Storia di Iaia

Re: Storia di Iaia

Messaggioda Mare73 » gio ago 05, 2021 8:37 pm

Tutto molto utile e ben spiegato, tranquilla.
E mille congratulazioni, nè!!

Re: Storia di Iaia

Messaggioda iaia1717 » gio ago 05, 2021 9:16 pm

Grazie Mare, oggi ho fatto i primi tentativi e dai, diciamo che mi serve un po’ di pratica per le nuove modalità :risatona: :cavoli:

Re: Storia di Iaia

Messaggioda Maria00 » ven ago 06, 2021 9:09 pm

iaia1717 ha scritto:mi ha chiamata “ex contratta”

:yahoo:
anche se non ne avevo dubbi :love1:

Re: Storia di Iaia

Messaggioda Lulu89 » mer ago 25, 2021 3:27 pm

Cara Iaia, intanto ti volevo fare gli auguri per la gravidanza e anche per la forza con cui anche tu affronti i momenti negativi.
Inoltre ti volevo ringraziare perché, nonostante neanche tu stia bene, hai sempre una parola di conforto per le altre.
Ci tenevo a dirti che, per qualsiasi cosa, come per le altre ragazze del forum, ci sono per una parola di conforto. Al massimo ci asciughiamo le lacrime a vicenda :lol: un abbraccio

Re: Storia di Iaia

Messaggioda iaia1717 » lun ago 30, 2021 8:31 pm

Grazie Lulu sei davvero un tesoro :love1:

Re: Storia di Iaia

Messaggioda saruska » gio set 02, 2021 4:25 pm

Ciao Iaia,
che bello :love1: :love1: :love1:
Già lo sapevo perchè me lo avevi scritto nella mia storia, ma leggerlo qui insieme ai vari progressi è un'altra cosa :): :): :clap: :clap: :baci: :baci:
Baciiii

Re: Storia di Iaia

Messaggioda iaia1717 » ven set 03, 2021 1:59 pm

Grazie Sara sei sempre molto dolce :love1:

Re: Storia di Iaia

Messaggioda iaia1717 » mer nov 17, 2021 8:02 pm

Passo di qui per lasciare un breve aggiornamento, di cui mi interessa tenere traccia :):
Innanzitutto, la gravidanza procede bene e io sto bene (tranne qualche fastidio legato alla vestibolodinia ovviamente :roll: e qualche sintomo da gravidanza che fa capolino, ma vabbè, niente di invalidante!).
Un paio di settimane fa, ho preso il virus intestinale... sono stata davvero male :bleha: Febbre per tre giorni (per fortuna bassa, ma c'era) e scariche di diarrea con dolori addominali abbastanza forti :-::::
Inutile dire che mi sono presa un po' male, ho avuto timore di "ricominciare da capo" per quel che riguarda l'intestino (chi ha letto la mia storia forse si ricorderà che ho avuto parecchi problemi l'anno scorso e fino ai primi mesi di quest'anno, legati proprio a diarrea cronica, feci sfatte ecc.). Oltretutto, il colon irritabile ha dato un bel contributo all'insorgere della mia vestibolodinia quindi ecco... mi sono parecchio preoccupata, già mi immaginavo di portarmi dietro il problema come minimo per un mese, se non peggio!
Invece non è stato così ::::: Ormai sono parecchi giorni che mi sono rimessa completamente e quindi posso dire che il mio intestino ha superato la prova! Ho preso i fermenti Enterelle Plus, ma quello che davvero è stato miracoloso è il Codex: preso per 2 giorni e già al terzo ero ok! Ho dovuto poi sospenderlo perchè mi stava causando il problema contrario! Consigliatissimo!
La vestibolodinia effettivamente ne ha risentito un po', non subito (anzi i giorni in cui ero ammalata, almeno da quel punto di vista sono stata benissimo), ma nei giorni successivi... ho avuto una piccola ricaduta, per fortuna niente bruciori forti o sintomi paragonabili a un anno fa, ma fastidi più frequenti, senso di irritazione, bruciorini minzionali e post-minzionali, insomma, du palle!
Per fortuna anche da questo punto di vista mi sembra che la situazione stia rientrando. Certo, al momento non posso ancora pretendere di vivere un pieno "silenzio intimo" però i sintomi sono assolutamente gestibili, speriamo continui così, anzi sempre in meglio! :ciao:

Re: Storia di Iaia

Messaggioda Asiotta » gio nov 18, 2021 10:05 am

Iaia :love1:
Sono molto contenta del tuo aggiornamento :yahoo:
Dovrei anche io aggiornare la mia storia, è tanto che non lo faccio e non posso lasciarla piantata lì così :risatona:
Goditi il tuo bel pancino, perché è la ricompensa per tutto ciò che hai passato e vissuto e ti meriti tanta tanta felicità e altrettanta serenità... Sono davvero felice per te :baci:

Re: Storia di Iaia

Messaggioda Albarossa » gio nov 18, 2021 10:08 am

Cara Iaia ti auguro tanto benessere e tanta serenità! :flower:

Re: Storia di Iaia

Messaggioda Bina » gio nov 18, 2021 12:41 pm

bene! :love1:

Re: Storia di Iaia

Messaggioda saruska » gio nov 18, 2021 4:33 pm

Che bellissimissimissimi aggiornamenti! :::::
Forse per il "silenzio intimo" è ancora presto, così come lo è per me.. Però cavoli, quanta strada fatta! :): :):
Già solo avere una quotidianità normale, con solo qualche fastidietto è una cosa fantastica che dobbiamo essere in grado di apprezzare. Nonostante qualche piccola ricaduta che può accadere qua e là.
Avanti tutta verso la guarigione completa! :yahoo: :pugile:

Baci baci

Re: Storia di Iaia

Messaggioda iaia1717 » mer mar 16, 2022 3:00 pm

Finalmente trovo il tempo di aggiornare :):
Incominciamo dalla news più importante: ho partorito! Mia figlia ora ha un mese e mezzo, cresce bene ed è un amore :love1:

Ho partorito naturalmente, anche se è stato un parto mooooolto lungo. Ho iniziato ad avere contrazioni il giorno 1, ma molto distanziate e irregolari. Il giorno due sono diventate molto più forti e ravvicinate ma continuavano ad essere irregolari sia come intensità sia come tempistica :hurted: per cui non mi dilatavo!!! Alle 22, dopo due giorni passati così, ero dilatata di appena 2 centimetri, niente!!! In più non si rompevano le acque.
Così, per aiutarmi, mi hanno fatto l’epidurale e per fortuna ha funzionato alla grande. Nel giro di due ore, non solo ero ad 8 centimetri, ma ho potuto riposare, dormicchiare, trovare sollievo dai dolori. Mia figlia è nata la mattina successiva.
Anche la fase espulsiva è stata parecchio lunga, le ostetriche continuavano a dirmi “ci siamo quasi”, e io avrei voluto dire “ma mi prendete in giro o cosa?” :risatona:

Comunque fortunatamente sono stata assistita molto bene, le ostetriche erano due (una tirocinante), entrambe dolcissime e anche la ginecologa è stata carina.
Ho detto a chiunque trovassi sul mio cammino di soffrire di vulvodinia, le ostetriche sembravano sapere
di cosa parlavo (non ricordo se proprio tutte :humm: ), la ginecologa no.
Anzi, si è stranita del fatto che assumessi il laroxyl per motivi diversi da quelli psichiatrici :roll: Ho cercato di spiegarle, ma come immaginerete il momento non era dei migliori per dilungarmi!

Comunque tutto si è concluso bene, ho avuto una lacerazione di secondo grado (quindi è stato coinvolto anche il muscolo). Le ostetriche mi hanno detto che non era “niente di che”, ma ad essere sincera non ho capito bene quanto fosse estesa. Ho provato a parlare con l’ostetrica che mi stava ricucendo e ad approfondire ma credo che lei non si sia resa conto del fatto che io conoscessi le diverse zone della vulva-vagina, per cui è stata vaga.
Per quello che posso vedere-sentire, mi sembra che la lacerazione sia in zona forchetta, esterna ed interna ma comunque piuttosto piccola. Ad ogni modo, il 30 andrò dalla Borella e vedremo lei cosa ne pensa!

Il post parto è stato (e in parte è ancora) piuttosto duro e ad essere sincera non me lo aspettavo… eppure (confrontandomi con altre amiche) ho avuto fortuna su tanti aspetti! Certo, ho conosciuto anche donne in ospedale che avevano avuto un parto rapido e senza lacerazioni e quindi stavano, ovviamente, mooooolto meglio di me, per cui se voi che leggete dovete partorire sappiate che ogni parto è a sè! Ma al contempo mettete in conto un periodo un po’ difficile.

I giorni successivi al parto avevo male OVUNQUE, faticavo a camminare, la mia bambina voleva ciucciare tantissimo ma i capezzoli mi facevano molto male, non potevo dormire (la mia bimba era brava però immaginatevi in stanza con altre tre donne e altrettanti neonati), facevo fatica a fare pipì (probabilmente per l’epidurale), mi facevano male il pube-il bacino, ho avuto problemi in zona anale (emorroidi-ragadi) ecc. ecc.

Ora, pian pianino, va meglio :): sento il pavimento pelvico molto affaticato e ho la necessità di stare molto sdraiata, stando in piedi mi stanco subito. Per ora porto pazienza, cerco di assecondare le mie sensazioni, sperando e confidando che con il passare del tempo e la riabilitazione tutto si sistemi. Ovviamente, ogni tanto mi faccio prendere dall’ansia ma altrimenti non sarei io!

Sintomi della vulvodinia ne ho pochissimi per il momento, ogni tanto qualche fastidio durante o dopo la minzione e poco altro, del resto assumo ancora il laroxyl in dose piena. Gli altri fastidi di cui parlavo li riconduco al parto, poi con il tempo capirò meglio!

Fine del lunghissimo papiro, come al solito mi dilungo troppo, ma mi rendo conto che per chi affronta una gravidanza con la vvd (come me) il momento del parto incuta molti timori, per cui confrontarsi fa sempre piacere!

Re: Storia di Iaia

Messaggioda Asiotta » gio mar 17, 2022 7:56 am

Iaia, che aggiornamento!!! Ricordo quando ti ho conosciuto, svariati mesi fa e ti confronto con la Iaia di adesso.... Madonna santa, che passi da gigante :love1:
Sono felicissima per te e per la tua piccola principessa, ve lo meritate... Dopo tanta sofferenza, finalmente il sole!!!
Ora riposati, per quello che puoi, dai il tempo al tuo corpo di riprendersi, ha subìto qualcosa di immenso e ora merita del giusto riposo..
La cosa più importante è che ora stai bene e che piano piano tutto sta tornando alla normalità, tranne che per un nuovo, meraviglioso, arrivo :baci:
Sono fiera di te :clap:

Re: Storia di Iaia

Messaggioda Andy97 » gio mar 17, 2022 3:15 pm

Ciao Iaia! :love1: Un po' alla volta sto leggendo anche io diverse storie e ho finito giusto ora di leggere la tua. Al momento sono in una fase ancora abbastanza iniziale quindi non mi sento di darti consigli ma volevo farti tanti complimenti per i progressi che grazie alla tua tenacia hai portato a casa e ancor più complimenti per essere da poco diventata mamma! Grazie per il supporto e per la positività che traspare dalla tua determinazione, in bocca al lupo!

Re: Storia di Iaia

Messaggioda signo » gio mar 17, 2022 6:17 pm

Iaia sono davvero tanto felice per te. Prenditi i tuoi tempi e goditi la tua bellissima bimba :love1:

Re: Storia di Iaia

Messaggioda Maria00 » ven mar 18, 2022 12:30 pm

iaia1717 ha scritto:Ho detto a chiunque trovassi sul mio cammino di soffrire di vulvodinia, le ostetriche sembravano sapere
di cosa parlavo (non ricordo se proprio tutte ), la ginecologa no.

Diciamo che la cosa non mi stupisce :cavoli:

Per il resto sei stata fantastica, hai affrontato tutto nel migliore nei modi (anche i piccoli imprevisti) e so che continuerai a farlo. Ti meriti tutta la gioia che la piccola vi ha regalato!! :love1:
Sono troppo, troppo, troppo contenta e fiera della mia sorellona :beer: :clap:

Re: Storia di Iaia

Messaggioda saruska » mar mar 29, 2022 12:40 pm

::::: ::::: :::::
::::: ::::: :::::
Siamo tutte così felici per te!
:love1:

Re: Storia di Iaia

Messaggioda Mare73 » lun lug 04, 2022 5:28 pm

Arrivo col triciclo ma arrivooooooooooooooooo!!! (prima o poi devo musicare questa farse e farne il mio jingle di presentazione)
Tanti auguri, Iaia, ti meriti tutto.

Re: Storia di Iaia

Messaggioda iaia1717 » lun lug 04, 2022 7:04 pm

Mare :love1: :love1: :love1:
Grazie
E la tua frase sul triciclo ormai è iconica :lol:


Precedente

Torna a Storie di Vulvodinia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti


ATTENZIONE! Cistite.info propone contenuti a solo scopo informativo e divulgativo. Spiegando le patologie uro-genitali in modo comprensibile a tutti, con attenzione e rigore, in accordo con le conoscenze attuali, validate e riconosciute ufficialmente.
Le informazioni riportate in questo sito in nessun caso vogliono e possono costituire la formulazione di una diagnosi medica o sostituire una visita specialistica. I consigli riportati sono il frutto di un costante confronto tra donne affette da patologie urogenitali, che in nessun caso vogliono e possono sostituire la prescrizione di un trattamento o il rapporto diretto con il proprio medico curante. Si raccomanda pertanto di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata


CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214