E' iniziato tutto così...

L'archivio delle storie personali

E' iniziato tutto così...

Messaggioda gaia » dom ago 01, 2010 9:31 pm

Vi racconto un po’ la mia breve storia.
Ho 39 anni e tutto è iniziato in questo modo : L' anno scorso a febbraio in un periodo di forte stress mi accorgo di urinare con maggiore frequenza del solito. Ma non mi preoccupo più di tanto. Può capitare in momento di agitazione.
Dopo un mese però , inizio a urinare male, ossia urino poco e lentamente. Consulto il medico di famiglia , il quale afferma che è solo ansia. Però mi prescrive l' esame delle urine e urinocoltura.
Purtroppo il giorno successivo il laboratorio delle analisi è chiuso ( sabato ), avrei dovuto attendere fino al lunedi.
La vescica è sempre piena quindi di conseguenza mi sento mancare il respiro . Il medico, tastandomi il ventre attesta che effettivamente la vescica è piena, e che potrebbe essere un infiammazione. Mi prescrive LEVOXACIN. Grazie alle compresse riesco almeno a svuotare , ma lo stimolo è sempre impellente e il getto sempre lento e gocciolante. Nel frattempo effettuo l' urinocoltura, ma il risultato è negativo.
Ma sarà sempre negativo, anche lontano dagli antibiotici.
Comunque visto che la situazione non cambia, il medico mi prescrive CEFIXORAL 400.
La frequenza è sempre uguale. Il medico decide di farmi una radiografia a vescica vuota. Vuole verificare se riesco effettivamente a svuotare, altrimenti è deciso per un ricovero. Mi dice è vuota. In effetti gli antimicrobici e gli antibiotici sembrano avere risolto almeno il problema della vescica piena, ma continuo a avvertire come piccolo solletico, non so descrivere se sia stato in vescica o in utero, che mi provoca lo stimolo forte e incessante.
E’ stato tremendo! Continuavo a urinare poco e ogni 10 minuti.
Decido di fare una visita ginecologica ,gli racconto dei problemi urinari, e durante la visita scopre un piccolo mioma della parete anteriore dell' utero di 1, 56 cm .Il ginecologo sospetta che potrebbe in qualche modo premere sulla vescica,ma non è sicuro, anche perchè il mioma è troppo piccolo. Ma tutto è possibile mi dice.
Comunque mi consiglia di bere molta acqua e che forse la ritenzione potrebbe essere la causa di qualche alimento Inoltre mi chiede se sono una persona ansiosa, perché secondo lui non c’è né infezione, né infiammazione,e quindi non può essere cistite. Mi prescrive capsule di mirtillo, (che in seguito non assumerò perchè mi portano coliche intestinali ), e infine mi consiglia una visita urologica.
Ubbidisco all’ istante. Consulto un urologo e gli accenno la storia del getto debole e deviato, mi effettua
l’eco ai reni , mi ispeziona anche ( come dice qualcuno ) la patata !! Risultato: reni nella norma,anche se il destro è più basso , vescica nella norma, ipermia delle piccole labbra. Mi raccomanda di bere almeno 2 litri di acqua e mi prescrive delle analisi: Tampone vaginale. Urinocoltura. Funzionalità renale. Risultati : negativi.
Il piccolo solletico che avvertivo all’ inizio,dopo l’ ultimo antibiotico è andato via via scomparendo, ma il getto è sempre debole e lento, non è più come prima. Mi chiedo come sarà a 60, 80 anni ! Comunque, non avendo dolori e bruciori , mi rassegno presto a questo mio stato sperando che con il tempo tutto svanisca da sé.
L' unico esame che ripeto spesso è l' urinocoltura,ma è sempre negativa, tranne quest'anno a Gennaio , infatti risultano diversi leucociti.
Finalmente qualcosa ! esclamo ( Spero che mi perdoni chi davvero ha passato l’ inferno, ma speravo proprio che uscisse qualcosa , che mi venissero dei bruciori, perché nessuno ci capiva niente ).
Il medico dice che è poca roba !! Tuttavia mi fa assumere per una settimana BACTRIM .
I leucociti sono spariti, ma il getto è sempre lo stesso e anche la frequenza ( 8-10 volte al giorno e 3 di notte, ma prima nella fase acuta stavo sempre in bagno ).
Studiandomi ho notato che il troppo bere mi porta qualche irritazione, e come se, il passaggio eccessivo delle urine infiammi la zona, inoltre avverto la sensazione di una stretta , non so se sia l’ uretra o la vagina ( ho letto che si
chiama stranguria, ), tutto ciò è molto accentuato d’ inverno..Il troppo bere complica le cose. Cosi provo a bere di meno e a piccoli sorsi e sembra che anche la vescica stia meglio, non ho continui stimoli, per adesso che siamo in estate !. Ma quello che più mi preoccupa è questo: quando trattengo a lungo l' urina subisco un blocco, vado in bagno per urinare e non esce niente neanche se spingo. Dopo circa mezzora , piano piano a intermittenza riesco a svuotare, ma è molto difficile. ( In questo mi rivedo molto in Mommimimi e altre… ).
Premetto che questo problema l’ho verificato anche in passato quando mi capitava di trattenere a lungo , infatti in quel caso ricordo che, correvo in bagno per urinare, ma non usciva niente. Dopo 10/12 minuti urinavo bene e normale.
Oggi, non è così, il problema si è intensificato, infatti quando questo accade si protrae per tutto il giorno. Purtroppo di notte a volte dormendo la vescica si riempie troppo ( non so se sia troppo, visto che misurando l’urina, più di 150 ml, non riesco a trattenere ) e quando mi sveglio è troppo tardi e spesso si blocca.
Quindi ho pensato che passate le 21.00 è meglio non bere e infatti va un pochino meglio. Anche se al mattino il getto è sempre un pò più lento e gocciolante, migliora però nel corso della giornata . ( Ma leggo che per quasi tutte è cosi ). Ovviamente il tutto peggiora nel periodo mestruale.
Due mesi fa sono andata di nuovo dal ginecologo per controllare il mioma ( non è cresciuto ! ), e gli ho parlato del blocco, gentilmente mi ha inserito un catetere n. 14 nell' uretra per verificare se ci potesse essere un' ostruzione, o altro, ma il tratto è libero.
Ho letto molto sulla contrattura del pavimento pelvico……ma non avendo dolori o bruciori pensate che possa dipendere dal fatto che è molto tempo che non ho rapporti sessuali e quindi i sintomi possono essere minori ?
( Mi riferisco al dolore e al bruciore )
Vorrei sapere cosa posso fare in modo che la situazione non diventi cronica, anche perché ho constatato che basta
un niente e tutto ritorna. Il blocco urinario rientra nei sintomi di una cistite?
Quando mi si blocca la minzione esiste qualche medicinale che mi aiuti ad espellere,dilatare perché veramente
mi sento scoppiare, come se fossi chiusa! Ho paura che prima o poi si blocchi completamente !!!
Comunque l' ultima cura che ho effettuato è stato con l’ omeopatia: Cantharis e Solidago. Non l’ avessi mai fatto !!!
Stavo collassando! Evidentemente l’ omeopatia non è per me.
Ho letto molto nel sito, e credo di avere capito che può trattarsi di contrattura pelvica.
Giusto ?

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda Viv. » lun ago 02, 2010 1:20 pm

Ciao Gaia,
temo di si.. ma ovviamente hai bisogno di un medico bravo che ti segua. Nel frattempo puoi alleviare un po' con dei bagni in acqua calda (senza saponi) e tentare i kegel reverse cercando di rilassare al massimo la muscolatura ma devi assolutamente farti vedere da un medico al'altezza di questa situazione. Qui molte ragazze si trovano con il dr. Pesce quindi visita la sezione dedicata ai medici e prenota prima che puoi.
Nei casi di contrattura bere troppo può peggiorare la situazione perciò non eccedere, non trattenere l'urina e non spingere quando la fai.

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda Rosanna » lun ago 02, 2010 1:23 pm

Ciao e benvenuta.
Che gli antibiotici non ti risolvessero il problema era normale non essendo un problema batterico.
gaia ha scritto:Mi prescrive capsule di mirtillo, (che in seguito non assumerò perchè mi portano coliche intestinali )

E menomale, almeno hai evitato l'aggravamento della sintomatologia.
gaia ha scritto:Consulto un urologo e gli accenno la storia del getto debole e deviato, mi effettua
l’eco ai reni , mi ispeziona anche ( come dice qualcuno ) la patata !! Risultato: reni nella norma,anche se il destro è più basso , vescica nella norma, ipermia delle piccole labbra. Mi raccomanda di bere almeno 2 litri di acqua e mi prescrive delle analisi: Tampone vaginale. Urinocoltura. Funzionalità renale. Risultati : negativi.

:shock: Cioè, tu gli fai presente che l'urina fatica ad uscire e lui si limita all'eco agli esami colturali/batterici?
E che sperava di trovare? Neanche una flussometria, una cistografia o un'urodinamica (che nel tuo caso, visti i sintomi sarebbero dovuti essere i primi esami da fare)?! Cambia subito urologo e cerca di salire a Roma per farti visitare da Pesce (trovi tutte le info nello spazio dei medici).
gaia ha scritto:L' unico esame che ripeto spesso è l' urinocoltura,ma è sempre negativa, tranne quest'anno a Gennaio , infatti risultano diversi leucociti.
Finalmente qualcosa !

:n Io non lo riterrei un successo, ...anzi. Lo ritengo un peggioramento purtroppo. Infatti il tuo problema non sono mai stati i batteri e neanche la vescica (urine prive di leucociti, di batteri e di nitriti). Ma ti hanno sempre riempita di antibiotici, che a loro volta ti hanno distrutto gli equilibri intestinali, vaginali e vescicali. Ed è proprio questa terapia sbagliata che ti ha gradualmente creato danni vescicali facendoti poi trovare leucociti nelle urine (segno di infiammazione vescicale). Ma questa infiammazione non è la causa dei tuoi problemi, ma solo la conseguenza delle terapie sbagliate fatte finora!
gaia ha scritto:I leucociti sono spariti, ma il getto è sempre lo stesso e anche la frequenza ( 8-10 volte al giorno e 3 di notte, ma prima nella fase acuta stavo sempre in bagno ).

E mi pare ovvio!
gaia ha scritto:Studiandomi ho notato che il troppo bere mi porta qualche irritazione, e come se, il passaggio eccessivo delle urine infiammi la zona, inoltre avverto la sensazione di una stretta , non so se sia l’ uretra o la vagina ( ho letto che si
chiama stranguria, )

E tu non bere! Non ne hai assolutamente bisogno visto che non hai lo straccio di un batterio. Bevi solo se hai sete.
La stranguria è il dolore alla minzione., non la "stretta".
gaia ha scritto:quando trattengo a lungo l' urina subisco un blocco, vado in bagno per urinare e non esce niente neanche se spingo.

Normale. Più la vescica è piena e più la muscolatura della vescica è dilatata. Più è dilatata e meno riesce a contrarsi per espellere la vescica.
Hai mai fatto un diario minzionale? Ovvero: frequenza e quantità delle tue minzioni quotidiane.
Se leggi nello spazio relativo al ciclo mestruale vedrai che la sintomatologia peggiora in fase premestruale. Normale anche questo.
Il tuo problema potrebbe essere dovuto sia ad una contrattura muscolare, sia ad un difetto di trasmissione neurologica a livello urinario per cui non c'è sinergia tra la vescica e l'uretra col risultato che l'espulsione non avviene come dovrebbe. Ma per poter avere una diagnosi corretta non puoi rivolgerti ad un urologo o ad un ginecologo qualsiasi. I pochi veramente in gamba sono segnalati nello spazio relativo ai medici e ti rinnovo l'invito a prenotare da Pesce.
gaia ha scritto:Vorrei sapere cosa posso fare in modo che la situazione non diventi cronica, anche perché ho constatato che basta un niente e tutto ritorna.

Devi iniziare al più presto una terapia mirata (e non antibiotica) ed una ginnastica vescicale idonea. Cronicità già c'è, visto che per cronico si intende un problema presente da più di 3 mesi (qualcuno dice 6).
gaia ha scritto:Il blocco urinario rientra nei sintomi di una cistite?

no. Questo è la causa delle cistiti, ma non un sintomo.
gaia ha scritto:Quando mi si blocca la minzione esiste qualche medicinale che mi aiuti ad espellere,dilatare

Certo che esistono, ma devi prima avere una diagnosi corretta prima di assumerli, altrimenti rischi di peggiorare le cose.

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda Stefania 69 » lun ago 02, 2010 2:39 pm

Ciao Gaia, mi limito a darti il mio benvenuto perche' ti hanno gia' detto tutto.
:welcome:
:fish: :fish: :fish: :fish: ;)

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda Viv. » lun ago 02, 2010 2:52 pm

P.S: prenota subito la visita!

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda Frens » lun ago 02, 2010 8:21 pm

benvenuta Gaia, ti è già stato detto tutto, ora devi "solo" mettere in pratica e farci sapere!!

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda gaia » lun ago 02, 2010 10:39 pm

Ciao Rosanna, ciao ragazze.
Grazie per le risposte. :flower:
In effetti mi sono accorta anch’ io che l’urologo è stato piuttosto frettoloso durante la visita! :humm:
Ho tenuto un diario minzionale nel mese di Maggio e Giugno di questo anno, e, praticamente, durante la giornata,
quanto né bevevo tanto nè urinavo, ma guardando attentamente noto che in qualche giorno
ho urinato un po’ di più di quello che ho bevuto.
Anche in principio, nella fase acuta , annotavo. E ricordo che, invece, nonostante bevessi
i famosi 1-2 litri al giorno, urinavo soltando 400ml di urina, poco vero ? :shock:
Comunque inizierò subito con gli esercizi Kegel…, e non appena farà ritorno una mia amica
( tra un mese ), prenoteremo subito da :fish: a Roma. Vi aggiornerò.
No ho mai visto Roma sarà un' occasione per visitarla.
A proposito c' è qualche " Avellinese" che va già da :fish:, potremmo fare conoscenza e magari andarci
insieme? :idea:

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda Rosanna » lun ago 02, 2010 10:51 pm

gaia ha scritto:E ricordo che, invece, nonostante bevessi
i famosi 1-2 litri al giorno, urinavo soltando 400ml di urina, poco vero ? :shock:

In un giorno o in una minzione? :shock:

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda gaia » lun ago 02, 2010 10:57 pm

Ciao , in un giorno. :hurted:
....e ci andavo ogni 10 minuti.

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda Stefania 69 » lun ago 02, 2010 11:17 pm

Io ti consiglio di prenotare domani per avere la visita a settembre; se aspetti setembre per prenotare andrai molto piu' in la'. ;)

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda Viv. » lun ago 02, 2010 11:22 pm

Direi di si..

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda Frens » mar ago 03, 2010 12:55 pm

concordo con Stefania, poi se hai problemi ad andare fai sempre in tempo a disdire o a farti spostare

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda gaia » mar ago 03, 2010 5:13 pm

Ottima idea, grazie ragazze.
Nel frattempo cercherò di iniziare con gli esecizi di Kegel, giusto il tempo di capire come farli correttamente.
Ho provato a farli con il metodo " specchietto- vulva", e penso che continuerò così. :)

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda Rosanna » mar ago 03, 2010 9:08 pm

Hai letto le sezioni inerenti la contrattura sia nel forum, che nel sito?

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda Viv. » mar ago 03, 2010 11:23 pm

Infatti!!! Mi raccomando devi farli allo scopo di rilassare quindi non cercarli in internet: spesso quelli che trovi sono appositamente per tonificare. Quindi vai diretta nel forum! Ciao

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda gaia » gio ago 05, 2010 2:09 pm

Certo, grazie ragazze, infatti avevo cercato e trovato subito quello che mi serviva. Ho stampato l 'argomento
<< Riabilitazione pelvica>>, che si trova nel sito , ed è proprio qui che avevo trovato il metodo dello specchio che tra l' altro mi ha aiutato a capire come devono essere effettuati questi esercizi,infatti una volta capito ho incominciato in questi giorni a farli anche senza specchio, mentre sono affaccendata a fare altre cose. :lol:
Usando la funzione cerca avevo stampato anche l ' argomento << esercizi di Kegel ( kegel reverse ) >>. In questo modo ho la possibilità di leggerli con più calma. :book:
.....dimenticavo!! :cavoli: Ho prenotato da :fish: .Ciao ! :baci:

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda Rosanna » gio ago 05, 2010 3:03 pm

:coool: :clap:

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda Stefania 69 » ven ago 06, 2010 3:36 pm

Bravissima! :coool:

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda TANIA » sab ago 07, 2010 11:25 pm

:welcome:

Brava! hai fatto bene a prenotare dal dott. :fish:

Re: E' iniziato tutto così...

Messaggioda gaia » dom ago 08, 2010 11:24 am

Si, anche perchè voglio guarire e urinare come prima. In estate come ho già detto stò meglio , ma quello
che proprio non riesco ad accettare è il getto lento... lento ... come se avessi 100 anni. :muro:
Infatti quando l' altro giorno ho telefonato a :fish: per la prenotazione, mi ha subito chiesto quale fosse il mio
problema e io sarò fissata, non lo so :S: ,ma la prima cosa che gli ho accennato è la storia del blocco urinario e del
getto debole. Devo dire che,mi ha capito subito, infatti mi ha detto di non far riempire troppo la vescica e di
cercare di non bere dalle 21:00 in poi. ( Cosa che io già avevo capito da me, però a lui non lo avevo detto. Questo
per far capire la competenza di questo dottore che tra l' altro ha capito tutto solo parlando a telefono !!!).
Bravo :clap: a :fish: .


Prossimo

Torna a Archivio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214