Urinocultura

Come ottenere un esame significativo e come interpretarlo

Urinocultura

Messaggioda assia » mer giu 18, 2014 12:59 pm

Ciao a tutte,

ho effettuato l'esame di urine con urinocultura, per controllo,( non ho nessun fastidio) al ritiro sono rimasta perplessa, l'esame delle urine perfetto, l'esame culturale presenta 2 milioni di escherichia coli.
Vorrei solo sapere se in questo caso devo assumere il mannosio, ripeto non ho alcun fastidio.
Le mie cistiti, per fortuna, sono sporadiche, forse negli ultimi due o tre anni ho avuto qualche episodio in più, adesso vorrei solo sapere come mi devo comportare, se devo prendere le dosi o non è il caso.(Ho anche il mannosio forte, vorrei sapere se posso assumerlo).
Ringrazio sempre tutte ed in particolar modo Rosanna per il prezioso contributo che ci ha donato sia con il libro che con questo sito stupendo.

Assia :ciao:

Re: Urinocultura

Messaggioda Cles » mer giu 18, 2014 2:30 pm

Se non hai sintomi non è necessario che tu assuma D-Mannosio, probabilmente si tratta di batteriuria asintomatica per cui il tuo corpo riesce tranquillamente a convivere con i coli senza che gli creino problemi.
Invece ti consiglio di assumere D-Mannosio in caso di eventi che possono favorire la cistite e che sono soggettivi: rapporti, mare, bicicletta.
Avendo le dosi puoi assumerle al bisogno nel caso tu senta fastidi.
Ti consiglio comunque di prendere almeno una dose dopo i rapporti per sicurezza e 3 nelle 24 ore in caso di fastidi.
Per il resto, leggi comunque i consigli per evitare la cistite estiva ;) viewtopic.php?f=26&t=4020

Re: Urinocultura

Messaggioda Rosanna » sab giu 21, 2014 2:01 pm

assia ha scritto:ho effettuato l'esame di urine con urinocultura, per controllo,( non ho nessun fastidio) al ritiro sono rimasta perplessa, l'esame delle urine perfetto, l'esame culturale presenta 2 milioni di escherichia coli.

Lo dico sempre: non effettuate esami di controllo se non avete sintomi. Vi serviranno solo ad andare in ansia enza motivo.
Gli esami si fanno solo se si è malati.
Ieri sono satat dalla mia dottoressa per farmi prescrivere la visita dall'oculista. Lei ha visto che era da due anni che non facevo esami del sangue di controllo e mi ha detto: "è da tanto che non facciamo una routine, ti prescrivo gli esami?" ed io: "E perché mai? Sto benissimo! Incrementerebbero solo la mia ansia e la spesa sanitaria statale!".
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: Urinocultura

Messaggioda assia » mer set 21, 2016 8:10 pm

Buonasera,
vorrei un chiarimento: soffro di cistiti da quasi otto anni, episodi non molto ricorrenti e da gli stessi anni utilizzo l'ausilium, con il quale mi trovo benissimo.
L'ultimo anno ho notato una differenza, nonostante le analisi delle urine sono positive non ho nessun fastidio (sia gli e.c.2milioni, nitriti a volte si a volte no, leucociti a volte diversi e volte numerosi, emoglobina una crocetta) pertanto non ho usato l'ausilium, forse ho sbagliato.
Ho fatto un controllo ematico e dalle analisi è risultato la ves alterata 28 anzicchè 15; pensando alla cistite (anche senza fastidio) ho fatto anche l'esame delle urine con urinocultura, ecco appresso:
globuli rossi 16 /ul 0-12
globuli bianchi 244 /ul 0-15
cilindri 1/ul 0-15
batteriuria 3/ul 0-15
cocchi 5690/ul 0-2000
emoglobina 0,03/mg/dl < a 0.01
leucociti 5001eu/ul < a 15
peso specifico 1009 1010-1025
ph 6 5.5 - 7.5
colore giallo
torbidità torbidiccio
colonie 2.000.000
identificazione Escherich. coli
Tutto quello non indicato è negativo.
A seguito di queste indagini mi sono un po' preoccupata e da oggi ho iniziato a prendere l'ausilium, vorrei un vostro parere (anche perchè le ho fatte vedere al medico di base e come fanno sempre voleva darmi l'antibiotico, cosa che ho rifiutato nettamente e le ho suggerito di vedere il sito Cistite.info per saperne .
qualcosa in più.
Ringrazio in anticipo e vi saluto caramente, per me il vostro parere è fondamentale.

Assia

Re: Urinocultura

Messaggioda flo67 » gio set 22, 2016 10:48 am

Ho visto che avevi batteriuria asintomatica anche nel 2014, come me, quindi non mi resta che ripeterti le stesse cose che ti sono già state dette in precedenza e cioè che in assenza di sintomi non si fa nulla e devi stare tranquilla. Il mannosio puoi tuttavia continuare a prenderlo (o il Dimann puro o il Dimann daily) perchè: 1) non fa male 2) ti fa stare più tranquilla 3) il daily contiene gag che aiuta la ricostruzione dell'epitelio vescicale nel caso tu ne abbia bisogno visto i leucociti che a volte fanno capolino.

Re: Urinocultura

Messaggioda Mare73 » ven set 23, 2016 12:16 pm

Sottoscrivo tutto: anch'io ho una probabile batteriuria asintomatica, e non me ne curo, conviviamo civilmente. E dico che la condizione è probabile perché nella mia vita ho effettuato solo due urinocolture, entrambe all'inizio del 2015: nella prima un milione di e.coli (e nessunissimo fastidio); nella seconda, effettuata un mese e mezzo dopo, a seguito di una blandissima cura di D-mannosio (una sola bustina la sera!!), la carica era scesa a 100.000 unità, e ancora niente fastidi. A quel punto, ho sospeso il mannosio: da allora, nonostante periodi in cui l'odore delle urine segnala la probabile presenza di batteri, ho continuato a non avere disturbi di alcun genere, quindi non ho fatto niente di niente: niente esami e niente cure. E sto alla grande.

Re: Urinocultura

Messaggioda assia » sab mar 23, 2019 11:52 am

Buongiorno,

sono Assia seguo il forum dal 2010, vorrei conoscere il vostro parere, per me molto importante.
Preciso che non ho mai avuto grossi problemi, per fortuna, solo pochi episodi ogni tanto,(negli anni scorsi più ricorrenti), ho sempre usato come prodotto ausilium plus bustine.(solitamente i batteri Escherichia coli)
.
Nel mese di febbraio di quest’anno ho avuto un po’ di fastidio, ho fatto l’urinocoltura il 15.2. c.a.
Di seguito riporto solo i dati alterati:

Leucociti 61 normale fino a 12
L’esame colturale eseguito su terreni selettivi ed elettivi ha dato sviluppo a 1.500.000 colonie (CFU/ml) identificate quali: Stafilococco spp.

Prima dell’esame e solo per la notte assumevo una bustina di ausilium (da qualche settimana) successivamente ho assunto per una 10 di gg. mattina e sera Dimann Daily e durante il giorno, tre - quattro volte al gg. una compressa di dimann puro.
Ho ripetuto l’esame il 12.3.c.a.:

Tutto negativo, tranne emazie 118 (normale fino a 12).

Ho interrotto il trattamento, non avendo nessun problema, ho ripetuto l’esame il 21.3 c.a., sempre tutto negativo tranne le emazie 284 (normale fino a 12).

Sono preoccupata, non riesco a capire, è la prima volta che risultano le emazie così elevate e purtroppo non so cosa fare.(rivolgersi al medico curante è inutile)
Ho usato il dimann daily e dimann puro per la prima volta, prima usavo ausilium plus bustine.


Ringrazio in anticipo salutando cordialmente.

Assia

:ciao:

Re: Urinocultura

Messaggioda Laulaura » sab mar 23, 2019 5:44 pm

In che fase del ciclo sei? Ci sono dei cristalli di ossalati nel residuo?

Re: Urinocultura

Messaggioda assia » sab mar 23, 2019 5:55 pm

Buonasera,

non ho il ciclo perchè sono stata isterectomizzata nel 1995, attualmente ho 70 anni.

Tutti i valori negativi, tutti 0 solo emazie

Re: Urinocultura

Messaggioda Laulaura » sab mar 23, 2019 8:15 pm

Io direi di non preoccuparti, potrebbero anche essere dei piccoli cristalli che grattano le pareti dell'uretra. Hai sintomi particolari?

Re: Urinocultura

Messaggioda assia » sab mar 23, 2019 8:27 pm

Buonasera,

l'unico fastidio, molto leggero, a volte mi sembra di avvertire un po' di bruciore nella parte bassa dell'addome.
Lunedì ho prenotato un'ecografia dell'addome inferiore per essere sicura che non ci sia nessun problema, che ne dite?
Grazie, cordiali saluti
Assia



Torna a Urinocoltura

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


ATTENZIONE! Cistite.info propone contenuti a solo scopo informativo e divulgativo. Spiegando le patologie uro-genitali in modo comprensibile a tutti, con attenzione e rigore, in accordo con le conoscenze attuali, validate e riconosciute ufficialmente.
Le informazioni riportate in questo sito in nessun caso vogliono e possono costituire la formulazione di una diagnosi medica o sostituire una visita specialistica. I consigli riportati sono il frutto di un costante confronto tra donne affette da patologie urogenitali, che in nessun caso vogliono e possono sostituire la prescrizione di un trattamento o il rapporto diretto con il proprio medico curante. Si raccomanda pertanto di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata


CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214