SOS: Esercizi per il dolore pelvico

SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda giulietta » gio mar 24, 2011 12:04 am

Ho appena iniziato una riabilitazione pelvica con Waltraud Kranebitter Auer, una fisioterapista di Bolzano.
Ve li spiego:
sdraiata su un fianco, respiro regolarmente, con la respirazione bassa. Immagino di essere un'onda che va e che viene,oppure una vela che si riempie col vento e poi si svuota, lascio "cadere" la pancia, come se mi fossi aperta i pantaloni dopo aver mangiato troppo. Dopo una decina di respirazioni, immagino che una manina, dall'interno, mi afferri il pavimento pelvico, come se fosse una piega dei pantaloni. CONTINUO A RESPIRARE NORMALMENTE, come prima, e poi lascio cadere il pavimento pelvico, SENZA ESSERE ATTIVA, SENZA SPINGERE, lasciandolo solo cadere. Ripeto per altre due tre volte. Poi mi metto bocconi, a questo punto posso veramente lasciar cadere la pancia, tanto sotto c'è il letto, ripeto l'esercizio di prima. Poi mi siedo, sempre bocconi, sui talloni, e ripeto un'altra volta. In tutto tre volte al giorno. Con me sta funzionando, stamattina mi sono svegliata senza dolori per la prima volta da un mese. Auguri a tutte!
"Per aspera ad astra" (Attraverso le asperità si giunge alle stelle)

Re: altri esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda Rosanna » lun mar 28, 2011 3:03 pm

Grazie Giulietta per queste indicazioni che puntano molto sulla visualizzazione dell'attività e della muscolatura.
Ottimo!
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: altri esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda giulietta » dom apr 03, 2011 5:25 pm

seconda puntata: ai primi due esercizi (l'onda e la piega dei pantaloni), ne ha aggiunto un terzo, che è il contrario di quello che mi hanno insegnato a yoga (ma nel frattempo sono uscita dal gruppo, tipo Jack Frusciante...).
Dunque: un po' di onda, poi, quando sei pronta, fai una bella inspirazione col naso tenendo il pavimento pelvico molle, poi, contemporanemante, espiri e contrai il pavimento pelvico. Devi inspirare immaginando di soffiare da un buchino, come da un tubetto di dentifricio che premi dal fondo, poi rilasci di nuovo pancia e pavimento pelvico. Anche questo da ripetere nelle tre posizioni. A me sembra che stia funzionando, sto imparando a conoscere meglio il mio corpo, e soprattutto a "mollare" la pancia e il pavimento pelvico.
Piccola annotazione autobiografica: quando sono con il mio compagno, o con una persona rilassante, ho meno dolore, a volte anche niente...ma questo vale forse anche per altre? :): baci
"Per aspera ad astra" (Attraverso le asperità si giunge alle stelle)

Re: altri esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda Viv. » dom apr 03, 2011 5:28 pm

:coool: :coool:
Io avevo meno problemi di stipsi invece.. al di là delle battute che mi vengono credo che il rilassamento che produce il fatto di stare con una persona di cui ci fidiamo totalmente ci aiuta molto.
Ahi voglia a metter rhum... nù strunz n'addivventa mai babà!

Forse per qualcuno rimarrà il dilemma ma, per quel che ci riguarda, noi speriamo che sia femmina

Re: altri esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda Rosanna » dom apr 03, 2011 8:23 pm

:thanks: per l'ulteriore esercizio.
No, a me non capitava. Il dolore era sempre uguale. Diminuiva un po' quando ero molto presa da un'attività che mi obbligava alla massima concentrazione.
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: altri esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda giulietta » lun lug 04, 2011 10:21 am

A grande richiesta, ecco i 4 esercizi di "pronto soccorso" da eseguire in caso di contrattura (certo, bisogna essere a casa o in un ambiente che consenta di farli, altrimenti mi becco la pastiglia e ciao):
1. "Controanatra": sdraiata su un fianco i posizione comoda, dopo aver fatto un po' di respirazioni diaframmatiche, porto in avanti il bacino, immaginando che il coccige sia la "coda" che devo spingere in avanti. Poi, continuando a respirare, tiro in dentro gli addominali, immaginando di comprimere gli organi interni contro la colonna vertebrale. Da ripetere tre volte.
2. Ripeto l'es. 1 sdraiata supina.
3. Sdraiata supina, porto le ginocchia al petto e le stringo con le braccia, per allungare la colonna. Poi tiro di nuovo in dentro gli addominali come nell'es. 1 e distendo la prima gamba, e rliascio. Poi tiro di nuovo in dentro gli addominali e distendo la seconda gamba, e rilascio.
4. Sdraiata supina, gambe allineate, muovo un piede verso il fondo del letto, tenendo fermo l'altro. Poi muovo l'altro, alternando i piedi per quante volte si vuole (serve per mobilizzare il bacino).
Sono stata spiegata?
"Per aspera ad astra" (Attraverso le asperità si giunge alle stelle)

Re: SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda Rosanna » lun lug 04, 2011 9:41 pm

Domani li provo. Mi stampo il foglio e li eseguo, poi ti dico.
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda giulietta » mar lug 05, 2011 8:35 am

Dimenticavo: dopo i 4 esercizi concludo sempre con un po' di respirazioni diaframmatiche, 10-20, dipende. Di solito già dopo il primo esercizio sento l'intestino che si muove, quello è il segno che mi sto decontraendo.
"Per aspera ad astra" (Attraverso le asperità si giunge alle stelle)

Re: SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda clio77 » mar lug 05, 2011 10:21 am

trovata!! L'ultima dei piedi, per capire..si muovono solo i piedi? Ma ha per caso a che vedere con gli ess di Amy Stein?

Re: SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda giulietta » mar lug 05, 2011 1:07 pm

Sì, nell'ultima si muovono solo i piedi, alternati. Non conosco gli ess di Amy Stein, ora li cerco, può darsi...
"Per aspera ad astra" (Attraverso le asperità si giunge alle stelle)

Re: SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda sweetlady80 » mar lug 05, 2011 1:19 pm

Grazie Giulietta!interessante :coool:

Re: SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda fittina70 » dom lug 10, 2011 10:54 am

Vado subito a provare....Mannaggia trovassi qualcuno di così bravo anche qui a Piacenza... :-...
«Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte.»
(K. Gibran)

Re: SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda fittina70 » dom lug 10, 2011 10:57 am

P.S. Scusa l'ignoranza...quando parli di "respirazione bassa", intendi dire che quando inspiri la pancia si gonfia come nella respirazione yoga o viceversa? :humm:
«Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte.»
(K. Gibran)

Re: SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda Stephanie » dom lug 10, 2011 11:24 am

ottimi esercizi! non ho capito una cosa dell'esercizio 'controanatra'...la 'coda', immaginare di spingerla verso l'esterno? che intendi per avanti?
Make peace and swabtesting, not war! [Stephanie]

Re: SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda fittina70 » dom lug 10, 2011 2:03 pm

Oddio li ho provati tutti ma mi sa che sbaglio qualcosa...
giulietta ha scritto:1. "Controanatra": sdraiata su un fianco i posizione comoda, dopo aver fatto un po' di respirazioni diaframmatiche, porto in avanti il bacino, immaginando che il coccige sia la "coda" che devo spingere in avanti. Poi, continuando a respirare, tiro in dentro gli addominali, immaginando di comprimere gli organi interni contro la colonna vertebrale. Da ripetere tre volte.
2. Ripeto l'es. 1 sdraiata supina.


Ma il bacino va portato avanti davvero o è una visualizzazione?

giulietta ha scritto:Poi mi siedo, sempre bocconi, sui talloni,

Nel senso che sei seduta sui talloni e ti sostieni sulle braccia come nella poasizione del gatto solo che seduta? :humm:
Che imbranata.... :help:
«Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte.»
(K. Gibran)

Re: SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda Rosanna » dom lug 10, 2011 2:58 pm

Io posso rispondere solo a questa:
fittina70 ha scritto:P.S. Scusa l'ignoranza...quando parli di "respirazione bassa", intendi dire che quando inspiri la pancia si gonfia come nella respirazione yoga o viceversa? :humm:

Sì, respirazione diaframmatica, come nello yoga.
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda fittina70 » mar lug 12, 2011 12:32 pm

Ok almeno questa la so!!
«Per arrivare all'alba, non c'è altra via che la notte.»
(K. Gibran)

Re: SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda giulietta » sab lug 16, 2011 4:46 pm

Stephanie ha scritto:ottimi esercizi! non ho capito una cosa dell'esercizio 'controanatra'...la 'coda', immaginare di spingerla verso l'esterno? che intendi per avanti?


Scusate il ritardo, care, ma sono stata qualche giorno al mare con i nipotini...
spiego: sono sdraiata sul fianco destro in posizione normale, quindi con la colonna leggermente arcuata...ora "spingo" dolcemente in avanti il bacino, immaginando che la linea tra il coccige e l'ombelico si accorci...il coccige è la mia "coda" che spingo in avanti, avvicinandola cioè all'ombelico...spero di essere stata più chiara, lo so che non è facilissimo da capire...ma funziona!
"Per aspera ad astra" (Attraverso le asperità si giunge alle stelle)

Re: SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda giulietta » sab lug 16, 2011 4:52 pm

Ma il bacino va portato avanti davvero o è una visualizzazione?

Va portato in avanti davvero. Dimenticavo: l'es.2 va eseguito supina, ma con le gambe piegate.

giulietta ha scritto:Poi mi siedo, sempre bocconi, sui talloni,

Nel senso che sei seduta sui talloni e ti sostieni sulle braccia come nella poasizione del gatto solo che seduta? :humm:
Che imbranata.... :help:[/quote]

No, sono seduta sui talloni ma il resto del corpo è appoggiato sul letto, con le braccia distese in avanti, tipo "saluto alla Mecca".
"Per aspera ad astra" (Attraverso le asperità si giunge alle stelle)

Re: SOS: Esercizi per il dolore pelvico

Messaggioda giada86 » gio lug 21, 2011 12:17 pm

Cavoli leggo questi esercizi solo ora e sono identici a quelli che facevo al corso in palestra questo autunno/inverno!!! :O.O:

La lezione era di un'ora suddivisa in 40 minuti aerobica o step o tone up e 20 minuti di stretching tra cui anche questi esercizi! ...Fantastico!!!! Infatti ho passato un inverno molto positivo devo ammettere... Nessuna magagna!
Mi sa che ricomincerò a fare streching anche a casa! ;)
Impara a pensare con il cuore e ad amare con la testa. Pensare con il cuore ti costringe ad agire con amore. Amare con la testa non vuol dire essere razionali, ma vuol dire coltivare un'educazione al sentimento che non sarà mai distruttivo.


Prossimo

Torna a Ginnastica vescicale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


ATTENZIONE! Cistite.info propone contenuti a solo scopo informativo e divulgativo. Spiegando le patologie uro-genitali in modo comprensibile a tutti, con attenzione e rigore, in accordo con le conoscenze attuali, validate e riconosciute ufficialmente.
Le informazioni riportate in questo sito in nessun caso vogliono e possono costituire la formulazione di una diagnosi medica o sostituire una visita specialistica. I consigli riportati sono il frutto di un costante confronto tra donne affette da patologie urogenitali, che in nessun caso vogliono e possono sostituire la prescrizione di un trattamento o il rapporto diretto con il proprio medico curante. Si raccomanda pertanto di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata


CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214