UN CASO UN PO' STRANO?

Racconta qui il tuo percorso con la cistite

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda Chiara77 » mer gen 23, 2019 4:11 pm

Comunque oggi febbre... :hurted:

Speriamo non dipenda da sti batteri...

Io febbre tipo due volte in quarant'anni...per questo motivo mi puzza un pò. (mai quanto la mia pipì, che ora è passata dall'odore di medicinale, all'odore di pesce morto e spiaggiato da mesi :lol: )

I miei risultati li ho mandati, oltre che a Pesce, anche alla fisiatra che mi stava seguendo e, ovviamente, mi ha prescritto immediatamente l'antibiotico (amox-ac clavulanico) che io ho sfanculato.

Però sta febbricola...

Aspetto il riscontro del Prof. per tirare le somme... (anche se già so che me lo prescriverà anche lui :-:::: ).

Ma sarebbe il quinto antibiotico in 5 mesi, problema che si risolve e poi si ripresenta nel giro di 10 giorni. Ma possibile che non ci arrivino pure loro?????

Dal Prof. mi aspetto molto..ho riposto in lui tutte le mie speranze, eppure sembra che chiunque, di fronte a sti batteri, alzi le mani e ti prescriva l'antibiotico per deresponsabilizzarsi...il che ci starebbe pure, ma se garantisse un risultato a lungo termine, per diamine.

Dio Mio, donne, compagne di cistite, ma non possiamo unirci e andare a manifestare in piazza???!!!!

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda Chiara77 » mer gen 30, 2019 4:17 pm

Il PROFESSOR PESCE mi ha risposto:

pendere Monuril

STOP

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda Laulaura » mer gen 30, 2019 4:50 pm

E nel frattempo la febbre è scesa? Di che temperatura si parla? Sintomi?

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda Chiara77 » mer gen 30, 2019 10:16 pm

Ciao Laura, febbre durata due giorni, piccola influenza grazie a Dio.

Allora, Pesce e la fisiatra son convinti io stia assumendo il Monuril.
Per il momento ho invece deciso di seguire i vostri suggerimenti e di non prenderlo (solo tre mesi fa mi sarei data della matta per questo) ma d'altronde comincio a dar retta un pochino anche a me stessa perchè oh, per 3 volte io l'ho preso sto Monuril, ho risolto il problema per 10, 20 giorni e poi son  tornata punto a capo. Ergo non è la soluzione.
Anche se devo ammettere che il tarlo dello "spezzare il circolo" (ovvero uccidere il batterio) adesso che ho tutte le conoscenze sul rilassamento pelvico, gli accorgimenti post rapporto e con l'assunzione del mannosio (tutte cose che prima, quando ho assunto il monuril, non sapevo/facevo) mi rimane...

Comunque, cambiando (anche se di poco) l'argomento, la fisiatra, nella convinzione io stia prendendo l'antibiotico, mi ha consigliato l'assunzione di una serie di fermenti della bromatech (enterelle, femelle e aflugenex). Io di fermenti non sono mai andata e penso proprio non mi costi nulla prenderli (se non a livello di money), anche se leggo diverse scuole di pensiero in merito. L'unico dubbio è solo sull'assunzione via endovaginale del femelle per 2/3 gg post ciclo. Nel senso che, essendo risultata presenza di flora lactobacillare durante l'ultimo tampone eseguito, non so se questo può quindi essere un passaggio superfluo. O peggio ancora se questo passaggio può andare a svegliare l'unico can che dorme, ovvero la patata, che per il momento, grazie a Dio, è stata l'unica a non dar problemi.
Oppure è qui assodato che male non fanno?

Grazie come sempre!

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda Laulaura » mer gen 30, 2019 11:51 pm

Credo che ti abbia consigliato di usare i femelle per via vaginale pensando che tu stia assumendo il monuril quindi puoi fare solo dei cicli orali, c'è un'intera sezione dedicata in cui se ne parla.
Chiara77 ha scritto:Anche se devo ammettere che il tarlo dello "spezzare il circolo" (ovvero uccidere il batterio

Non ci interessa il batterio! Interessano i sintomi e quindi i leucociti. Tu continua a puntare sul rilassamento, hai letto le storie di Flo67 e Stefania69? Hanno convissuto in pace con milioni di e. Coli senza alcun problema ed anche io durante il mio ultimo attacco sono andata avanti con puro, daily, flogo, buscopan, calore, stretching, massaggi e quando i sintomi sono spariti non ho più rifatto urinocoltura. Per cui a maggior ragione se non hai grandi sintomi hai imboccato la strada giusta anche senza antibiotico!

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda Chiara77 » ven feb 08, 2019 11:09 pm

Ciao Laura,

scusami, mi faccio viva solo ora perché mi sono presa del tempo… del tempo per leggere le storie che mi hai consigliato, quelle di Flo67 e di Stefania69. E poi, attratta forse da un silente richiamo, anche quella di Laura69.

Non che non avessi letto nulla sinora… anzi! E’ da Settembre ormai che ho chiuso tutti i miei bei libri, per leggere qui sopra praticamente quasi tutti i giorni. Ma sino ad ora avevo letto un po’ ad cazzum.

Leggere tutto d’un fiato queste tre storie invece…(non so, in tutto, almeno 500 pagine credo)…mamma mia, è stato un viaggio!

Tanta robbbba ragazze.  Ma più che dal punto di vista “tecnico”, direi dal punto di vista “umano” ed emotivo.

Le ho lette così appassionatamente che manco Anna Karenina.

Caratterialmente mi sono rispecchiata molto in Flo, per la sua ironia.

Mamma mia quante risate che mi sono fatta. Assurdo ridere del “dramma”, vero? Chi lo avrebbe mai detto. Pare strano o esagerato chiamarlo “dramma”? Io direi di no, perché, come ho letto tempo fa su qualche altro forum in merito alla lesione del nervo pudendo mi pare, è vero che queste patologie non ti uccidono come un cancro, ma non ti fanno nemmeno “vivere”. E a volte viene davvero da chiedersi cosa sia peggio…

Ma io voglio vivere, e anche bene cazzo! E con sta stronza, ho imparato a “collaborare”.

Ebbene si, ci rido su, non voglio dare a questa bastarda la possibilità di prendere il sopravvento. E quindi ora la chiamo “la mia amica Cisty”.

Quando il mio compagno mi chiede come sto, gli rispondo che mi fa male "L’URETRA”, che voglio dire...parliamone!!

Per non parlare di quando dopo aver fatto “sciescio”, mi metto subito a fare lo stretching! Ragazze, scene dell’altro mondo, no?

Qual è l’uomo che non scapperebbe a gambe levate vedendo una scena simile?

Ma grazie al cielo noi ridiamo, di brutto. Anzi, vi dirò di più…alcune posizioni di questo stretching di Frizzina, lo eccitano pure…E quindi, spesso e volentieri poi si riparte. Nuovo giro, nuova corsa.

E per questo ringrazio Signo, che mi ha convinta. Adesso lo faccio “veramente” tutti i giorni! 5 minuti eh, non di più! Però niente non è, giusto!?

E poi Stefania69. Di lei mi ha colpito il pragmatismo. Un’altra con due palle grosse così.

Addirittura era Rosanna a consigliarle l’antibiotico all’inizio (parliamo di anni fa) e lei niente, ostinata e determinata.

Il tempo, la perseveranza e la fiducia alla fine l’hanno premiata. Ed anche lei è “guarita”.

Poi Laura69. E qui che dire…usiamo una sola parola va…quanta “saggezza”.

Leggere la sua storia ha costretto anche me ad un viaggio introspettivo.

E’ stato bello leggere di queste donne…davvero.

Tanti dubbi mi restano, sia chiaro.

Anzi, forse sono addirittura aumentati.

Mi rendo conto di avervi probabilmente fuorviate descrivendomi come “quasi asintomatica”.

Io uso questo termine, perché paragonando la situazione attuale, a quella completamente invalidante di Ottobre, adesso mi sembra tutto acqua fresca.

Ok, lasciamo un attimo da parte il mio MILIONE di E.Coli che mi sguazzano in vescica…anzi, lasciamoli proprio li in vescica va, che magari mi “preservano” da altri batteri più stronzi…

Lasciamo da parte le folate di pesce marcio che lascio in ogni bagno…che questo è l'ultimo dei problemi.

Io da mesi ho le “lamette” nell’uretra, devo pisciare al massimo ogni due ore…(difficile rilasciare il PP con questa continua impellenza), fitte pazzesche quando la pipì dalla vescica arriva in uretra, sensazione di mancato svuotamento, un peso sovrapubico costante che manco vi dico. E tanti altri fastidi.

E questa no ragazze, non è vita!
Anzi, si, è vita, non scherziamo, c’è di peggio (l'anno scorso a quest'ora ero dentro ad un Hospice, avete presente quelli che chiamano gli Angeli della morte, con mia MADRE aggrappata a me che mi implorava di aiutarla a morire perché non ce la faceva più, lei che era così giovane e che si era così tanto aggrappata alla vita. Ed io che invece, in silenzio, imploravo che non morisse, perché senza di lei sarei rimasta sola al mondo).

Ok, riallegeriamoci un attimo...
Che però è un tenore di vita di MMMMERDA, lo possiamo dire?

Non veder l’ora di tornare a casa per scaldarti la patata con i semini di ciliegio, non è normale!

Non bere più i miei amati gin tonic e sostituirli con litri di tisana meg, non è normale.

Fare i KR mentre sei al concerto di Gazzè, no…non è normale.

Pensare a rilasciare il pavimento pelvico a ritmo di musica, mentre gli altri ballano e si fanno i selfie davanti al palco, no…non è normale.

Eppure ci sono andata. Non mi limiterò in nulla. Anche se starò di merda, non voglio dargliela vinta.

Rimane pure l’enigma medici…a me Pesce non ha scritto una diagnosi. Non mi ha dato nessun appuntamento per un ricontrollo.

Ma mi ha prescritto Laroxyl e Ansiolin…a vita? Mah!

Mi sono anche appuntata alcune cose mentre leggevo.

A Flo o a Stefania (adesso non ricordo bene), anche lei piena di batteri,  Pesce dice “ok, se tu non dai fastidio a loro con gli antibiotici, loro non danno fastidio a te”.

A me invece prescrive il Monuril in maniera perentoria.

In visita mi dice che ho il PP completamente rilassato. Eppure tutte voi mi suggerite di non esserne così convinta. E ok, io vi credo. I sintomi sono quelli in effetti.

Ma così facendo Pesce non mi ha dato possibilità di manipolazioni. Non mi ha spiegato come si fa il massaggio interno. Si, lo faccio, seguendo il video di questo forum. Ma vi avevo posto un dubbio…non sono certa di farlo bene. Ci sta no?

Dato il “fastidio” perdurante all’uretra, mi vien da pensare che il mio problema possa essere nei muscoli parauretrali (ecco forse perché non provo assolutamente nulla massaggiando quelli consigliati nel video di Laura col bicchiere). Ma quelli come si sciolgono? Come ci arrivo internamente? Solo con la manovra del dito, vero? (a dirla tutta ho appena letto una spiegazione di Ondina su come fare, ma mi è venuta la pelle d’oca al solo pensiero).

Il Prof. non mi ha consigliato i KR. Di conseguenza non ha controllato come li faccio. E se li facessi male? (Rosanna ha ribadito più volte che lei era stra convinta di saper “rilasciare”, quando poi ha scoperto che il suo era un “rilascio” al 10% delle effettive potenzialità).

E poi Fish non mi ha ne controllato ne trattato i piriformi. Io sono STRA certa di averli super contratti.

E per questo mi sto attrezzando con qualche video su You-tube. Ma sarebbe stato più rassicurante sentirmelo diagnosticare da lui.

La mia impressione è di avere tutto il “bacino” stretto in una morsa. E questo probabilmente per via delle ernie che ho appena scoperto di avere.

E anche qui, nessuna correlazione secondo lui…Brancolo sempre di più, ma non mi abbatto. Troverò la strada, la troverò eccome!

Da ieri ho deciso di ridurre le dosi di Mannosio a 4. Ne prendevo più di 6 al giorno da oltre 2 mesi…ma penso non serva più andare avanti con quel super dosaggio, dato che non sta influendo sulla carica batterica.

Il mio prossimo step è approfondire alcuni elementi che in queste storie mi hanno incuriosita (X-Flor, 7+, Alanerv, Basenpulver, acqua con calcio, cercare il video sulla “postura” e…info sul metodo Grinberg!)

Ah, e vorrei lasciare anch'io un mio piccolo contributo. Per chi avesse un supermercato Tigre in zona (non so se esiste solo in Abruzzo) in questi giorni stanno vendendo lo "scaldottolo", una borsa calda con microsfere in ceramica, da scaldare nel microonde. Costa 3 euro, un minuto e mezzo nel microonde e rimane caldo per un oretta abbondante. La cosa bella è che è piccolino, tipo un assorbente come dimensioni. Quindi te lo schiaffi tra mutanda e fuseaux che è una meraviglia! Insomma molto più pratico del cuscino con i semini di ciliegio. Almeno per me!

E per oggi è tutto.

Vi lascio con un sorriso stampato in faccia per via del ricordo di alcune frasi di Flo69…tra cui il “PP SCIALLO” e l’immagine di lei che guarda con l’occhio dentro la bottiglia d’olio per l’orzaiolo.

Minchia che ridere!!

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda flo67 » sab feb 09, 2019 7:08 pm

E menomale che ti ho fatto almeno ridere, dai!! :beer:
Chiara, lo so sembra scontato e banale, ma anche tu riuscirai presto a non sentire più quei sintomi che ora sono invalidanti. Devi crederci però eh.
Il tempo passa e tu accumulerai sempre più consapevolezza su come gestire la bestiaccia. Alla fine sarai tu a domarla e a vincere.
Poi mi permetto di ricordarti che c’è un meeting a Peschiera a fine marzo al quale sarebbe bello che partecipassi perché ci sarà da divertirsi e da imparare cose nuove su questo tipo di patologie.
Però io non garantisco gag eh :pp

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda Laulaura » dom feb 10, 2019 10:56 am

Ciao Chiara, proviamo a fare un po' di ordine?
Chiara77 ha scritto:Io da mesi ho le “lamette” nell’uretra, devo pisciare al massimo ogni due ore…(difficile rilasciare il PP con questa continua impellenza), fitte pazzesche quando la pipì dalla vescica arriva in uretra, sensazione di mancato svuotamento, un peso sovrapubico costante che manco vi dico. E tanti altri fastidi.

Ok, si possono mettere in atto tutta una serie di accorgimenti per migliorare la situazione, se ancora non li facessi ti consiglio:
-assunzione di dimann flogo anche tre volte al giorno o altro antispastico
-alternare puro e daily
-manovra del dito
-far pipì con il getto di acqua tiepida puntato su uretra
-tisana meg
-calore, cerotto caldi e/o fit, respirazione diaframmatica, massaggi, kr, stretching
Evidentemente un po' di contrattura, sia anche dovuta alle sensazioni dolorose che provi quando fai pipì ci sta, anticipando il dolore potresti involontariamente contrarre peggiorando il quadro. Succede, purtroppo.
Il pH?
Chiara77 ha scritto:Non veder l’ora di tornare a casa per scaldarti la patata con i semini di ciliegio, non è normale!

Non bere più i miei amati gin tonic e sostituirli con litri di tisana meg, non è normale.
Fare i KR mentre sei al concerto di Gazzè, no…non è normale.
Pensare a rilasciare il pavimento pelvico a ritmo di musica, mentre gli altri ballano e si fanno i selfie davanti al palco, no…non è normale.

E questo chi lo stabilisce? Non esiste un "essere normale" in assoluto, ognuno si vive la propria quotidianità in base alle proprie esigenze, per cui quello che fai per te, per il tuo benessere è assolutamente giusto e normale...e te lo dice una che andava in giro con un enorme barattolo per emergenza pipì in borsa!
Chiara77 ha scritto:Rimane pure l’enigma medici…a me Pesce non ha scritto una diagnosi. Non mi ha dato nessun appuntamento per un ricontrollo.
Ma mi ha prescritto Laroxyl e Ansiolin…a vita? Mah!

Non hai un foglio stampato da lui? :humm: Il fatto che tu abbia però la prescrizione dei medicinali fa pensare che qualcosa, seppur minimo, ci sia. Il mio consiglio è quello di rifissare una visita di controllo a circa sei mesi dalla prima quindi chiamerei e valuterei con la segreteria una data utile.
Chiara77 ha scritto:Dato il “fastidio” perdurante all’uretra, mi vien da pensare che il mio problema possa essere nei muscoli parauretrali (ecco forse perché non provo assolutamente nulla massaggiando quelli consigliati nel video di Laura col bicchiere). Ma quelli come si sciolgono? Come ci arrivo internamente? Solo con la manovra del dito, vero?

Attaccati ad internet e cerca fisioterapiste nelle tua zona, guarda fra i medici consigliati, cerca qualcuno nella tua zona o vicino a te per toglierti questi dubbi, qui riusciamo a fare solo supposizioni in base ai sintomi, la certezza non l'abbiamo. Forza Chiara, come vedi puoi fare ancora tanto, starai meglio anche te, garantito!
Ah, dimenticavo, un gin tonic ogni tanto bevilo che fa bene! :beer:

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda Chiara77 » lun feb 11, 2019 12:40 pm

flo67 ha scritto:Poi mi permetto di ricordarti che c’è un meeting a Peschiera a fine marzo al quale sarebbe bello che partecipassi perché ci sarà da divertirsi e da imparare cose nuove su questo tipo di patologie.
Però io non garantisco gag eh :pp


Ciao Flo67, un pensierino ce lo faccio...mi piacerebbe davvero molto potervi conoscere!

Laulaura ha scritto:Ok, si possono mettere in atto tutta una serie di accorgimenti per migliorare la situazione, se ancora non li facessi ti consiglio:
-assunzione di dimann flogo anche tre volte al giorno o altro antispastico
-alternare puro e daily
-manovra del dito
-far pipì con il getto di acqua tiepida puntato su uretra
-tisana meg
-calore, cerotto caldi e/o fit, respirazione diaframmatica, massaggi, kr, stretching


Ciao Laura, faccio tutto, tutto. Credimi!

Laulaura ha scritto:Il pH?


Le strisce qui sono irreperibili, se non a costi proibitivi. Sul sito di Natura Diretta non sono disponibili da mesi, voi sapete perchè?
Lo ricontrollerò con i prossimi esami urine. Avendoli fatti di recente (il PH era 5.5 e quindi ho cominciato l'assunzione di bds tutte le sere), volevo aspettare un pochino prima di rifarli.

Laulaura ha scritto:Ah, dimenticavo, un gin tonic ogni tanto bevilo che fa bene!


Dici che posso, con l'assunzione del Laroxyl e dell'Ansiolin? L'ultima volta che ho bevuto un pò di vino dopo aver preso un farmaco, a momenti ci lascio le penne...
Dio solo sa quanto faccia bene un gin tonic ogni tanto. Sopratutto se di quelli fatti bene...e il mio compagno è il re dei Gin Tonic...noi sosteniamo che il Gin Tonic APRA LA MENTE...provare per credere!
Non voglio passare per alcolista :lol: , ma mi mancano...

Grazie come sempre ad entrambe per avermi risposto! Un abbraccio

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda Laulaura » lun feb 11, 2019 7:45 pm

Chiara77 ha scritto:Le strisce qui sono irreperibili, se non a costi proibitivi. Sul sito di Natura Diretta non sono disponibili da mesi, voi sapete perchè?

Per il pH bastano anche le cartine tornasole.
Chiara77 ha scritto:faccio tutto, tutto. Credimi!

Vedrai che pian piano andrà meglio. Magnesio supremo lo prendi?
Chiara77 ha scritto:Dici che posso, con l'assunzione del Laroxyl e dell'Ansiolin? L'ultima volta che ho bevuto un pò di vino dopo aver preso un farmaco, a momenti ci lascio le penne...

Distanzia l'assunzione, così non dovresti avere problemi... :beer:

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda signo » lun feb 11, 2019 8:35 pm

Chiara77 ha scritto:Ciao Flo67, un pensierino ce lo faccio...mi piacerebbe davvero molto potervi conoscere!
Idem a noi!
Chiara77 ha scritto:Ciao Laura, faccio tutto, tutto. Credimi!
E se tu stessi sbagliando qualcosa? Hai provato ad analizzare bene la situazione? Bevi a sufficienza? Adotti sempre la postura indicata da, Laura69 nel suo video?

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda beebeep » mer feb 27, 2019 6:39 pm

Chiara sei forte! :-zzz

Grazie per il suggerimento x lo scaldino sottile :love1:

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda Chiara77 » mer mar 13, 2019 3:25 pm

Buongiorno a tutte!
Ciao Beepbeep!
Mi sono assentata per un pò, ho preso un breve distacco dal forum per staccare un pò la spina da questa malefica e concentrarmi su altro.
Come è andata in questo periodo?
Benino direi.
Sento il pavimento pelvico più rilassato, meno contratto (anche se sta benedetta contrattura non mi è mai stata diagnosticata).
Da cosa me ne accorgo? Bhe', ogni volta che do il comando "rilascia" (cosa che non ho mai smesso di fare), spesso e volentieri lo trovo già giù.
Mi interrogo e mi chiedo cosa può aver apportato questo miglioramento.
Non so, forse un mix di cose, il clima più mite, un abbigliamento più comodo e soprattutto, secondo me, la pratica costante di 5 minuti di stretching tutti i giorni, a cui quasi non so più rinunciare.
Al calore ho dovuto invece rinunciare, perchè ho scoperto un ORRIPILANTE "eritema da scaldino" nell'interno cosce, delle macchie a reticolo marroni che, leggendo varie testimonianze sul web, probabilmente non andranno più via :muro: ; volendo invece essere un filino più ottimisti, si attenueranno tra moooolto, mooooolto tempo...per farla breve, posso scordarmi costumi o shorts quest'estate. :ciao:
Si, lo so, a volte lo scaldavo troppo. La mia priorità era mitigare i dolori all'uretra e tutto il resto. Ma sono certa che anche scaldandolo meno, con la pelle delicata che ho, sarebbe successo lo stesso.
Comunque, temevo che così i sintomi sarebbero peggiorati. E invece no, il miglioramento è continuato, al punto che ho fatto la prova del 9, eliminando l'Ansiolin e tutto è proseguito bene (tranne il bruciore uretrale, che comunque ho sempre avuto, anche durante l'uso di questo medicinale).

Volendo fare un quadro generale della situazione, posso quindi dire che i miei sintomi si sono affievoliti un pò in questo periodo.

Cosa rimane?
Il bruciore uretrale, costante, ogni giorno.
Sembra viaggiare da solo, indipendentemente da cosa io faccia, da cosa mangi, da cosa e quanto io beva, da qualunque fattore insomma.
Ho terminato una bella cura di fermenti (programma Bromatech) e subito dopo ho iniziato ad assumere l'estratto secco di Noni, diverse capsule al giorno.
Continuo (da sei mesi ormai) con dosi massicce di Mannosio (daily+puro) rispettando tempi e lavaggio vescicale, magnesio + semi di chia ogni mattina (intestino abbastanza regolare) e Laroxyl.
Come vi dicevo, stretching tutti i giorni (anche subito dopo i rapporti), sto attentissima alla postura (ho visto il video) e ho da poco iniziato anche un corso di hahta yoga (vediamo come va, già non ne sapevo una mazza, poi mi devo pure concentrare sul pavimento pelvico...non vi dico quanto sono comica).
Mi sono anche finalmente arrivati gli stick per monitorare le urine da ND e questo è il motivo principale per cui vi scrivo oggi.
Allora, batteri a palla; ogni volta mi esce un bel rosa acceso, che più acceso non si può (ma tanto lo deducevo già dall'odore di morte delle urine, tutte!!).
La notizia positiva è che sembrano essere assenti i leucociti (anche se da recente esame sangue è uscita VES abbastanza alta e non avendo io assolutamente niente in corso, nemmeno un mal di gola da mesi, immagino possa dipendere dall'infiammazione urinaria).
Il dato per cui vi scrivo è il benedetto PH. SEMPRE 5! Nonostante io abbia preso per mesi tutte le sere il BDS, poi sostituito con il BASENPULVER.
Non ho assolutamente una dieta acidificante, assumo pochissime proteine animali (proprio per una questione di gusti) e quindi non me lo so spiegare.
Anzi, una spiegazione gliela do, ed è pure semplice. E' l'infiammazione urinaria che alza il PH.
Ma allora qui siamo in un bel loop e non se ne esce! Perché io assumo da mesi il Mannosio e mi sono detta che gli escherichia coli sono ancora tutti li probabilmente perché non riesce ad agire bene in un ambiente così acido. Al tempo stesso, l'ambiente potrebbe essere acido (e non c'è assolutamente modo di alzare sto PH) proprio per via della batteriuria. In pratica, come facciamo ora a sapere se è nato prima l'uovo o ola gallina? Non perché mi interessi particolarmente, anzi. Ma perché voglio/devo uscirne!!
Potrebbe proprio essere l'acidità delle urine a causarmi il bruciore uretrale. Potrebbe essere anche il motivo della comparsa degli ossalati di CA che abbiamo visto nell'ultimo esame completo, causa essi stessi del bruciore uretrale.
Insomma, sto giro mi sono impuntata! Sono convinta che sia importante alzare questo valore. Solo allora potrò rassegnarmi all'inefficienza del mannosio su di me. Ma fino a quel momento, ne attribuirò l'insuccesso al ph basso.

Ragazze, ora ho bisognissimo della vs massima concentrazione e del consiglio vincente che mi permetta di uscire da questo loop.
Vi ringrazio e vi abbraccio tutte.

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda beebeep » mer mar 13, 2019 5:26 pm

Ciao Chiara!
passavo per caso ed ecco che leggo le tue buone nuove! Sono contentissima per te!
Volevo condividere che anche io da 4 gg ho questo bruciore uretrale anche se nn ho
mai avuto batteriuria e il ph va da 7 in sù. Allora sto bruciore da cosa dipende???

Volevo anche chiederti se dopo tutto questo rilassamento pelvico hai avuto problemi di
urgenza. Io ppurtroppo ne ho e non so se è perchè ho rilassato troppo.
Anche la mia contrattura è quasi del tutto sparita, confermato dalla fisio. Ma il bruciore
uretrale non si smuove. Quì nel forum viene indicata una fisio di Torino che si chiama Marchi
e pare riesca a lavorare anche sui muscoli parauretrali. :ciao:

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda Chiara77 » mer mar 13, 2019 6:44 pm

Ciao Beepbeep, che piacere sentirti.

Allora, sto bruciore all'uretra è davvero un cazzarola di mistero. :humm:

Tu mi dici che lo hai anche senza batteri e con PH più alto.
In effetti io non è che lo imputi direttamente ai batteri, anche perché, ripensandoci, è un sintomo che ho dalla primissima cistite di Settembre e che mi è rimasto anche dopo le cure antibiotiche e quindi anche dopo la "temporanea" eliminazione dei batteri. Probabilmente non è nemmeno da attribuire al PH acido, dato che tu avverti lo stesso sintomo con PH più alto. Ma ormai io ho sta fissa del volerlo comunque alzare un pochino e il non riuscirci in alcun modo mi infastidisce assai.

Per quanto riguarda l'urgenza minzionale...no, non mi pare di averla. Diciamo che quando mi scappa, non è più come prima, è molto più fastidioso, è come se mi riaccendesse un pò di sintomi. Non la definirei "urgenza" comunque. O forse lo è? Nel senso che io ormai la devo fare ogni due, tre ore max. Prima di Settembre, nei miei lunghi 40 anni, tenevo molto, moooolto di più. Quindi non mi sento per niente a posto. Però è anche vero che forse prima, inconsapevolmente, bevevo di meno. Guarda, non so che dire. E' urgenza questa? E' normalità? Bhoooooo! Ormai sono talmente abituata a questa condizione, che per me lo è diventata.

Interessante la fisioterapista brava con i parauretrali, ma porca vacca...Torino mi è lontanissima. Fosse per una visita, ci andrei al volo. Ma la fisioterapia richiede più incontri, ravvicinati tra l'altro, per cui la vedo dura.

Mi viene da chiederti se hai provato con la manovra del dito, consigliata nel nostro caso per smollare la morsa uretrale; ma tu sei sicuramente più esperta di me e lo avrai già fatto. A me purtroppo non ha risolto il problema.
Insomma, su di me pare non funzionare nulla :muro:
Mi hanno anche consigliato l'assunzione dell'estratto di Noni, sempre per questo bruciore. Anche questo su di me (quindi è del tutto soggettivo) al momento non sta funzionando, ma forse richiede più tempo.
A volte mi ci sveglio, a volte non lo avverto minimamente, a volte mi si accentua la sera appena mi corico...al solo movimento del respiro, avverto questo "bruciore". A te? Va a finire che non è manco l'uretra :grin:

Scusami, ti faccio il domandone...ma l'uretrite che sintomi da?!

Fammi sapere come prosegue, mi farebbe piacere!
Un abbraccione.

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda petalina75 » mer mar 13, 2019 10:12 pm

Ciao, anche a me con lo scaldino sono comparse chiazze a reticolo rosse e marroni...è una new entry inquietante...in farmacia mi hanno detto che sono vene dilatate :O.O:
Ho messo creme ecc...ma non si smuovono...sai che figa col costume a questo punto... :-... per il resto lo stimolo come va? Hai solo bruciore?

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda LisaBetta » gio mar 14, 2019 1:23 pm

Ma lo appoggiate direttamente sulla pelle?
:humm:

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda Laulaura » ven mar 15, 2019 5:49 pm

Chiara77 ha scritto:Al calore ho dovuto invece rinunciare, perchè ho scoperto un ORRIPILANTE "eritema da scaldino" nell'interno cosce, delle macchie a reticolo marroni

Puoi usarlo ad una potenza più bassa o mettere una salvietta per attenuare il calore.
Chiara77 ha scritto:Il bruciore uretrale, costante, ogni giorno.
Sembra viaggiare da solo, indipendentemente da cosa io faccia, da cosa mangi, da cosa e quanto io beva, da qualunque fattore insomma.

Potrebbero essere i parauretrali. Hai visto se nella tua zona ci sono fisioterapiste che potrebbero valutare ad oggi la tua situazione?
Chiara77 ha scritto:Perché io assumo da mesi il Mannosio e mi sono detta che gli escherichia coli sono ancora tutti li

A che dosi?
Chiara77 ha scritto:ossalati di CA che abbiamo visto nell'ultimo esame completo, causa essi stessi del bruciore uretrale.

Stai assumendo il magnesio supremo che aiuta a scioglierli? Bevi a sufficienza?

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda Chiara77 » sab mar 16, 2019 12:23 am

LisaBetta ha scritto:Ma lo appoggiate direttamente sulla pelle?
:humm:


Assolutamente no Lisabetta.
Ma alle pelli delicate basta davvero poco, credimi.

petalina75 ha scritto:Ciao, anche a me con lo scaldino sono comparse chiazze a reticolo rosse e marroni...è una new entry inquietante...in farmacia mi hanno detto che sono vene dilatate :O.O:
Ho messo creme ecc...ma non si smuovono...sai che figa col costume a questo punto... :-... per il resto lo stimolo come va? Hai solo bruciore?


Ciao petalina, lo stimolo è ok.
Ti penserò quest'estate, quando dovrò trovare il coraggio di mettermi il costume. Mi dirò "dai Chiara, non sei l'unica, in qualche parte d'Italia c'è anche Petalina con le stesse macchie" :beer: E il bello è che noi non possiamo manco accavallare le gambe per coprirle :grin:
Comunque, anche alla mamma di mia cognata son venute in un altro punto del corpo a causa della borsa dell'acqua calda e mi ha detto che dopo molto,mooooolto tempo,sono andate via. Sperem! Mi raccomando, metti la protezione 50 quest'estate, altrimenti CIAONE.
Come ultima spiaggia c'è il laser che pare funzionare bene, comunque sconsigliato in prossimità dell'estate.

Laulaura ha scritto:Potrebbero essere i parauretrali. Hai visto se nella tua zona ci sono fisioterapiste che potrebbero valutare ad oggi la tua situazione?


Si, l'ho cercata, nella mia zona non è che ci siano molti operatori. Comunque ne avevo trovata una che dal sito sembrava occuparsene, le ho mandato una mail e non mi ha mai risposto, da li in effetti ho mollato un po' il colpo. Ad ogni modo finché ho le urine acide, mi riesce più facile attribuire a questo il bruciore ( o comunque è la prima cosa da escludere, secondo me, cercando di alzare un po' il ph) dato che ne Pesce ne Galizia mi hanno diagnosticato parauretrali contratti.

Laulaura ha scritto:A che dosi?


6,7 al giorno da mesi ormai. Ad ogni pipì, quindi circa ogni 3 ore. Due dosi di daily, il resto puro.

Laulaura ha scritto:Stai assumendo il magnesio supremo che aiuta a scioglierli? Bevi a sufficienza?


Magnesio supremo tutte le mattine da mesi. Si, bevo molto.

Ragazze, nessun suggerimento per azare un po'il PH?
Nessuno ha avuto difficoltà ad alzarlo come me e poi ci è riuscito?
Bds e basenpulver non funzionano, come mai?
Devo eliminare i batteri? Altrimenti non si spiega

Re: UN CASO UN PO' STRANO?

Messaggioda Laulaura » sab mar 16, 2019 9:23 am

Quanto bds e basenpulver prendi?


PrecedenteProssimo

Torna a Storie di Cistite

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


ATTENZIONE! Cistite.info propone contenuti a solo scopo informativo e divulgativo. Spiegando le patologie uro-genitali in modo comprensibile a tutti, con attenzione e rigore, in accordo con le conoscenze attuali, validate e riconosciute ufficialmente.
Le informazioni riportate in questo sito in nessun caso vogliono e possono costituire la formulazione di una diagnosi medica o sostituire una visita specialistica. I consigli riportati sono il frutto di un costante confronto tra donne affette da patologie urogenitali, che in nessun caso vogliono e possono sostituire la prescrizione di un trattamento o il rapporto diretto con il proprio medico curante. Si raccomanda pertanto di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata


CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214