non ci abbandonerà mai ma forse possiamo ricavarne forza e coraggio per affrontare ciò che ci riserva il futuro.

Un abbraccio grande Vale
«Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte.»
(K. Gibran)

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda clio77 » lun set 14, 2009 4:29 pm

Grazie Vale, quel ke dici riguardo all'atteggiamento dei ns compagni è vero. Sì, lui è una gran bella xsona, da quando mi ha incontrata m è sempre stato accanto, anke se in un momento particolare ha fatto un errore, niente di grave x carità, nn quello ke si immaginerebbe, xké è la xsona + fedele e seria ke io abba mai incontrato. Solo ke nn me l'aspettavo, e sicuramente quell'episodio ha lasciato un segno. Ma è il passato, e basta. Ne abbiamo parlato tantissime volte, anke molto animatamente. Figurarsi, io ho un caratterino, e lui pure nn skerza....Sì, loro ci spronano a uscire dall'autocomiserazione, a nn vittimizzarci ogni volta, xké questo atteggiamento alimenta soltanto il circolo vizioso dei malesseri. Se nn fosse stato quel ke è, sarei stata mollata come tanti anni fa. E mi scuoto cn tt la forza ke posso. Grazie x la empatia e la partecipazione, vi sento tt vicine, e io sn vicina a voi... :potpot:

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda Trinity » lun set 14, 2009 5:03 pm

ele ho letto tutto con molta attenzione. quando parlavamo sul forum di yahoo non eri scesa nei particolari. mi ha molto toccato quello che hai raccontato qui. le nostre storie sono simili. non voglio scendere nei particolari, ma anche io ho perso un genitore, mia madre, quando avevo soltanto 15 anni. ho vissuto tutte le fasi della sua malattia e non ti nascondo che molto spesso, per darmi forza, penso a lei. anche io, come te, ho avuto una delusione dal mio attuale compagno. nulla di che, per carità. tuttavia ricordo ancora quei momenti con grande dispiacere. una convergenza di fattori, compreso quest'ultimo, mi ha condotto a questa situazione. il lavoro che citi anche tu, mi ha portato non pochi problemi. mi dispiace tanto pensare che ci siano tante donne come noi in questa situazione. io ho la paura costante dell'abbandono, anche se adesso cerco di allontanarla. cerco di vivere la vita in maniera più distaccata. lo so che è difficile da comprendere, sembra quasi paradossale. in effetti alterno momenti di estrema razionalità a momenti di depressione acuta. per questo mi sta anche aiutando una psicologa. ma tornando a noi, davvero, non so cosa dirti, se non che ti sono vicina. se dovessimo incontrarci dal vivo, approfondiremo tutto questo discorso.
però, ribadisco, dobbiamo tutte imparare il distacco dagli eventi.
forse però io sono la prima che predica bene e razzola male.
infine:
sei una ballerina!!sarai bellissima quando balli!
sei fortunata ad avere un compagno così forte cmq, davvero. anche il mio a volta mi sembra che sminuisca tutta la faccenda quando cerca di tranquillizzarmi. ma forse si tratta semplicemente di due maniere di vivere gli eventi: una prettamente femminile, l'altra maschile. non preoccuparti, andrà tutto bene. prima o poi.
fidati.

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda kohrel » lun set 14, 2009 6:20 pm

:humm: :humm: :humm: :humm: :humm: :humm: Gran brutta storia!Con incipit uguale al mio: discussioni sui doveri coniugali...Discussioni che non erano affatto da lui.E non ti nascondo, che una parte profonda di me, quando stavo malissimo mi diceva:"tutti questi oneri familiari e poi, a sera, te la dovrei pure dare?". Così mi sono trasformata e sono diventata un'Erinni. Anche perchè se avessi saputo che lui pretendeva di fare l'uomo del Sud sposato con la donna del Sud, col cavolo che mi sposavo. E mi sono chiesta:"Ci vuoi vivere con lui al prezzo della tua personalità selvatica?".E mi sono risposta:"Col cazzo!!". Così un giorno sono andata a prenderlo alla stazione e gli ho detto (eravamo sposati da cinque mesi):"Da oggi cambiano le regole. Mi sembra di essermi sposata tuo padre": E ho comiciato a gridare...A gridare tutto quello che sono, che lui sapeva benissimo, tutto quello che amo, tutta l'incoscienza e l'imprudenza che per me sono il sale della vita (e lo sono anche per lui) e più gridavo, Clio, più mi passava il bruciore, più pensavo "Ma che strano, mi sto innervosendo, dovrei stare peggio" e invece stavo meglio. Alla fine abbiamo scoperto, che per una serie di motivi, ci eravamo lasciati entrambi spersonalizzare, aderendo a visioni della vita sicuramente più responsabili, ma assolutamente non nostre. E da quella guerra, piano piano tutto ha cominciato a ridimensionarsi... :humm: :humm: :humm:
Ultima modifica di kohrel il lun set 14, 2009 8:08 pm, modificato 1 volta in totale.

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda Lo » lun set 14, 2009 6:36 pm

che bella storia khorel... scopro di non essere l'unica a rifiutare ruoli che sembrano trasmettersi da generazioni e generazioni.. che ridere la frase
:"mi sembra d'aver sposato tuo padre" ehehe... per evitare in ogni modo questa eventualità io ho "accettato" di stare solo con una persona che non solo non èdel tutto italiana (e quindi priva di idee prestabilite sui generi e i conseguenti "doveri" :na: ) ma che è anche stato (e primariamente è) il mio migliore amico (dal liceo). siamo stati adolescenti insieme e già allora condividevamo le reciproche idee di libertà.

per Clio. caspita, certo che la convivenza è una cosa seria. un tassello con una portata prospettica assurda. ed è giusto "sistemarsi" prima, ti capisco quando parli della vita tranquilla. non per niente, dopo varie esplorazioni lavorative, ho deciso di fare la maestra. anche se è un lavoro spesso criticato, sottostimato etcetc, è cmq l'ambito più rilassato in cui io abbia mai fatto esperienza e che, paradossalmente, mi lascia molto tempo per farmi gli affari miei.
io spero riusciate ad andare a convivere. quando ci sono andata io coabitavamo con un'altra ragazza russa, per dividere le spese. e in periodi di crisi ci apriamo ancora a queste possibilità un po' alternative di sopravvivenza urbana... è l'unica, per fare il "grande salto".
ti abbraccio forte

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda kohrel » lun set 14, 2009 6:42 pm

Anche mio marito era il mio compagno di bagordi, ma il Sud ti fagocita con i suoi sensi di colpa verso i parenti...E dire che abbiamo voluto sposarci noi, proprio per sancire un legame che avrebbe tenuto finalmente tutti fuori...Clio, tu sei una troppo tosta, non dimenticare mai che una volta ti è passato tutto da sè :potpot:

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda clio77 » lun set 14, 2009 9:32 pm

Ragazze, grazie, grazie a tutte. Il mio ragazzo vuole la sicurezza. Come posso biasimarlo, e spt contrastarlo, visto ke ank'io la penso così? Non voglio ank'io forse la stessa cosa? Forse ora vorrei fare la casalinga, ma in fondo in fondo so ke è un alibi dietro il quale mi nascondo x nn affrontare le mie responsabilità, x restare sempre l'eterna ragazza...x evitare situazioni difficili...troppo comodo, considerato anke ke lui è un grand' uomo di casa, oltre ke un grand' uomo fuori dalle 4 mura, e davvero, x ogni evenienza ma come penso di fare? Il tempo passa! Mi appoggio sempre totalmente sulle sue spalle? X ora va bene così, io vivo x conto mio da 11 anni, lui vive x conto suo da 9 anni.Ognuno ha casa sua. Siamo fortunati, ma nn basta oggigiorno. Stiamo insieme da 4 anni e mezzo. Certo, potrei affittare casa mia, ma è sempre un pasticcio con gli affitti, lo so bene, ricordo qndo condividevo altre case cn altre studentesse.
Conto di realizzarmi in qualke modo, prima realizzare un obiettivo xsonale, vincere le mie paure, la mia pigrizia (difetto mio + grande), e poi allora sì, imbarcarmi in un progetto x2 (e poi x 3, 4..kissà!!!!!!). Se prima nn compio questi passi, avrò sempre difficoltà, con kiunque. E nn sarò in grado di gestire il confronto con gli altri. Questa maledetta malattia (ke ora scopro inscriversi in una patologia diversa e multiforme, la fibromialgia) mi ha plasmata. La ragazza di allora nn esiste +, ma evidentemente nel male e nella sofferenza doveva nascere un ' Elena + forte e + attenta a se stessa! Nulla viene a caso, troppe coincidenze. Ho tanta strada davanti, e nn posso + bloccarmi. Il confronto cn voi tutte mi sta aiutando tantissimo, davvero. E' come quando ballo, è un movimento continuo e un'espressione di tutta me stessa. Un bacione enorme a tt voi. :baci: :baci: :baci: :baci: :baci:

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda *Alessia* » lun set 14, 2009 11:12 pm

finalmente leggiamo la tua storia.. molto triste devo ammetterlo.. ma tu nn hai mollato mai e sei stata molto forte nella ricerca della verità.. spero k il dott. pesce possa aiutarti e venirne fuori.. i momenti no purtroppo in queste storie ci sn x tutte.. sn certa k supererai anche questa fase e k potrai tornare alla normalità.. è solo questione di tempo e costanza nelle cure.. x fortuna siamo in ottime mani.. ti ho pensata tanto oggi :potpot: .. dobbiamo assolutamente vederci! da qnd sn entrata in questo forum sto molto molto meglio e spero k faccia lo stesso effetto a tutte!


ti abbraccio fortissimo :consola:

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda The Dreamer » mar set 15, 2009 1:38 am

Clio... ho letto tutto.. mi dispiace davvero tanto.. quante ne hai passate! Posso dirti che cmq sei una ragazza davvero forte, devi essere fiera di te stessa.. non ha mai mollato! Sono d'accordo con te quando dici che questa esperienza ti ha cambiata, perchè anche io comincio a sentirmi diversa, e soprattutto sono d'accordissimo quando dici che nulla è per caso! Tutto ha un senso, anche le cose + brutte purtroppo e vedrai che tutto questo ti servirà per diventare quello che davvero vuoi essere, sei già a buon punto! Fai bene a prenderti tempo, perchè le cose fatte di fretta non vengono mai bene, mai.. Tu hai bisogno (come anche io) di superare qualche tuo limite scomodo, e sai bene che è una cosa che puoi fare da sola, senza l'aiuto di nessuno! Siete te e te.. faccia a faccia. Vedrai che ci riuscirai, piano piano.. è questione di tempo e fiducia.. credici e ci riuscirai (lo so che sono una fanatica di questa frase, ma ne sono convinta assolutamente! te lo dico x esperienza). Il tuo compagno lo capisco, e io ti confesso che anche se ho solo 23 anni, lo sposerei domani l'amore della mia vita se solo potessi! Ma se lui fa così è soprattutto perchè ti ama e vuole vivere una vita con te, non vuole bloccarti o cose del genere.. certo a volte gli uomini non sono molto bravi ad esprimersi o a far trapelare le emozioni ;), ma non farti spaventare .. parlagli esattamente come parli a noi e sicuramente capirà.. tu adesso hai bisogno di mettere a posto te stessa e, giustamente, non vuoi coinvolgere lui in modo eccessivo, + di quanto non ci sia dentro già. La tua paura la capisco perfettamente, ma vedrai che passerà.. quando finalmente starai bene, tutto sarà + chiaro!
Anche io sono molto spaventata dall'abbandono, ma cerco di non pensarci.. e sono convinta che certe cose siano destinate a durare per sempre.. qulle vere, quelle pure.. quelle piene di amore.
Ti auguro tutto ciò... come lo auguro a tutte quante.. buonanotte, ti sono vicina :baci:
Chi vince gli altri è forte. Chi vince se stesso è onnipotente

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda Cinzia82 » mar set 15, 2009 2:48 pm

Cara Elena...inutile nasconderti che ho pianto quando ho letto la tua storia! :cry:
Sono tornata da poco dall'ospedale per la terapia e subito mi sono collegata e ho cominciato a leggerti.Ti capisco e ti sono vicina come posso,con il cuore soprattutto. :potpot:
Ho detto al Dott. che qualche volta potrebbe metterci la terapia nello stesso giorno così finalmente ci vediamo.Intanto ti abbraccio forte forte virtualmente e vedrai: ce la farai!Sei stata coraggiosissima fin'ora,non arrenderti! :consola:

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda clio77 » mar set 15, 2009 4:02 pm

Grazie Cinzia, grazie di cuore, davvero, anke io t sn vicina e sxo tanto di incontrarci la prox volta! Io vado domani alle 13, e riprovo con la pomata...

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda fittina70 » mar set 15, 2009 5:10 pm

Clio la conclusione a cui sei arrivata è la più giusta. Pensa a te stessa, a recuperare la tua dimensione. Sei ancora giovane e puoi aspettarti tuttto quello che desideri. Sei forte e dalle tue parole si sente quanto tu stia cercando di aggrapparti proprio a quella forza. Coraggio sono sicura che ce la farai!!!
Quando rileggo le storie di tutte mi accorgo che ciò che ci accomuna è la partenza e cioè un grande dolore.
Forse bisognerebbe ripartire proprio da lì...
Ho la visita con Pesce fissata il 9 ottobre. Non so se hai le terapie ma mi piacerebbe molto incontrarti. Un bacio :baci:
«Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte.»
(K. Gibran)

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda clio77 » mar set 15, 2009 6:15 pm

:baci: :baci: :baci: :baci: :baci:

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda kohrel » mar set 15, 2009 6:21 pm

Ma come sei bellaaaaaa :baci: :baci: :baci: :baci: :baci:

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda Trinity » mar set 15, 2009 6:56 pm

bona!

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda xina78 » mar set 15, 2009 10:16 pm

Cara Clio, ho letto con molta attenzione tutta la tua storia. Mi dispiace per tutti questi anni di sofferenza, per quei medici incompetenti che ti hanno visitata, per tutti i soldi spesi inutilmente (sei una persona veramente forte, un'altra non avrebbe reagito con la stessa grinta). Mi dispiace davvero tanto e ti sono vicina, anzi ti siamo vicine. Ora però sei nelle mani giuste, vedrai che il Dr Pesce ti aiuterà a guarire completamente, dagli fiducia. A proposito come va?
Ti auguro di uscire al più presto dall'incubo della vestibolite.
In bocca al lupo.
:baci:

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda kohrel » mar set 15, 2009 11:29 pm

Riposa bene stanotte e vedrai che domani il mal di testa passerà prima :potpot: :potpot:

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda clio77 » mer set 16, 2009 12:47 am

La pomata ancora nn l'ho comperata, domani riferirò tt al Prof. cn calma e si vedrà. Ohi voialtre, mi fate arrossire :oops: !
X Xina: non mi sn mai arresa e ho preso il toro x le corna, e continuerò a farlo, xké la pelle è la mia e nn sn una stupida. Sono uscita da quest'incubo una volta, ne uscirò di nuovo vittoriosa, e nn c ricadrò mai +. Devo lavorare molto su di me, devo aver pazienza e costanza, purtroppo ho il difetto della pigrizia ke mi frega, ma lo so quindi ho un po' di trukketti da usare..Sì, sono una piccola strega;) bianka naturalmente..mi piacerebbe davvero poter lanciare un incantesimo di guarigione collettiva, miseriaccia, se potessi!!! Vi voglio bene :baci: :baci: :baci:

Re: La mia storia - Clio77

Messaggioda Trinity » mer set 16, 2009 10:25 am

ELE non so perchè ma mi sa che abbiamo un sacco di cose in comune!
poi ne parliamo live!
fammi sapere della pomata t prego!
t sto pensando, bacio


PrecedenteProssimo

Torna a Archivio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti


ATTENZIONE! Cistite.info propone contenuti a solo scopo informativo e divulgativo. Spiegando le patologie uro-genitali in modo comprensibile a tutti, con attenzione e rigore, in accordo con le conoscenze attuali, validate e riconosciute ufficialmente.
Le informazioni riportate in questo sito in nessun caso vogliono e possono costituire la formulazione di una diagnosi medica o sostituire una visita specialistica. I consigli riportati sono il frutto di un costante confronto tra donne affette da patologie urogenitali, che in nessun caso vogliono e possono sostituire la prescrizione di un trattamento o il rapporto diretto con il proprio medico curante. Si raccomanda pertanto di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata


CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214