La storia di Drechsel

La storia di Drechsel

Messaggioda drechsel » gio mar 19, 2009 12:55 pm

Mi è stato riscontrato 2 volte l hpv da un ginecologo che mi ha trattata con il laser...di cui una volta avevo 11 anni ero ancora vergine ovviamente ma siccome li aveva una mia zia che viveva in casa con noi in cura sempre dallo stesso ginecologo lui stesso mi disse che sicuramente me li aveva potuti contaggiare lei...il 2 trattamento con il laser l ho subito quando cominciai ad accusare disturbi di cistite e sempre lo stesso ginecologo mi disse che si era ripresentato lo stesso problema per questo bruciavo..
dopo qualche anno ho fatto una colposcopia e un altro medico specialista in malattie sessualmente trasmesse mi disse che secondo lui io non ho mai avuto il phv e con diplomazia mi ha fatto capire che sono stata ingannata(infatti l ultimo laser l ho pagato 350 euro ) e che pero le conseguenze causate dal laser erano di assottigliamento dell epitelio.
posso quindi parlare di vulvodinia?infatti alla fine dei rapporti sessuali ho bruciore all entrata della vagina...oltre ai fastidi uretrali...cosa sapete in merito?

Re: sarà vulvodinia?

Messaggioda Rosanna » gio mar 19, 2009 3:37 pm

La vulvodinia è caratterizzata da dolore alla vulva, cioè gli organi genitali esterni: clitoride, grandi labbra e piccole labbra. I dolori sono spesso costanti e si aggravano col rapporto. Anche solo l'eccitazione si rivela dolorosa. Anche lo sfioramento è fastidioso. Così pure un indumento stretto, sintetico, o il detergente sia per l'igiene intima, che per la biancheria.
Se tu hai dolori solo dopo i rapporti mi sentirei di escludere una vulvodinia. Certo è che i sintomi variano in base alla gravità della patologia, ma se vai da un bravo ginecologo che conosce questa malattia, puoi toglierti ogni dubbio.
La vulvodinia è conseguenza delle cistiti ricorrenti, ma può esserne anche la causa.

Anche l'HPV può rappresentare un fattore predisponente di cistiti, in quanto le escrescenze (papillomi) che si formano in vagina o in utero possono essere ricettacolo di batteri che qui colonizzano.

Re: sarà vulvodinia?

Messaggioda betty » mar mar 31, 2009 4:36 pm

oddio! io non ho mai pensato alla vulvodinia :hurted: nel senso che ho letto la risposta che hai dato a drechsel che senti dolore per diverse situazioni tra le quali l'eccitazione.... nel senso che mi capita di avere una specie di dolorino/calore e un pulsare a livello di grandi labbra nel pre- rapporto cioè nel momento delle coccole :oops: mi devo preoccupare :hurted: qualche anno fa ho fatto una vulvoscopia a Milano in Mangiagalli (allora ero in cura da una ginecologa che lavora in Mangiagalli) ma non era risultato niente!! :humm:

Re: sarà vulvodinia?

Messaggioda Rosanna » mar mar 31, 2009 4:47 pm

Beh, sono pochissimi in grado di diagnosticare la vulvodinia perchè in pochi la conoscono. Ma il solo fastidio all'eccitazione non è indice di vulvodinia.
Tranquilla.

Re: sarà vulvodinia?

Messaggioda betty » mer apr 01, 2009 9:01 am

:baci:

Re: sarà vulvodinia?

Messaggioda Pulcet » mer apr 01, 2009 11:02 am

Betty anche a me capia a volte :consola: Ma sinceramente non pensavo alla vulvodinia, visto che mi viene quando proprio sono molto eccitata e quindi anche molto lubrificata, ma pensavo a qualcosa alle giandoloe di Bartolini (che sono quelle che producono a lubrificazione...)....

Re: sarà vulvodinia?

Messaggioda betty » gio apr 02, 2009 9:02 am

grazie! :baci: anche per te!

diagnosi dott.murina

Messaggioda drechsel » sab mag 30, 2009 10:49 pm

sono stata a milano per fare la visita dal dott. porru e dal dott. murina...
il dottor porru ha detto che ho la vescica sana e che i miei disturbi lui non riesce a ricollegarli ad un problema all apparato urinario piuttosto ha spostato l attenzione sulla vulvodinia..mi ha prescritto il galenico per questo stimolo altalenante per qualche mese e per D-Mannosio mi ha detto l ultimo mese e poi solo ai rapporti sex come prevenzione perchè il coli è andato via (2 tamponi negativi consecutivi)...per l enterococco mi ha detto di provare un ciclo di antibiotico perchè nn l ho mai avuto e potrebbe andar via ma di nn prestare attenzione a questo batterio in uretra perchè potrebbe anche nn creare fastidio....
la diagnosi arriva con il dott.murina....vulvodinia con cionvolgimento uretrale...(ha parlato di uretrodinia o qlcs di simile)con il mio racconto ha subito sospettato e con la visita ha dato la conferma...ha preso un tampone e me lo ha appoggiato sulla vulva e sull orifizio uretrale in cui ho maggiore fastidio dopo la minzione....ogni volta saltavo in aria dal dolore...per questo si spiega il mio sollievo a urine diluite o alcaline...l acidità non deve dare problemi alle mucose o alle pareti vescicali e uretrali per natura ma con la vulvodinia la percezione del dolore si è alterata...e una minzione acida viene percepita dalle mie mucose come aggressiva...infatti mi ha spiegato che il cervello riceve attraverso i fasci nervosi che attraversano la vulva,che sono ipersensibili con la vulvodinia,sensazioni maggiori che una donna comunemente non dovrebbe sentire....si abbassa la soglia del dolore ed io percepisco sempre tutto con dolore e bruciore...
CURA
normast e tens per 2 mesi
lui dice che non è un caso grave di vulvodinia e guarirò sicuramente....
solitamente c è un fattore starter che scatena la vulvodinia...nel mio caso lui presuppone sia stato il laser a cui mi sono sottoposta per bruciare l HPV (che nn ho mai avuto)...infatti lancio un appello...
se voi dovesse capitare mai di avere una diagnodi di hpv assicuratevi con altre visite specialistiche che ci siano veramente e di non fidarvi come ho fatto io e soprattutto oggi i condilomi possono essere curati senza il laser..la tecnologia va avanti...
quindi no al laser...che mi ha alterato l epitelio delle mucose vaginali e scatenato la vulvodinia che ho sempre scambiato per uretrite....
spero d acervi detto tutto....e ricordato tutto...
porru sostiene che si tratti solo di vulvodinia e che non ci sia altro...

Re: diagnosi dott.murina

Messaggioda Rosanna » sab mag 30, 2009 11:58 pm

Finalmente una diagnosi! E finalmente una terapia mirata per uscirne.
Di Murina ho sentito parlare molto bene. Sei in buone mani. Il Normast è simile al Pelvilen che qui sta usando qualcuna. Dagli altri forum sulla vulvodinia sembra essere efficace, sebbene ci siano eccezioni.
Arrivare alla diagnosi esatta vuol dire anche guarire. Soprattutto nel tuo caso in cui sei riuscita a scoprirla relativamente presto.

Potresti riscrivere i sintomi che avevi? In modo che possa essere utile ad altre donne col tuo stesso problema, ma che ancora nessuno gliel'ha diagnosticato.

Re: diagnosi dott.murina

Messaggioda drechsel » dom mag 31, 2009 9:33 am

io non ho attacchi di cistite frequenti, l ultima l ho avuta in gravidanza nel 2007...curata con antibiotico purtroppo non conoscevo il d-mannosio....
i miei fastidi sono prettamente uretrali,da post minzione,brucia l orifizio uretrale e la zona sottostante ad esso che è la parte superiore della vulva e clitoride ma questa zona brucia anche dopo un rapporto sessuale per via delcoinvolgimento del clitoride....la vulvodinia è estesa anche alla parte inferiore e interna della vulva ma in questa zona i fastidi che avverto non sono legati alle minzioni bensi ai rapporti sessuali dolorosi nella fase della penetrazione,dell uscita del pene dalla vagina...chiaramente dopo un rapporto vado sempre ad urinare e il bruciore è 10 volte piu forte...
ho sempre pensato che la causa dei miei fastidi uretrali fosse il Coli...invece la vulvodinia facilita l attecchimento dei batteri e della candida....
probabilmente guarendo dalla vulvodinia i batteri se ne tornano a casa :humm:
ho sempre creduto di avere un uretra malfunzionante perchè tutto il mio problema era concentrato li...spesso ho degli spasmi uretrali...alcune volte dopo avere urinato,sento la necessità di rifarla come se l uretra fosse piena e invece porru dice che non è mai piena...dopo 10 minuti passa e ritorna alla minzione successiva,a volte brucia l orifizio uretrale senza avere urinato con vescica piena,altre volte quando la vescica è a circa 400 500 ml di volume durante la minzione sento un dolore attraversare l uretra...non posso usare i perizoma sono ormai sogni lontani...accavallare le gambe anche se raramente puo crearmi piccoli fastidi...gli slip colorati mi fanno bruciare di piu...
credo d aver detto tutto se ricordo qlcs altro lo aggiungo....

Re: diagnosi dott.murina

Messaggioda Rosanna » dom mag 31, 2009 10:31 am

Sì, Drechsel. La vulva infiammata perde le sue normali difese e quindi è più aggredibile da candida, e. coli, enterococchi ed altri microrganismi , che qui trovano un terreno ideale per la loro riproduzione. Dalla vulva è poi un attimo che si propaghino verso l'orifizio uretrale, l'uretra stessa, per poi risalire in vescica. Sicuramente la vulvodinia è un importante fattore scatenante di uretriti e cistiti e vedrai che, come dice Murina, risolta questa risolverai anche tutto il resto.
Incrocio le dita per te!
Ma haparlato proprio di vulvodinia? Non di vestibolite vulvare?

Re: diagnosi dott.murina

Messaggioda drechsel » dom mag 31, 2009 2:18 pm

si ha anche parlato di vestibolite vulvare ma l ha solo accenata quando ha fatto la diagnosi..ha detto:si tratta di una caso di vestibolite e di vulvodinia o meglio uretrodinia (se ricordo bene).
ma c è differenza?

Re: diagnosi dott.murina

Messaggioda Rosanna » dom mag 31, 2009 2:41 pm

Sì. La vestibolite vulvare è un'infiammazione cronica del vestibolo della vulva, ossia ossia dei tessuti posti all’entrata della vagina e compresi fra il clitoride, le delle piccole labbra, la zona che circonda l’uretra e la parte esterna dell’imene. In base al punto in cui senti dolore si può suddividere in: clitoridodinia, uretrodinia, dispareunia. E' caratterizzata da tender points (punti circoscritti di dolore nel punto in cui si effettua la pressione).

Quando il dolore vulvare diventa cronico, si parla di vulvodinia generalizzata. Nella vulvodinia il dolore è costante a prescindere dalle cause scatenanti (rapporti sessuali, per esempio)e si autoalimenta in quanto si genera nelle vie e nei centri del dolore, diventando malattia a se stante. Il dolore si estende a tutta la vulva, ma anche alle zone vicine in quanto è caratterizzata da trigger points (dal punto di pressione il dolore si irradia in altre zone quali la pelvi, la vescica, i genitali esterni, le bambe, l'ano) . E' quindi una condizione più grave rispetto alla vestibolite localizzata.

Re: diagnosi dott.murina

Messaggioda drechsel » dom mag 31, 2009 3:20 pm

no allora credo si tratti di vestibolite...io non ho il fastidio costante e cmq si scatena con la minzione,il rapporto sessuale,gli slip stretti come i perizoma....
lui mi ha detto che non si tratta di una cosa grave e che in 2 mesi dovrei guarire...
non ho dolori piu severi estesi ad altre zone....se nn quelle della vulva

Re: diagnosi dott.murina

Messaggioda drechsel » lun giu 22, 2009 3:05 pm

ho fatto una settimana di tens dal dott.murina e adesso ho acquistato l apparecchio per farla a casa....lui sostiene che guarirò....voglio crederci :cry: ...
lui mi ha spiegato che i problemi uretrali guariranno di pari passo...perchè quando urino le terminazione nervose si distendono causando dolore/bruciore e rieducando il nervo pudendo che regola anche queste terminazioni nervose tutto dovrebbe risolversi...
vi terrò aggiornate sui risvolti...

Re: diagnosi dott.murina

Messaggioda Rosanna » lun giu 22, 2009 6:28 pm

sì, mi raccomando!

Re: diagnosi dott.murina

Messaggioda Cinzia82 » lun giu 22, 2009 8:07 pm

Ciao Drechsel,scusami forse mi ero persa qualche aggiornamento della tua situazione,ma leggendo questo post devo dirti che sono molto felice di sapere che finalmente hai scoperto la causa del tuo malessere e che soprattutto GUARIRAI! :wow:
Ho da chiederti una cosa...quando sei stata dal Dott. Porru, è lui che ti ha mandata dal Dott. Murina o avevi prenotato anche una visita con lui?
Te lo chiedo perchè continuo ad averi problemi e con Rosanna stiamo valutando l'ipotesi che possa soffrire di dolore pelvico cronico,ma qualunque cosa sia ,io vorrei assolutamente saperla,così mi sposterò anch'io se necessario e volevo un parere su questi medici che hai consultato tu...grazie mille...ti abbraccio! :baci:

Re: diagnosi dott.murina

Messaggioda drechsel » sab giu 27, 2009 12:26 pm

scusa se rispondo solo adesso ma nn ho piu il pc a casa e mi collego solo quando sono da mia madre...

io ho scelto di prenotarmi siala visita con il dott.porru che con murina di mia iniziativa,perchè salendo dalla sicilia con un viaggio ho fatto entrambe le cose...
il dott.porru dopo avermi visitata ha fatto immediatamente una diagnosi di vulvodinia escludendo subito problemi all apparato urinario perchè avevo volumi discreti,le eco ai reni erano perfette...insomma ha valutato una serie di fattori che lo hanno portato a questa diagnosi...pero sapeva che sarei andata dal dott.murina e mi ha detto "lascio allora al dott.murina che è un ottimo uroginecologo il compito di fare una diagnosi piu precisa".
il dott porru è molto in gamba...però se devi toglierti qualsiasi dubbio ti consiglio lo stesso di andare da entrambi...il dott.murina è un simpaticone e ti mette subito a tuo agio...mi sono trovata assolutamente bene con entrambi...
se hai bisogno chiedimi pure ;)

Re: diagnosi dott.murina

Messaggioda Rosanna » sab giu 27, 2009 1:04 pm

Come stai ora Drechsel? Qualche miglioramento?
Che cure stai facendo?

Re: diagnosi dott.murina

Messaggioda drechsel » sab giu 27, 2009 3:16 pm

per il momento sto facendo la tens a casa da 1 settimana a giorni alterni...a fine mese vuole rivedermi...
io sto meglio ma ancora ho dei fastidi e dei bruciorini ma tutto dipende molto dalla acidità delle urine...infatti mi ha spiegato murina che gli ossalati presenti nelle urine graffiano il vestibolo che essendo infiammato mi provoca fastidio/bruciore....e inoltre che le terminazioni nervose presenti nell uretra al passaggio della pipi
si distendono pre via della minzione stessa e siccome la mia percezione è alterata mi provoca fastidio...
devo rieducare il nervo pudendo e credo che ci vorrà un po di tempo...
appena avro novità piu concrete vi dirò tutto...


Prossimo

Torna a Storie di Vulvodinia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214