Favola del buongiorno...ma anche no!

L'archivio delle storie personali

Favola del buongiorno...ma anche no!

Messaggioda Relm » mar gen 10, 2012 11:12 am

Ciao a tutte, compagne di sventura! Sono Elettra di Bologna, ho 28 anni e sto sclerando!

Ho trovato questo forum mentre in preda all’ennesimo attacco di cistite mi stavo documentando su nuove maledizioni da lanciare in ungherese antico contro il fato che ha voluto darci questi simpaticissimi disturbi.

Cronistoria della mia vita.

Passo l’infanzia a mangiare poco ed ammalarmi sempre, con grande gioia di mia mamma. Verso i 7 anni i medici si accorgono che “là sotto” sembro un vero angioletto...tutto chiuso a parte un minuscolo forellino per le urine, wow! Un bel taglio e passa la paura.
A 9 anni smetto di crescere, così. Dopo un milione e passa di esami mi viene diagnosticata l’assenza dell’ormone della crescita, che culo! Mi mettono in una sperimentazione per bambini con lo stesso problema all’ospedale Gozzadini di Bologna: 5 anni di punture giornaliere (Norditropin) che comunque mi fanno raggiungere la statura di 160 cm, risultato più che soddisfacente, direi.

I successivi tre anni passano senza troppi problemi, a parte le frequenti influenze e gli svenimenti dati da ipotensione.

La parte interessante, e che mi ha portato fin qui, inizia poco dopo i miei 17 anni.
In diverse occasioni inizia dolermi la schiena in una maniera terribile, roba da mozzare il fiato. I medici minimizzano: “dolori da mestruazioni”, “strappo muscolare”. Al massimo mi infilano una flebo di antidolorifici e bonalé.
Nel frattempo affronto l’esame di maturità assieme ad una simpatica cistite (che mi fa consegnare la terza prova in 45 minuti netti, sbagliandola quasi tutta), ma che imputo solo ad un normale nervosismo. Nemmeno sapevo cosa fosse una cistite.
Una mattina (avevo 19 anni), in preda all’ennesimo attacco alla schiena, il mio nonnone mi impacchetta e mi spedisce dentro ad una clinica privata. Un paio d’ore (e non voglio sapre quanti €) dopo, mi fanno una Tac.
Responso: malformazione genetica degli ureteri, calcoli renali in quantità obesa.
Dolori del ciclo una sega!! (Passatemi l’arrabbiatura...). :evil:
Dicevo...l’uretere destro somiglia ad un circuito di formula 1, quello sinistro...bhè, a sinistra ce ne sono due! Ma piccoli e sottili, fini fini.
Mi fanno l’elettrolisi per rompere i calcoli, ma i miei ureteri, forse troppo bombardati, collassano. Febbre a 42 (esperienza mistica, oserei dire), blocco renale, operata d’urgenza! Mi sveglio con i reni puliti ed uno stent da tenere per 30 giorni nell’uretere destro, l’unico in grado di reggere quel piccolo tubicino.
Segue un mese da inferno, roba da fare pipì ogni ora...a differenza della cistite non sentivo dolore, ma dopo tre giorni passati a non dormire...iniziavo ad avere le visioni.
Vabbè, continuiamo....

Da allora, sotto consiglio dell’urologo, mi attengo ad una dieta strettissima: niente caffè o alcool, latticini banditi dalla mia vita...no al cioccolato, no al sale, bere almeno 2 lt di acqua al giorno.

Un giorno, ho la pessima idea di bere un caffè d’orzo (“non c’è la caffeina, non mi può fare male”, pensai). Mi sto ancora dando dell’idiota.
Tempo due ore e ho conosciuto la mia compagna di vita, la CISTITE!! :shock:
Segue il delirio. I dolori li conoscete, non sto a dilungarmi.
Il medico mi prescrive un antibiotico (Amoxicillina o Augmentin credo, non ricordo), che porta ad un lieve miglioramento del mio stato, ma che mi regala l’altra mia inseparabile amica: la CANDIDA!! :muro:
E così...anni di ping-pong assurdi, passati tra antibiotici-cistite-candida, non necessariamente in quest’ordine. E nessuno che abbia mai pensato di darmi dei fermenti o cose del genere per proteggere lo stomaco.
All’ennesima crisi torno dal mio medico e trovo la sostituta...che mi consiglia il famigerato Monuril, invece dell’antibiotico.
Lo prendo....e sto da Dio!! Niente candida, niente controindicazioni da antibiotico!! Convinta di aver trovato il Santo Graal (perchè cribbio, stavo davvero bene!), ad ogni attacco successivo continuo ad usare la polverina magica, che risolve il problema in due giorni.
Nel frattempo scopro di avere una ciste ovarica di 4 cm, che si tiene sotto controllo grazie al cerotto contraccetivo (Evra) e tengo monitorati i reni tramite esami anche abbastanza invasivi.

Devo precisare a questo punto che ho sempre sofferto di emicrania, di quella bella stronza che ti rende socievole quanto una medusa. Sono assuefatta ad ogni tipo di antidolorifico ormai, solo saltuariamente gli antinfiammatori mi fanno effetto.
Proprio a causa di queste medicine, si apre nel 2009 un bellissimo periodo.
Per prima cosa mi danneggio l’esofago per corrosione (Lol!), poi mi viene diagnosticata l’ipertensione (ho la minima sempre a 100...ma non ero ipotesa, porca vacca??) ed infine in tre mesi mi faccio circa 50 giorni non consecutivi di febbre altissima, senza che nessuno capisca il motivo.
Di nuovo ricoverata, esami a non finire. Responso: infezione alle vie urinarie, antibiotici inefficaci.

Tutti gli anni passati ad ingurgitarli mi avevano fatto sviluppare una resisteza orrenda a loro.
Mi curano con due scatole di Bactrim grandi come supposte (l’unico ancora minimamente efficace), ma da allora non passa un mese senza che non mi venga la cistite.

E arriviamo ad oggi.

Sono affetta principalmente da due tipi di cistite diversi.

Il primo, con cui ho idea che dovrò convivere per sempre, mi colpisce quando i miei poveri reni iniziano a produrre renella. La sabbiolina irrita la vescica e così divento intrattabile come la maionese con troppo olio.

Il secondo, appare poco dopo aver sentito dolore nei rapporti sessuali. Non parlo di dolore da far urlare, basta anche che senta un pochino di male (mille fattori, eh: posizione strana, poca lubrificazione, durata del rapporto troppo lunga..) ed è fatta.
In questi giorni sono cortese come un camionista a cui hanno fregato l’autoradio.

Facendo l’urinocultura, le colonie di batteri appaiono solo nel secondo caso.

Faccio la segretaria, un lavoro sedentario che comunque mi consente di tirare avanti, ma ogni tanto è imbarazzante vedere una ragazza che corre per i corridoi urlando “devo andare in bagnoooo!!” :oops:
Come tante di voi sanno, diventa pure impossibile programmare viaggi o alcunchè.

Morale della favola: gli antibiotici non funzionano, il Monuril nemmeno, il Furadantin mi fa letteralmente vomitare, mi sono ubriacata di mirtillo e tisane ma niente.
Sono al terzo attacco in due mesi e sinceramente mi sono rotta le balle.

Oggi volevo andare in erboristeria per compare un “succo di mirtillo rosso americano” che sembra avere buone proprietà, ma ho paura che sia l’ennesima fregatura.
A parte voi nessuno parla di questo D-Mannosio...mò proverò ad usarlo anch'io!^^

Buon 2012 in barba ai Maya!!

Re: Favola del buongiorno...ma anche no!

Messaggioda Greta » mar gen 10, 2012 12:26 pm

:welcome: cara,
Volevo complimentarmi con te perchè sei riuscita a rendere il racconto del tuo lungo travaglio a tratti divertente, l'hai reso molto meno tragico di quanto in realtà immagino sia stato e mi hai fatto sorridere,un po' di simpatia non guasta mai ;).
Relm ha scritto:Un giorno, ho la pessima idea di bere un caffè d’orzo (“non c’è la caffeina, non mi può fare male”, pensai). Mi sto ancora dando dell’idiota.

Hai letto la sezione relativa all'alimentazione che trovi nella home del sito
http://cistite.info/joomla/index.php/ci ... in-6-punti?
e l'argomento del forum che parla di alimenti acidificanti ed alcanizzanti
viewtopic.php?f=63&t=49?
ti chiariranno le idee in merito.
Relm ha scritto:E nessuno che abbia mai pensato di darmi dei fermenti o cose del genere per proteggere lo stomaco.

Hai mai effettuato un tampone vaginale per verificare il tuo ph e la situazione lattobacilli?
Ora stai assumendo fermenti lattici intestinali e vaginali? fai una ricerca nel forum per trovare i più consigliati (la funzione "cerca" in alto a destra potrà esserti d'aiuto).
Relm ha scritto:All’ennesima crisi torno dal mio medico e trovo la sostituta...che mi consiglia il famigerato Monuril, invece dell’antibiotico
purtroppo devo comunicarti che anche Monuril è un antibiotico anche se lo spacciano spesso per "disinfettante" delle via urinarie.
Relm ha scritto:Nel frattempo scopro di avere una ciste ovarica di 4 cm, che si tiene sotto controllo grazie al cerotto contraccetivo (Evra)
Per quanto riguarda la ciste ti consiglio succo di noni e inositolo, fai una ricerca all'interno del forum. Per quanto riguarda il cerotto se lo utilizzi anche come metodo contracettivo ti consiglio di leggere qui
viewtopic.php?f=26&t=1784#250 insieme a tutte le altre nozioni base del forum.
Relm ha scritto:Devo precisare a questo punto che ho sempre sofferto di emicrania

ribadisco il succo di noni ;)
Relm ha scritto:i miei poveri reni iniziano a produrre renella

fai una ricerca nel forum sotto la voce "renella"
Relm ha scritto:dolore nei rapporti sessuali

Hai dolore interno alla penetrazione o esterno?
Il dolore che avverti potrebbe essere causato da una contrattura muscolare, potresti provare a vedere se calore e bagni caldi ti danno sollievo, abituarti a respirare con il diaframma e provare ad effettuare gli esercizi kegel reverse.
Ti consiglio comunque di leggere le sezioni della home che parlano di contrattura pelvica e vestibolodinia per vedere se identifichi meglio i tuoi sintomi in una delle due patologie descritte.
Relm ha scritto:mi sono ubriacata di mirtillo

non ha funzionato con molte di noi e studiando il forum capirai il perchè
Relm ha scritto:tisane

malva, equiseto e gramigna ti aiuteranno molto a lenire le pareti vescicali infiammate
Relm ha scritto:A parte voi nessuno parla di questo D-Mannosio...mò proverò ad usarlo anch'io!^^

Piano piano si sta diffondendo, ma non è facile contrastare la facile prescrizione di antibiotici da parte dei medici e lo scetticismo da parte dei pazienti verso questo "nuovo" integratore. Qui sul forum però puoi trovare molte testimonianze di guarigione che ne parlano. Attendiamo aggiornamenti.
:flower:

Re: Favola del buongiorno...ma anche no!

Messaggioda Relm » mar gen 10, 2012 12:53 pm

Grazie per la risposta! Sì, ho letto la sezione alimentazione del forum, e giusto ieri il mio ficus si è scolato le bottiglie di mirtillo che avevo in frigo...spero che non gli vengano le foglie viola. :lol:

Adesso a parte la pillola per la pressione non assumo altri medicinali, né fermenti...sto facendo una ricerca qui da voi...soccia quanti argomenti ci sono!
Davvero, essere qui tutte assieme dà un certo conforto per questa piaga d'Egitto che ci affligge.

Ora vado ad ordinare una botte di succo di Noni...se funziona sarai tempestata di proposte di matrimonio, ed avrai l'odio perpetuo della mia emicrania, ahahah!

Per il resto il dolore nei rapporti generalmente appare dopo la conclusione, ma non è mai fortissimo. Il problema è la conseguenza che noi tutte conosciamo.

La renella la conosco bene purtroppo, tengo anche come feticcio (che cosa macabra) le pepite d'oro (seee, magari!!) che mi estrassero qualche anno fa. Adesso ne ho altre due incastrate nel rene sinistro, ma finchè non si muovono l'urologo mi ha consigliato solo di bere come una disperata per tentare di scioglierli...anche se tra poco mi verrà la sindrome dell'acquario!

Re: Favola del buongiorno...ma anche no!

Messaggioda Ceychan » mar gen 10, 2012 1:10 pm

Ciao,
Io non è che possa essere di grande aiuto perchè sono una neofita, sono in cura da pochi mesi, ma volevo solo dirti che a leggerti mi sei piaciuta perchè hai raccontato la tua con verve, con carattere. Si legge che ne hai letteralmente le balle piene di star male ma non hai un modo di fare arrendevole, sei ancora carica e io sfrutterei questa tua carica, questa tua incazzatura per provare finalmente a prendere a calci almeno la cistite post coitale.

Che batteri si trovano nelle urinoculture post sesso? Perchè sulla maggior parte il mannosio è efficace [parlo da esterna perchè io ho praticamente scoperto di aver avuto due vere cistiti in tutta la vita il resto erano dolori da contrattura].
Intanto in attesa magari di buttarti, dopo un attacco, proverei sicuro le tisane con malva, equiseto e gramigna. Per me sono stati la prima esperienza di "consigli di questo forum" e vedere che funzionavano, che effettivamente sfiammavano molto durante gli attacchi mi ha dato la spinta decisiva a scoprire cosa avevo e chiamare il medico giusto.

Comunque i dolori durante il rapporto fanno pensare anche a me a una contrattura, magari potresti provare a fare i kegel reverse nel momento della penetrazione e vedere se dopo hai meno fastidi. Ed iniziare a usare un lubrificante, la crema auslium potrebbe fare il caso tuo.

E Benvenuta =) Forza che la prendi a calci in culo sta stronza, hai sicuro la forza per farcela :-zzz e quì troverai tante persone adorabili pronte ad aiutarti o anche solo a lasciarti sfogare quando hai dovuto alzarti per cinque volte di fila e urlare Pipìììììììììììììììììììììììììììì al lavoro :love1:

Re: Favola del buongiorno...ma anche no!

Messaggioda Francy77 » mar gen 10, 2012 1:26 pm

Benvenuta anche da me, complimenti per il tuo atteggiamento propositivo e allegro !

Re: Favola del buongiorno...ma anche no!

Messaggioda Frens » mar gen 10, 2012 1:44 pm

benvenuta cara....i tuoi intercalari bolognesi mi spezzano :mrgreen:
cmq dici di avere 2 tipi di cistite, di cui una post-rapporto, il che mi fa pensare che ci sia una contrattura pelvica in atto.
visto i tuoi trascorsi e dove ti trovi chi meglio del dott.Pesce potrebbe aiutarti? oltre alle nozioni che trovi qui sul forum

per il Noni se vuoi acquistarlo ti consiglio di ordinarlo con D-Mannosio, risparmi parecchio e hai un eccellente prodotto

Re: Favola del buongiorno...ma anche no!

Messaggioda Francy77 » mar gen 10, 2012 2:59 pm

E ha un buonissimo sapore ! :mrgreen: :fifi:

Re: Favola del buongiorno...ma anche no!

Messaggioda Greta » mar gen 10, 2012 3:04 pm

basta guardare le nostre "facce da noni" per capirlo :mrgreen:

Re: Favola del buongiorno...ma anche no!

Messaggioda Stefania 69 » mar gen 10, 2012 5:46 pm

Ciao e complimenti per l'approccio anche da parte mia. :welcome:

Anche io ti consiglio di appoggiarti a Pesce da subito, visto che la tua situazione di partenza e' un po' piu' complicata della media.

La parte relativa ala cistite post rapporto la risolviamo di sicuro :):
Fin da ora inizia ad utilizzare (a litri!!!) uno dei lubrificanti consigliati e ad applicare calore. Prova anche la respirazione diaframmatica e leggi bene la sezione dedicata agli esercizi di kegel reverse che sono miracolosi per la contrattura.
Leggiti anche per bene gli articoli dedicati alla contrattura pelvica nella home page del sito.

Ti sara' molto utile la veifica della situazione dei lattobacilli vaginali come ti hanno suggerito. Con tutti gli antibiotici che hai ingurgitato, aggiunti alla pillola immagino che avrai bisogno di ripristinare tutto.

Fatti un giro nella sezione igiene e abolisci i detergenti come consigliato (tranne che per la cacca)

Dici che i calcoli in questo sono a sinistra, dove il problema dell'uretere e' piu' grosso, giusto? A destra adesso e' tutto ok?

Anche per evitare o limitare al massimo la formazione di calcoli e renella esistono accorgimenti alimentari in primis, di cosa sono composti i tuoi? prova a fare una ricerca e anche su questo mi appoggerei a Pesce

Re: Favola del buongiorno...ma anche no!

Messaggioda Rosanna » mer gen 11, 2012 10:36 pm

Relm ha scritto:La renella la conosco bene purtroppo

Una veloce apparizione per rinnovarti l'invito a leggere tutto ciò che trovi in questo forum facendo una ricerca come "calcoli", "renella", "cristalli". Sono pronta a scommettere che buona parte di quel che c'è scritto qui non ti è stata mai spiegata ed è proprio questa conoscenza che potrebbe risolverti il problema renella.



Torna a Archivio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214