A febbraio saranno due anni...

Racconta qui il tuo percorso con la cistite

A febbraio saranno due anni...

Messaggioda LisaBetta » mer gen 20, 2016 11:10 am

Buongiorno a tutti e grazie. Scrivo da Roma e ho 41 anni (tra poco).
Ho letto molto del vs forum in queste settimane e ad alcune considerazioni sono giunta già da sola, ma sono certa il vs supporto mi aiuterà ulteriormente.
La mia disavventura comincia un paio di anni fa e si interseca e sovrappone al disagio di soffrire, anche, della sindrome di Hashimoto.
Tutto ha inizio a gennaio 2014 con una perdita ematica fuori dal ciclo per la quale mi viene diagnosticata una cisti ovarica di circa 1,5 x 1 cm ma la dottoressa sostiene che può capitare e che deve passare da sola. Mi dice solo di prendere un analgesico qualora i dolori si facessero più forti.
Resisto fino a luglio 2014 che è diventata 3,5 x 2,5 cm… pertando la ginecologa mi prescrive la pillola Minesse che avevo già assunto per molti anni da ragazzina con estrema soddisfazione.
Mi comincia uno spotting sconquassante in risposta al quale la ginecologa dice che può capitare, che devo attendere qualche mese per assestarmi… La ciste – almeno quello! – nel frattempo regredisce e non duole più!
A gennaio 2015, chiedo alla ginecologa di cambiarmi la pillola perché lo spotting continua e io ormai sono “cotta” dagli assorbenti…. Mi prescrive Brilleve che da subito me lo fa passare ma quando mi viene il ciclo è l’inferno… sto talmente male che non riesco ad alzarmi da letto dalle contrazioni (che avvertivo persino a livello vaginale e vulvare, fino alla schiena) e dalla forte diarrea. La ginecologa dice che “succede” il mio corpo deve abituarsi... :shock:
A febbraio 2015 comincia un bruciore/prurito intimo anche dopo la minzione. Di mia iniziativa faccio un esame delle urine ma l’urinocultura è negativa. La ginecologa mi prescrive una cremina lenitiva ricollegando all’irritazione all’uso protratto degli assorbenti. Nelle settimane successive il fastidio è sempre presente e resisto.
Maggio 2015 mi “concedo” per stanchezza ad un rapporto, perché potete capire che questi mesi il mio compagno di pazienza ne ha dovuta avete tanta… tanta… tanta…. La mattina dopo ecco che arriva prepotente la cistite!!! Bruciore, dolore, sangue ma non solo…. Accuso anche un pochino di febbre e molta nausea oltre che dolore dietro la schiena.
La cistite comincia sabato, lunedì vado dal medico che mi prescrive solo delle pasticche a base di mirtillo e qualche altra erba. Giovedì ancora sangue, dolore, bruciore da attaccarsi ai muri. L’urinocultura è impossibile da fare, perché non riesco a trattenermi neanche mezz’ora ed è solo sangue…. Imploro un antibiotico e mi viene prescritto Tavanic che già dalla seconda compressa risolve ogni problema.
Assumo anche dei fermenti lattici sempre prescritti dal medico e ….. per qualche giorno sto bene e mi passano anche il bruciore e prurito intimi.
I problemi alla tiroide continuano ad acuirsi… tengo monitorato il TSH che si alza sempre più pur rimanendo nel range e l’endocrinologa a questo punto mi dice “Mi spiace, tu stai bene, le analisi sono corrette forse dovresti cominciare a cercare altro tipo la sclerosi multipla”. Esco dallo studio e siamo a giugno 2015.
Luglio, Agosto, Settembre 2015 sono spossata, stanca, pallida, ingrigita, gonfia e dolorante. Il fastidio intimo è tornato tutto accentuato costantemente dal bisogno di fare pipì…. Ora sento persino un dolore che dalla vulva si irradia fino all’inguine ed alle cosce… Faccio più volte esame delle urine e urinocultura ma niente di che…. Qualche leucocita e basta. Faccio un tampone vaginale in ospedale che l’ostetrica a momenti neanche riesce ad entrare da quanto sono contratta e anche quello risulta negativo persino per i patogeni comuni…. Quindi TUTTO A POSTO!!!!
Da mesi la ginecologa non fa che prescrivermi estratti di mirtillo e cremine lenitive varie che tamponano ma non risolvono. Alterno brevi periodi di benessere a periodi di bruciori e pruriti costanti. Faccio anche una vulvoscopia ma è tutto normale… mucose rosee ed assenza di condilomi.
Durante l’estate 2015 in uno di questi momenti di remissione ho anche un rapporto soddisfacente e senza conseguenze che mi fa ancora una volta illudere di aver risolto… ma poi tutto si ripresenta, random e senza cause apparenti.
Durante quei mesi comincio ad avere tachicardia, attacchi di panico, insonnia, diarrea, tremore spontaneo e dimagrisco circa 5 kg.. mi scappa la pipì ogni ora… continuano irritazione e bruciore ho anche alcune “fuoriuscite” che mi obbligano a ricomprare salvaslip e assorbenti… La ginecologa mi suggerisce gli esercizi di Kegel ma più li faccio più mi irrito e più mi irrito più la situazione si complica. Non esco più sennon per andare in luoghi conosciuti, cancello le vacanze, mi prendo 20 gg di ferie perché sono esausta. Consulto un cardiologo che “ipotizza” possa essere in terotossicosi per eccesso di Eutirox e mi prescrive dei betabloccanti.
Intanto il medico di base mi prescrive una ecografia reni/vescica che vado a fare con estrema sofferenza perché è difficile arrivarci a vescica piena…. L’ecografia è perfetta, reni pulitissimi, vescica normodistesa senza inspessimenti, residuo assente.
Ottobre 2015 succede finalmente qualcosa che è bello raccontare. Fisso una visita con un nuovo endocrinologo che mi fa fare una serie di analisi più approfondite e mi visita accuratamente… gli espongo tutti i miei fastidi, angosce, dubbi…. Lui è molto paziente e mi spiega molte cose…. Mi cambia farmaci e terapia… Dopo una settimana la tachicardia e i tremori scompaiono così come i dolori muscolari… sento finalmente “il peso che scompare”, la mente si apre… vedo il sole per la prima volta dopo mesi…. Mi dico che ho DIRITTO di stare bene ed essere serena e su consiglio di una amica che aveva avuto un paio di gravidanze complicate prenoto una visita presso la sua ginecologa che mi dice essere molto scrupolosa e competente.
La incontro a fine ottobre 2015 ed effettivamente rimango colpita dalla professionalità e dalla strumentazione… Mi ascolta molto pazientemente, le racconto tutti i miei disturbi e le faccio vedere tutte le analisi ed esami effettuate da un anno a quel momento (un faldone immensooooo). Mi dice “Caspita hai una infezione che ti si porta in gloria! Come hai fatto a resistere fino ad ora????”… Ma come?! Solo una settimana fa, all’ennesima visita, l’altra ginecologa mi ha detto che non avevo nulla!!!!
Mi prescrive da cominciare subito Meclon crema perché il suo principio attivo non sconvolge la flora batterica “buona”, probiotici come se piovesse, togliere subito il detergente in uso (Vidermina CLX) che mi aveva dato l’altra dottoressa e soprattuto mi cambia anticoncezionale perché quello che stavo assumendo non andava assolutamente bene per me che sono secchissima e questo è molto pesante.
Dopo 3 giorni comincio a stare meglio e sopporto le due settimane che mi separano dall’esito dei tamponi.
Nel frattempo avevo prenotato una consulenza urologica. Il dottore controlla tutti gli incartamenti e, a parte un forte dolore quando mi tocca internamente un muscolo sulla destra, non provo altro... quindi sentenzia che secondo lui non ho nulla più che un ipertono delle pelvi ma senza cistoscopia non mi consiglia o prescrive un bel niente….. mi rifiuto di fare questo ennesimo esame, peraltro a mio avviso azzardato, e lui mi saluta lasciandomi un bigliettino da visita qualora cambiassi idea.
L’esito dei tamponi arriva intanto come una fucilata… Escherichia coli, candida e HPV…. Mi chiama la dottoressa per comunicarmelo e a quel punto non posso far altro che rimettermi alla sua prescrizione… Prendo 3 giorni Zitromax e 7 gg Gynocanesten….. oltre ai solito probiotici. Mi rimanda a colposcopia (anche se l’ho già fatta a giugno ed il pap test è completamente pulito) perché vuole farmela lei. La faccio poco prima di natale ed è fastidiosissima perché l’acido mi irrita e per 5 giorni ho dolore e perdite di sangue. Mi dice che può succedere e di tenerla informata. Arriva Natale e finalmente sto bene. Niente bruciori niente prurito niente dolore niente sensazione di dover andare al bagno. Arriva capodanno…. E mi “permetto” persino di organizzare 3 giorni fuori e sto bene!!!
Il 7 gennaio rientro al lavoro e sento di nuovo quella fastidiosa e familiare sensazione di “pipì che scappa”… di mia iniziativa vado a fare esame urine + urinocultura e quando ritiro l’esito trovo che ho la Candida. La ginecologa sostiene che si tratta di semplice contaminazione coi fludi vaginali e mi ha prescritto di nuovo gynocanesten…. Ma al momento non ho alcun fastidio a livello vaginale e quindi non lo sto usando…
Qui è dove siamo arrivate. Sono in attesa la prossima settimana di fare la tipizzazione dell’HPV e ripetere i tamponi.
So che l'HPV modifica il PH vaginale fornendo terreno fertile alla candida ed ad altri patogeni... ma quello ce l'ho e per ora me lo devo tenere.... In realtà nelle mie urinoculture non sono mai stati trovati batteri, il PH oscilla tra il 6,8 ed il 7,5 (sono vegetariana) con rari leucociti e qualche fosfato amorfo... La candida può dare la stessa sintomatologia della cistite (bruciore vulvare, persistente stimolo urinario e dolore)? Vorrei proprio poter inquadrare la situazione... anche perchè solo col tampone di ottobre è finalmente uscito finalmente "qualcosa" dopo mesi e mesi di bruciore, prurito e urgenza.
Specifico altre due cose: ai rapporti e alle visite ginecologiche ho dolore all'inizio e credo sia un problema di contrattura perchè se faccio la respirazione diaframmatica mi sciolgo. Non utilizzo lubrificanti al momento ma da mesi metto la crema Actigel Multigyn che brucia come il fuoco ma la ginecologa sotiene che "deve bruciare" per richiamare sangue ai tessuti ed ossigenarli. AE' composta da uno zucchero che dovrebbe incollare i batteri.... un po' come il mannosio suppongo. Non so se la conoscete. Raramente mi sono stati prescritti fermenti... di oslito li ho sempre chiesti io in farmacia. Ma la candida viene dall'intestino quindi perchè nessun medico ha mai considerato che possa avere una disbiosi?
Ho cercato di fare un riassunto... scusate se ho impicciato con date ed eventi... :-)
Come avrete notato ho preso antibiotici solo due volte in un anno perchè non potevo proprio farne a meno... ma so che non è la soluzione... vorrei riuscire a capire l'origine dei miei problemi e quali sono le cause e gli effetti per poterli contrastare. Ho visitato il sito della ditta... quali prodotti mi consigliate di acquistare?
Grazie per la vs pazienza. Un abbraccio.

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda Brighid88 » mer gen 20, 2016 12:13 pm

Ciao Lisabetta! Benvenuta ! :welcome:
Ti va di rispondere al questionario che trovi a inizio pagina?così inquadriamo bene la situescion!
Ti consiglio anche di leggere bene il forum e iniziare a mettere in pratica tutta una serie di cose tra cui
-se prendi ancora la pillola smettila immediatamente
-lavati la vulva solo con acqua ,detergente solo per l ano
-niente più meclon e schifezze varie compreso l actigel multigyn perché se ti brucia non va bene
-usa assorbenti in puro cotone,mutande bianche di cotone
-niente più antibiotici pee la cistite che poi mi pare non hai perché le analisi sono ok
I sintomi che descrivi fanno pensare tutti a una contrattura del pavimento pelvico
Attendiamo le tue risposte al questionario, intanto ti mando un abbraccio!
Tutto si risolve te l assicuro ! :flower:

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda LisaBetta » mer gen 20, 2016 1:13 pm

Ciao cara, grazie della cortese risposta.
Rispondo prima alle tue domande.
- La pillola adesso mi "serve" per la ciste... se la smetto quella comincia ad ingrossarsi e sono problemi!
- Uso detergente solo alla defecazione
- Uso assorbenti e salvaslip solo in cotone da mesi
- Multigyn c'è scritto anche sulla confezione che "deve" bruciare... meglio cmq toglierlo? E' cmq molto idratante.

Rispondo al questionario:

- I miei sintomi principali sono prurito, bruciore, dolore al labbro destro che si stende fino alla coscia, sensazione di dover fare pipì.
- Sto bene a periodi ma un pochino di irritazione persiste sempre.
- Sicuramente nei periodi di stress sto peggio e da un po' se mangio i peperoni!!! (scusate se non è pertinente)
- Ultimi esami urine perfetti a parte qualche leocucita, qualche cellula di sfaldamento e "svariate spore e ife di candida" niente batteri.
- Non ho gli stick... li acquisterò!
- Bevo da 1 litro a 2 litri dipende.... se sto bene vado al max 4/5/6 volte nelle 24 ore... se sto male... beh lo sapete!!! :-)
- Non devo e non ho mai spinto per urinare. Quando sono particolarmente irritata sento che è più debole e difficoltoso, altrimenti è forte e compatto.
- Rapporti dolorosi e difficoltosi solo alla penetrazione. Idem le visite ginecologiche.
- Credo che il mio problema derivi proprio dalla candida... forse è stato l'inizio di tutto??? Non ho mai le perdite "ricottose" tipiche e quindi non ho mai capito fosse candida sennon coi tamponi...
- La mia attuale ginecologa non esegue PH e lattobacilli di routine. Proverò a chiederli alla prossima visita, certamente.
- Gli assorbenti mi danno fastidio e quindi sono passata al cotone. Non riesco più a mettere i pantaloni "normali" solo leggins morbidi o cmq di elasticizzato molto comodo.
- Pillola, già spiegato i motivi :-) La ginecologa voleva farmi provare l'anello... ma non intendo proprio infilare niente li dentro adesso!!!!!!! :ciao:
- Non uso lubrificanti perchè non ho rapporti... ahhh ahhh... comincerò ad usarli all'occorrenza!
- La cistite mi è venuta esattamente 24 ore dopo.
- L'intestino direi bene.... tutti i giorni anche due volte al giorno! :-) Se salto c'è qualcosa che non va!!! :):
- Nessun problema col pubococcigeo... ne ho perfettamente consapevolezza.
- Mai provati automassaggi.
- Il calore aiuta sempre :-)
- Ho letto tutti gli articoli.... mi riconosco in alcuni sintomi di alcune patologie ma non sono in grado di fare una autodiagnosi adesso!

Garzie per il vs aiuto. Baci.

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda Brighid88 » mer gen 20, 2016 2:26 pm

LisaBetta ha scritto:La pillola adesso mi "serve" per la ciste... se la smetto quella comincia ad ingrossarsi e sono problemi!

La pillola è stata la causa di tutti problemi,rileggendo la tua storia si nota che tutto è partito da li e non mi stupisco affatto,leggi la sezione sui contraccettivi e ti renderai conto di quanto sia deleteria, io e molte altre ci siamo ammalate a causa sua e altre sono notevolmente peggiorate,non ne uscirai mai se non la smetti purtroppo.e posso anche dirti che il rischio di sviluppare cisti è maggiore dopo aver preso la pillola quindi totalmente inutile controproducente.te lo dico per esperienza.
LisaBetta ha scritto:Multigyn c'è scritto anche sulla confezione che "deve" bruciare... meglio cmq toglierlo? E' cmq molto idratante.

Prova D-Mannosio crema o xerem,se qualcosa brucia non va messo.
LisaBetta ha scritto:- Rapporti dolorosi e difficoltosi solo alla penetrazione. Idem le visite ginecologiche.

Non va bene,questo dolore non deve esserci è sintomo che c è qualcosa che non va,ad esempio una contrattura
LisaBetta ha scritto:La mia attuale ginecologa non esegue PH e lattobacilli di routine. Proverò a chiederli alla prossima visita, certamente.

Fai prima col medico di base,fatti dare l impegnativa di un tampone con ph e lattobacilli mi raccomando perché è ciò che ci interessa,purtroppo i ginecologi abbiamo visto che non sono troppo collaborativi e tendono a dare farmaci con disgnosi a occhio e non va bene ,ci sono i laboratori analisi apposta.
LisaBetta ha scritto:La ginecologa voleva farmi provare l'anello..

Dille che se lo metta lei !
LisaBetta ha scritto:Non uso lubrificanti perchè non ho rapporti...

Nel caso ti consiglio D-Mannosio crema e poi D-Mannosio dosi,una subito dopo e 3 nella 24 ore successive
LisaBetta ha scritto:Nessun problema col pubococcigeo... ne ho perfettamente consapevolezza.

Sicura ?tu hai parlato di kegel. ..non li fai più vero ?perché c è una sospetta contrattura e devi fare l esatto contrario cioè i kegel reverse altrimenti non farai che rinforzare e peggiorare la contrattura
LisaBetta ha scritto:Il calore aiuta sempre :-)

Bene allora Continua col calore,kegel reverse e prova se te la senti l automassaggio
LisaBetta ha scritto:non sono in grado di fare una autodiagnosi

Le diagnosi non le facciamo neppure noi,ci vanno gli specialisti,intanto però abbiamo inquadrato un po la situazione :):

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda LisaBetta » mer gen 20, 2016 3:28 pm

Grazie di nuovo per la risposta.
Rileggerò, oggi stesso, la sezione contraccettivi e rifletterò sullo sospendere la pillola anche se da quando l'ho di nuovo cambiata, due mesi fa, con una più idonea mi sento quasi migliorata in fatto di secchezza ed elasticità.... è cmq una cosa che analizzerò! I benefici sono cmq indubbi... nel senso che quando ero ragazzina lì'avevo iniziata a prendere perchè col ciclo diventavo invalida... e nei quasi 5 anni che l'ho sospesa successivamente il male di testa e i crampi erano davvero difficili da sopportare... anche perchè a me durava 7 giorni.... motivo per cui - complice la ciste - non mi sono opposta a riprenderla quando mi è stata proposta.
Quindi come avrei dovuto gestire il problema della ciste? Con l'intervento? Non me la sono sentita... mi spiace.... :-::::

Ho sempre avuto dolori alla penetrazione, anche prima di tutto questo..... mi hanno sempre detto che è perchè sono "piccola" difatti usano lo speculum per le ragazze vergini con me!!! :lol:

Non nominiamo il mio medico di base per carità... non mi fa più neanche l'impegnativa per l'urinocultura devo farmela privatamente.... non mi fa neanche la ricetta per i farmaci che mi ha prescritto l'endocrinologo perchè non rientrano nei "normali" protocolli di cura.... di che stiamo a parlà.... qui tocca spicciarsela da sole! Ma voi quando fate il tampone c'è un medico sempre? Qui c'è un laboratorio che li fa ma praticamente ti mettono in mano un cotton fiock e ti indicano il bagno....

I kegel ho iniziato a farli nel 2006 perchè ho avuto una polmonite bilaterale che mi ha tenuto a letto a tossire quasi due mesi (e 6 settimane di antibiotici... capito perchè non voglio prenderne???). Quando mi sono rimessa in piedi, dopo tutta quella tosse, bastava uno starnuto, due passi di corsa, fare le scale o sollevare una busta e mi pisciavo letteralmente addosso! Quindi la ginecologa me li spiegò e devo dire furono efficaci. Quando questa estate ho riavuto problemi del genere mi ha detto che avevo fatto male a smetterli.... ma è ovvio che non mi ha convinta perchè non è che una diventa incontinente dalla sera alla mattina! E peraltro non mi ha saputo argomentare che non aveva senso farmi fare i kegel se ero già contratta da non riuscire a visitarmi! No? Pure qui ci sono dovuta arrivare da sola....

Grazie di nuovo.

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda LisaBetta » mer gen 20, 2016 3:47 pm

Non riesco a trovare una vera e propria sezione sui contraccettivi... scusatemi... potete indicarmela? Trovo solo post sparsi con la funzione Cerca... di certo sbaglio io.
Però ho trovato un post sull'Actigel.... :-)

viewtopic.php?f=100&t=3200

Ciao!

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda michiamoMaddalena » mer gen 20, 2016 3:51 pm

Ciao Lisabetta, perdonami se ti rispondo di fretta, quando avrò più tempo leggerò la tua storia con calma, intanto ti do il mio benvenuto!
La sezione sui contraccettivi si trova in "Il sesso e la relazione di coppia".
A prestissimo! :ciao:

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda Ondina88 » ven gen 22, 2016 6:51 pm

Ciao Lisabetta benvenuta,
alla luce di tutto quello che ci hai raccontato e dato che sei di Roma ti consiglierei di andare dritta dal Prof. Pesce.

LisaBetta ha scritto:Ma voi quando fate il tampone c'è un medico sempre? Qui c'è un laboratorio che li fa ma praticamente ti mettono in mano un cotton fiock e ti indicano il bagno....

sarebbe molto meglio trovare laboratori che effettuano loro il prelievo.
Prova a cercare nella sezione "Tamponi vaginali" dei centri che li rilevino nella tua zona così dal prossimo tampone abbiamo questi due valori per noi fondamentali.

LisaBetta ha scritto:Non nominiamo il mio medico di base per carità... non mi fa più neanche l'impegnativa per l'urinocultura devo farmela privatamente

perché non provi a cambiare medico di base? già abbiamo tanti problemi, ci manca uno che ci ostacoli e faccia problemi perfino per la prescrizione di semplici esami

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda LisaBetta » sab gen 23, 2016 10:31 am

Ciao Maddalena, ciao Ondina! :baci:
Sto continuando a leggere il forum... ho scritto alla ditta per alcune delucidazioni e il Prof. Pesce già l'ho contattato ma mi ha dato appuntamento a fine Marzo quindi per il momento mi arrangio! :-)
Settimana prossima devo andare a fare la tipizzazione dell'HPV e me la sto facendo sotto.... nel contempo chiederò se possibile fare questo tampone con PH e lattobacilli... visto che pago almeno pago una volta sola... sennò mi muoverò di conseguenza.
Al momento sto meglio.... dopo l'ultimo attacco brutto della scorsa settimana in cui ho resistito e non ho preso nulla tranne bere molto mi sento meglio, ho solo un po' di bruciore ma mi è anche venuto il ciclo quindi ci può stare.
Credo che i miei fastidi, anche riflettendo su alcuni vs considerazioni, siamo dovuti alla candida più che altro. Se mi confermate che la candida, a differenza di quello che le ginecologhe dicono, può dare fastidi *anche* urinari ci siamo....
Secondo me è successo questo: quando mi è venuta la ciste all'ovaio i mesi di dolore e sanguinamento mi hanno causato infiammazione e contrazione.... l'uso di assorbenti continuativamente per quasi un anno mi ha alterato il ph e causato facilità di adesione dei patogeni.... Inoltre ero immunodepressa per via della tiroide e il fatto che avessi il cortisolo a livelli inauditi ha fatto si che si sviluppasse una candidosi. In tutto quqesto mettiamoci pure l'HPV che non so dire se sia causa od effetto.... cmq - come dicevo - me lo tengo per ora sperando che le mie difese immunitarie finalmente si sveglino....
Ho letto che alcune di voi hanno, come me, a che fare con Hashimoto. Se volete possiamo parlarne (ho visto la sezione relativa alle altre patologie) e se vi può essere utile ho trovato un endocrinologo molto bravo che posso sicuramente consigliare su Roma e altre città italiane. Sto approfondendo la correlazione tra hashimoto e candida che mi dicono essere concatenate.... annamo bene! :-)
Grazie a tutte ragazzan del forum e vi auguro un buon w/end! :ciao:

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda Stefania 69 » ven gen 29, 2016 9:27 pm

Benvenuta anche da me.
Anche io propendo per la contrattura, la candida è un ospite arrivato in seconda battuta.
Hai fatto bene a prenotare da Pesce, nel frattempo leggiti molto bene la sezione relativa alla contrattura e metti in atto tutti gli accorgimenti.
Se hai difficoltà a farti fare un tampone che riporti pH e lattobacilli vai nella sezione dei centri consigliati, aroma come immaginerai ci sono parecchi riferimenti.

Tieni d'occhio anche quei cristalli amorfo che ti hanno trovato, trovi informazioni nella sezione dedicata ai calcoli

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda LisaBetta » sab gen 30, 2016 9:44 am

Buongiorno Stefania e grazie.
La mia ginecologa questa settimana è stata irreperibile...
Mi è intanto arrivato il pacco della ditta e sono veramente soddisfatta. Se penso a quanti soldi ho buttato in prodotti inadeguati ed inutili (creme, cremine, pasticchine, integratori) fino ad ora....
Sto mettendo in pratica il maggiori numero di accorgimenti che consigliate.... tanto fino ad ora in altro modo ho ottenuto poco, quindi sono pronta.
Io non sto proprio a Roma ma in provincia. Ho mandato mail a tutti i laboratori in zona per sapere se fanno ph e lattobacilli e se trovo qualcosa lo aggiungerò alla sezione apposita. Intanto ho ordinato i test per il ph su DoctorShop...
Ho una domanda a riguardo. Il ph è dovuto all'azione dei lattobacilli, ho capito bene? Quindi un ph sfalzato (troppo alto o troppo basso) significa necessariamente mancanza o eccesso di lattobacilli?

:thanks:

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda Brighid88 » sab gen 30, 2016 5:18 pm

Nel caso non trovassi un Lab che ti rilevi il ph coi guanti della doctorshop puoi tranquillamente rilevarlo da sola quindi non ti preoccupare hai fatto bene a ordinarli così facciamo un bel quadro della situazione vaginale ,l importante è che nel tampone siano almeno indicati i lattobacilli.i lattobacilli fanno fatica a sopravvivere in un ph non ottimale ma nel caso il tuo ph sia sballato lo aggiustiamo con prodotti acidificanti di modo che se mancano pure i lattobacilli userai ovuli di fermenti e attecchiranno meglio .

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda LisaBetta » lun feb 01, 2016 3:00 pm

AIUTO! HELP!
Sto contattando vari ambulatori per sapere se fanno ph e lattobacilli... uno mi ha risposto così... ma che vuol dire???? Glielo devo dire io che patogeni ricercare????

Buon giorno si facciamo tamponi e li puo' effettuare la nostra ginecologa solo vorremo sapere quali patogeni e quali lattobacilli deve ricercare .
Cordiali saluti.


Delucidatemi!

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda Mare73 » lun feb 01, 2016 3:35 pm

La ricerca sul tipo di lattobacilli mi giunge nuova...
Per capire come esplicitare la richiesta, vai in "esami clinici" dove trovi una sezione dedicata al tampone vaginale.
Esplora per bene il forum, LisaBetta, è una miniera di informazioni inesauribile.
E benvenuta!

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda LisaBetta » lun feb 01, 2016 3:39 pm

Ma se io gli rispondessi "flora di Doderlein" risponderei male???? Per i patogeni... patogeni comuni capiranno?
Ora mi rileggo la sezione apposita.

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda Mare73 » lun feb 01, 2016 3:48 pm

Ecco, se questo laboratorio non sa che per lattobacilli si intende la flora di Doderlein, io il tampone lo farei altrove...
Per i patogeni, puoi richiedere un tampone completo con ricerca anche dei germi non comuni. Trovi tutto nella sezione, appunto.

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda LisaBetta » lun feb 01, 2016 4:03 pm

Lo rifarei giusto per i lattobacilli e già che ci sono una controllata ai germi comuni e miceti "tanto per"... ne ho fatto uno completissimo ad ottobre ma senza lattobacilli (non sapevo che andavano fatti).
Effettivamente allora ho fatto bene a rimanere perplessa della risposta.... però dai... magari ha risposto una segretaria inesperta....
Grazie!

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda Vln » lun feb 01, 2016 10:48 pm

Se è l'unico laboratorio fattibile prova a telefonare e a parlare con qualcuno di più consapevole, così ti rendi conto se je la possono fa oppure è meglio lasciar perdere.
Ti do anche io il mio benvenuta! :welcome:

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda Brighid88 » mar feb 02, 2016 10:38 pm

In effetti sta cosa dei lattobacilli ha lasciato perplessa pure me,da ciò che han risposto sembra che credano che i lattobacilli siano patogeni. ..anche io proverei a telefonare per avere un po di delucidazioni, se poi continuano a darti risposte insensate allora lascia perdere e cerca un altro Lab

Re: A febbraio saranno due anni...

Messaggioda LisaBetta » mer feb 03, 2016 9:41 am

Alla fine mi hanno risposto "no non li facciamo".
Al momento l'unico che mi ha risposto che fa i lattobacilli, ma non il PH, è il San Filippo Neri a Roma.
Continuo a cercare....


Prossimo

Torna a Storie di Cistite

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214