esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda Frens » sab ago 01, 2009 11:52 pm

ciao a tutte, sono un pò preoccupata perchè oggi ho ritirato le analisi circa il tampone vaginale e la ricerca di molti batteri patogeni, anche il tricomonas, e il tutto è risultato negativo, come negativa è la ricerca dei miceti, e inoltre ho anche, secondo il risultato, una flora saprofitica e una discreta popolazione "lattobacillare", il che è positivo, se non sbaglio.
allora non capisco proprio il perchè se prendo l'antibiotico per la cistite, poi mi viene la vaginite, o meglio, avverto un fortissimo bruciore, anche se in questi giorni mi sento bene, avverto un certo fastidio e prurito che avrei pensato fosse candida. la visita dalla gine è anticipata al 4 agosto, ma se qualcuno mi può dare qualche indicazione sarei contenta perchè nn nascondo di essere preoccupata

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda Rosanna » dom ago 02, 2009 9:29 am

Perchè gli antibiotici uccidono questi lattobacilli vaginali buoni e quindi è possibile che a causa di ciò ti venga un'infezione vaginale. Poi ovviamente questa flora batterica viene ripristinata e dal tampone non risultano alterazioni. Dovresti fare il tampone proprio nel momento in cui hai prurito, ma ti servirebbe a poco, visto che a quanto pare il tuo fisico riesce da solo a ripristinare la normale flora vaginale senza prendere altro.
Un'altra spiegazione al prurito che senti è quella non batterica.Il prurito può essere causato non solo da infezioni, ma anche da irritazioni per cause non batteriche: troppa igiene con detergenti aggressivi (prova a lavarti solo con acqua per un periodo e vedi se noti differenze), indumenti troppo stretti o sintetici (usa pantaloni larghi e biancheria di cotone), secchezza vaginale e vulvare (prova ad usare la crema Lubrygin per una settimana e vedi se hai beneficio), fai un bidet con bicarbonato di sodio quando il prurito è forte.

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda kohrel » dom ago 02, 2009 9:34 am

Anche io ho questo tipo di disturbo. con analisi tutte negative. Al secondo giorno di antibiotico mi passano i dolori della cistite e compare questo bruciore. Con il cistalgan mi va via. Intanto sto usando il lubrigyn ( molto più efficace del Cistalgan) e quando faccio pipì mi apro tutto in modo che non vada nemmeno una goccia di pipì sull'esterno (altra cosa efficace). Non so cosa possa esere, il mio problema è più complesso rispetto al tuo, però se fai queste cose dovrebbe passare.

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda Rosanna » dom ago 02, 2009 9:54 am

Credo si tratti di un'irritazione vulvare per entrambe, ovvero di un'infiammazione non batterica chiamata appunto vulvo-vestibolite. Sono in pochi in grado di diagnosticarla purtroppo, sebbene sia frequentissima nelle donne. Se non curata può sfociare nella vulvodinia. Per maggiori informazioni c'è il mio articolo a riguardo nel sito (non nel forum).

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda Frens » dom ago 02, 2009 10:40 am

vado a leggermi l'articolo Rosanna, grazie dell'informazione. di solito problemi di secchezza non ne ho fortunatamente, e spero che martedì la ginecologa possa aiutarmi.
la cosa strana è che quando dopo l'antibiotico avevo questi bruciori che mi sembrava proprio candida, col meclon risolvevo e stavo benissimo..ovviamente fino al successivo episodio di cistite :?
se come dici, potrebbe trattarsi di una infiammazione vulvo-vestibolare, non capisco il perchè viene fuori solo dopo aver preso l'antibiotico..o forse verrebbe indipendentemente da quello per la cistita stessa?

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda Rosanna » dom ago 02, 2009 10:57 am

Le mie erano 2 ipotesi ed una non esclude l'altra.
E' possibile che dopo l'antibiotico tu abbia effettivamente candida (che infatti ti passa con l'antimicotico), mentre la vestibolite si riferisce ai periodi in cui nonostante i tamponi negativi il prurito persiste. Questa irritazione cronica può essere dovuta alle ripetute infezioni micotiche seguenti agli antibiotici.

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda Frens » dom ago 02, 2009 11:18 am

grazie Rosanna, effettivamente la situazione mi è più chiara, anche grazie alla lettura del tuo articolo..che dire..aspetto la visita e spero che la ginecologa mi aiuti ;)

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda Rosanna » dom ago 02, 2009 12:40 pm

...se conosce la vestibolite vulvare e la vulvodinia!

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda Frens » dom ago 02, 2009 8:04 pm

proprio così.. in caso ti chiederò un nominativo se nn ti dispiace.. ci aggiorniamo ;)

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda Rosanna » dom ago 02, 2009 10:08 pm

Attenta però perchè se non la conoscono mica ammettono questa loro lacuna! Ti dicono solo (nel caso tu glielo chiedessi appositamente) che non ce l'hai chiudendo lì il discorso e senza neanche farti il test apposito. Ma questo lo puoi capire dal fatto che appunto ti facciano il cotton test o meno. Se non lo fanno vuol dire che non sono in grado di diagnosticare vulvodinia. E' un test che viene fatto toccandoti con un cotton fiock punti ben precisi della vulva, della vagina, del perineo e delle cosce. Se hai vestibolite o vulvodinia il tocco di alcuni di questi punti ti farà saltare dal dolore, sebbene il tocco sia leggerissimo, come in altre zone dove non ti accorgi neanche che ti tocca.
Ecco: se non ti fa questo esame probabilmente non sa cosa sia la vestibolite vulvare e la vulvodinia.

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda kohrel » mar ago 04, 2009 2:47 pm

Infatti!!Se i medici non conoscono questa patologia o peggio , la conoscono solo per sentito dire, è un caos.Cito il mio primo gine:"Hai la vulvodinia è una cosa psicosomatica. Devi stare calma e se un giorno non togli la polvere dal lampadario non fa niente"(Io nemmeno li ho i lampadari in casa), il tutto detto senza toccarmi.Cito il secondo medico:"Sicuarmente hai delle cripte nell'uretra dove si va a nascondere la candida e non viene fuori dalle analisi e non reagisce ai farmaci".Strano che finora nessuno mi abbia parlato di nuovi batteri venuti dallo spazio con l'intenzione di impossesarsi della Terra,attraverso la colonizzazione dei genitali femminili terrestri! :mrgreen: :mrgreen:

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda Rosanna » mar ago 04, 2009 3:23 pm

:lol:
Questa la inserisco nel libro!!!
...Posso?

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda barbarina » mar ago 04, 2009 3:44 pm

:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :lol: :lol: :lol: !!!!!!

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda kohrel » mar ago 04, 2009 5:35 pm

Certo che puoi! :D :D

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda Frens » mar ago 04, 2009 5:48 pm

eccomi di ritorno dalla gine. non mi ha parlato della vulvodinia, mi ha visitato con eco transvaginale e speculum e non ha rilevato problemi. ha detto di chiamarla se avvertissi ancora bruciori, per ora sono un pò indolenzita, anche se durante la visita non ho avuto alcun fastidio. se qualcuno potesse consigliarmi un uro.ginecologo a cui rivolgermi con fiducia magari in emilia-romagna, ne sarei grata, sperando di non averne bisogno ;)

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda Rosanna » mar ago 04, 2009 6:23 pm

Dott. Claudio Torresani (Dermatologo)
Clinica Dermatologica dell´Ospedale di Parma
Tel. 0521 290353 - 0521 290354
Studio: Via Mazzini Giuseppe 6, Parma
Tel. 06-328331
E' un dermatologo specializzato anche in malattie veneree e conosce BENISSIMO la vestibolite e la vulvodinia!Ne ho sentito parlare molto molto bene da chi ne soffre.

Altrimenti ci sono il Dr Pesce a Roma ed il Dr Murina a Milano.
Sugli altri non metto la mano sul fuoco.

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda Frens » mar ago 04, 2009 7:06 pm

grazie mille Rosanna! :)

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda clio77 » dom ago 09, 2009 6:07 pm

Ciao a tutte, sn 1 new entry in questo forum, mi presento, mi kiamo Elena (Clio77), studio e lavoro a Roma, sn entrata da pochissimo, scusate se sarò prolissa, ma nn sn molto brava nei riassunti!
Cercando nei vari argomenti ho visto ke è citata la vestibolite, e io purtroppo ne soffro da diversi anni :| (quest'anno ne compio 32), dal 2001 per la precisione, e ho avuto concomitanti episodi di cistite (klebsiella), ecco ke cercando e cercando sn approdata qui! I miei sintomi sn prurito e bruciore in tt la zona anogenitale, anke a livello vaginale alterno diverse infezioni batteriche e micotiche, ma questo xké ho l'infiammazione, precisamente come spiegato da Rosanna nella sezione dedicata. Rosanna (ciao! ne approfitto x farti i miei migliori complimenti x la forza ke hai avuto e la professionalità cn cui t dediki al tuo progetto, e a questo forum) cita tra i medici il dott. Claudio Torresani, k conosce bene questa patologia, confermo! Anke se nn lo conosco di xsona, tramite 1 altro forum di self-help a cui sn iscritta sulla vestibolite sn in contatto cn altre donne in terapia cn lui ke s trovano b, moltissime sn guarite (ps. alcune citano il mannosio come terapia x cistite, la conoscenza s sta allargando), e ho pensato di dare anke qui altri riferimenti pensando d fare qualcosa d utile (anke xké cistite e vestibolite possono essere collegate come nel mio caso). Mi sento di segnalare a Milano il prof. Roberto Bernorio, ginecologo e psicoterapeuta, ke conosce e tratta bene anke vestibolite e vulvodinia (primaria o acquisita). Ho sentito anke parlare del dott. Pesce, ma su di lui ho scarse info anke se lavora a Rm.
Io vivo a Roma (originaria di Verona) e a ottobre inizierò la terapia con tens e bio-feedback su consiglio del mio gine presso la dott.ssa Simonetta Marziali, in seguito, a seconda della risposta del mio fisico, deciderò se andare a Parma da Torresani o da Bernorio a Milano. Ecco, sxo d essere stata utile a ki come me putr soffre d entrambe queste odiose patologie, e faccio l'imboccallupo a tt. Un saluto, Ele :flower:

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda Rosanna » dom ago 09, 2009 9:08 pm

Ciao Elena. Grazie per la tua testimonianza!
E' molto importante per chi soffre di vestibolite e vulvodinia.
Mi permetto di copiare questo tuo messaggio nel thread proprio sulla vulvodinia e VV.
Ti posso confermare che il Dr Pesce è BRAVISSIMO: competente, umano, disponibile, completo nella sua formazione (urologo, neurologo, sessuologo), è forse l'unico (o uno dei pochissimi) in Italia che conosce ed applica l'efficacissimo protocollo Stanford. Anche presso di lui molte sono guarite dalla VV e dal dolore pelvico cronico. Visto che abiti lì, te lo consiglio vivamente. Nella storia di Cinzia82 puoi trovare la sua testimonianza: la sta curando da 2 settimane per grossi problemi di cistite cronica, vulvo vestibolite, sindrome della defecazione ostruita e sta già meglio.
I medici che hai citato sono sicuramente in gamba e infatti li ho citati in diagnosi/ medici e centri specializzati. Ma tra tutti io preferisco (per ora) Pesce perchè tende a risolvere soprattutto con terapie fisiche, piuttosto che quelle farmacologiche.
Grazie ancora!

Re: esito tampone vaginale, non ci capisco niente!

Messaggioda clio77 » lun ago 10, 2009 3:10 pm

Cara Rosanna, t ringrazio x il consiglio sul dr. Pesce (hai ft benissimo a copiarmi x la svv in vestibolite & vv -svv leggi Sindrome della Vestibolite Vulvare), mi metto subito in contatto cn lui x accelerare i tempi! Anke io sn dell'idea ke prima di provare i farmaci sia bene tentare l'approccio "fisico", lo consiglio a tt., x questo faccio le tens. Intanto vado a vedere la storia di Cinzia, colgo l'occasione x augurare a tt b ferie, anke se io quest'estate rimango fix a lavorare!!! :?
Grazie ancora a te, Rosanna, un saluto da Roma. :baci:


Prossimo

Torna a Tampone vaginale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214