Effetti collaterali

Re: Effetti collaterali

Messaggioda Romy85 » mer gen 20, 2016 6:30 pm

Ok grazie magnesio ne prendo un misurino al giorno e Nutriflor allora li riinizio a prendere...l alimentazione la scarola mi aiuta molto...cmq grazie

Re: Effetti collaterali

Messaggioda memion » mer apr 27, 2016 9:55 pm

Ciao a tutte, passo a lasciare la mia testimonianza in questo argomento!
Assumo il laroxyl ormai da un mese, Fish mi ha prescritto un dosaggio massimo di 12 gocce perché la mia vestibolodinia è di media entità. Sono arrivata a 12 gocce da una settimana e posso dire che su di me ha avuto zero effetti collaterali.
Niente sonnolenza, niente secchezza delle fauci, ma soprattutto niente stitichezza (che è la cosa che più temevo). Sono una persona molto regolare in bagno, mi scarico tutti i giorni, al massimo uno sì e uno no, e con l'assunzione del Laroxyl non è cambiato nulla. È ancora presto per valutare l'efficacia su di me contro i nervi ballerini, però posso dire che sono soddisfatta fino ad ora soprattutto perché non mi ha dato problema alcuno!
Secondo me comunque è molto importante anche l'approccio mentale che si ha nell'assunzione (ma questo discorso può valere per qualsiasi cosa): ho cercato di non pensare mai alla possibilità che sopraggiungessero effetti collaterali. Avevo solo paura della stitichezza, ma, iniziato ad assumerlo, ho scacciato via anche quel pensiero. Secondo me questo approccio è stato d'aiuto!
Ecco tutto :)

Re: Effetti collaterali

Messaggioda Aliruna » gio apr 28, 2016 8:58 am

Sono proprio d'accordo con te, memion. E benissimo per questo primo passo positivo!

Re: Effetti collaterali

Messaggioda LisaBetta » sab mag 14, 2016 12:43 pm

Non ho avuto alcun minimo problema con questo farmaco.... sono salita di due in due come descritto nel piano terapeutico, ora sono a 13 gocce e quindi quasi a pieno dosaggio.
:ciao:

Re: Effetti collaterali

Messaggioda LisaBetta » sab mag 28, 2016 9:41 am

Aggiorno il mio commento sopra. Nessuna reazione secondaria, 15 gocce e le sto portano avanti così... senza problemi.
:ciao:

Re: Effetti collaterali

Messaggioda SILVIET » mer ago 17, 2016 10:29 am

buongiorno, lascio anche qui la mia testimonianza in merito al Laroxyl.
L'ho incominciato il 21 luglio, quindi meno di un mese fa. Sono partita da 2 gtc e ora sono a 6.
Effetti collaterali: sonnolenza, secchezza fauci, bocca impastata, gonfiore addominale, stipsi...
Gradualmente la sonnolenza è diminuita. E' rimasta la stipsi (e la secchezza fauci) che sto contrastando con l'aumento di acqua, frutta e verdure, cereali, BIo Bi e semi di lino (li lascio in ammollo tutta la notte in mezzo bicchiere d'acqua, poi al mattino a stomaco vuoto, bevo il tutto).
Pian piano aumentero' il dosaggio fino ad arrivare a 12 gocce.
Pesce me l'ha prescritto per i miei nervi infiammati (pudendo) che mi causa dolore anale

Re: Effetti collaterali

Messaggioda onda » mer apr 26, 2017 7:38 pm

Come ho detto nell'altro topic relativo al peso, devo dire che il laroxyl mi ha regalato un effetto collaterale abbastanza insistente: la stipsi ostinata. E' come se il mio intestino si fosse totalmente fermato. Quello che prima mi faceva qualche effetto (latte caldo... verdure cotte...ecc...) ora non mi scalfisce più, nonostante la mia alimentazione sia quasi esclusivamente a base di verdure. Ho provato con il Macrogol ma nessun effetto; anche alcune tisane che prima mi aiutavano non mi fanno più nulla. Allora da qualche mese mi aiuto con i clisteri.....

Re: Effetti collaterali

Messaggioda signo » mer apr 26, 2017 8:10 pm

Hai letto la sezione stipsi? Semi di Chia e magnesio li hai provati?

Re: Effetti collaterali

Messaggioda onda » mer apr 26, 2017 8:44 pm

I semi di Chia no... vado a vedere, grazie :-)

Re: Effetti collaterali

Messaggioda annette » sab dic 30, 2017 8:03 pm

Ciao a tutte, sto assumendo Laroxyl per indicazione di Pesce da settembre. Sono arrivata a 8 gocce la sera prima di coricarsi come voleva lui, ma sono dovuta scendere a 6 max, perché la mattina non riuscivo ad alzarmi dal letto, e arrivavo tardi a lavoro.
Qualcuna di voi lo prende durante il giorno, ad esempio verso le 10 del mattino con qualcosa da mangiare? Avete notato l'effetto sonnifero lo stesso, o prenderlo in giornata aiuta a non essere ancora in coma quando suona la sveglia? Prenderlo di giorno o la sera non incide sull'effetto della terapia neutopatica, giusto? :help:

Re: Effetti collaterali

Messaggioda alessia16188 » lun set 10, 2018 11:55 am

Prendo il laroxyl da poco più di un anno...3 gocce al mattino e 9 la sera...nell ultimo periodo ho tachicardia abbastanza forte...non so se sia effettivamente dovuta al laroxyl..leggendo le varie storie non ho trovato questo sintomo dopo vari mesi di assunzione, quindi non riesco a capire se è dovuto al farmaco o meno...a fine mese vedrò pesce e gliene parlerò!!cmq un anno fa avevo fatto un check up x il lavoro e c era anche l elettrocardiogramma tutto regolare...

Re: Effetti collaterali

Messaggioda patata » lun feb 11, 2019 7:30 pm

Vi scrivo le mie strategie antilaroxyl.
Inizialmente prendevo le gocce la sera subito dopo mangiato pensando di rallentarne l'assorbimento. Già così avevo fiatone e battito accelerato e pensavo che a stomaco vuoto sarebbe stato peggio. Poi mi succedeva anche una cosa strana, quando andavo a dormire mi dovevo tirare su dal letto di scatto perchè avevo la sensazione improvvisa di vomito. Poi passava subitissimo e mi rimettevo giù. Poi di nuovo la sensazione di vomito... e facevo così per 3 o 4 volte prima di addormentarmi completamente con la paura di rimanere sommersa dal vomito. Torresami mi disse che poteva trattarsi di spasmi dello stomaco a causa del laroxyl, anche perchè prima non mi era mai successa una cosa del genere.
E fu così che iniziai a prendere il laroroxyl prima di cena, giusto prima di preparare la tavola, diciamo 10-15 minuti prima di mangiare. Da li in poi non ho più avuto quel fiatone e il battito accelerato e neanche gli spasmi allo stomaco. Notare che ho incominciato ad avere sintomi già da una goccia e sono riuscita ad arrivare fino a 11 senza più effetti collaterali sgradevoli.

Invece contro la lingua addormentata ho adottato questa strategia: riempio un bicchiere d'acqua e ne bevo l'80%, nell'acqua che rimane metto le gocce e finisco di bere. La lingua non si addormenta più così tanto. Credo dipenda dal fatto che così facendo la lingua è già molto inumidita e il laroxyl scende dritto in gola.

E poi tenere il laroxyl in frigo lo fa diventare più fluido e scende meglio.

Sull'intestino non ho mai avuto ripercussioni, fino alle 11 gocce a cui sono arrivata è andato tutto bene, mi scaricavo ogni giorno. Adesso sono scesa di nuovo a 4.

Re: Effetti collaterali

Messaggioda signo » lun feb 11, 2019 8:36 pm

Interessante! :thanks: Patata!

Re: Effetti collaterali

Messaggioda Silver98 » mer lug 31, 2019 7:44 am

Ciao a tutte, volevo dare anche io il mio contributo su questo farmaco.
Premetto che ho iniziato ad andare da Pesce un anno fa (ho fibromialgia e vestibolodinia lieve) e parlando della mia generale ipersensibilità ai farmaci mi ha scartato subito il Laroxyl in gocce e ho iniziato solo con il Rivotril max 6 gocce. Attualmente sono ferma a 5.

Lo scorso ottobre Pesce mi ha aggiunto la pomata galenica di amitriptilina (quindi il Laroxyl). La uso da 7 mesi ma purtroppo ne reggo poca perché mi crea prurito e ritenzione idrica quindi credo faccia poco effetto.

20 gg fa sono andata per la prima volta dal dott. Galizia. Mi ha detto chiaramente che con questa terapia blanda non vado da nessuna parte per la neuropatia senza aggiungere qualcosa come il Laroxyl in gocce.
Galizia mi ha detto di iniziare con 2 gtt fino a un max di 6. Ho pensato fosse poco e quindi ho provato. Ho letto molto qui sul forum sul farmaco, anche in diverse vostre storie.

Ho iniziato il 5 luglio con una goccia di Laroxyl, poi con 2 gtt dopo una settimana e mi sono mantenuta su questo dosaggio per un'altra settimana.

Il 17 luglio sono passata a 3 gtt e ho iniziato a sentire i primi effetti collaterali: sonnolenza pesante il pomeriggio, difficoltà ad alzarmi al mattino con conseguenti ritardi sul lavoro e disattenzione, ritenzione idrica, un po' di stitichezza e flusso lento. Mi sembravano tollerabili e sono andata avanti perché negli ultimi giorni mi ero abituata.

Poi ieri è arrivata la tachicardia e la pressione bassissima oltre a un fischio costante nell'orecchio sinistro (tinnito? è anche lui sul bugiardino). Ho retto fino a stamattina e per la prima volta mi sono svegliata alle 5 del mattino, cosa per me impensabile dato che di solito non riesco ad alzarmi. Ho a casa l'apparecchio che misura la pressione e di solito ho valori molto bassi perché ce l'ho così di natura dato che sono 1,55 m per 42 kg, però ho raggiunto roba come 59 min - 79 max con 95 pulsazioni. Dopo più di 24 ore così non so come comportarmi e ovviamente non posso rivolgermi a nessuno se non al mio medico di base.

Ho letto che molte qui hanno avuto tachicardia ma io devo essere davvero sensibile se mi è venuta dopo 13 giorni a 3 gocce! :S: Ieri sera avevo anche 37 di febbricola e se cerco di dormire in realtà faccio fatica e mi sembra di avere il fiatone. Non ho mai avuto niente del genere in vita mia e non ho ben capito se quando è comparso questo sintomo al cuore voi smettete con il farmaco. Io non ho problemi di cuore ma non mi è chiaro se potrebbero venirmi :humm:
Da Galizia ci torno il 29 ottobre.. un po' troppo per chiedere un parere.. non so che cosa fare. Non sono per niente in ansia ma scocciata sì, perché mi ero detta "proviamo, son poche gocce" e invece tadan!

È proprio vero che siamo tutte diverse!
Scusate lo sproloquio

Re: Effetti collaterali

Messaggioda LisaBetta » mer lug 31, 2019 9:34 am

Mi accorgo ora che non ho più aggiornato questa sezione con la mia esperienza. Dopo l'inizio dell'assunzione, a maggio 2016 ormai, sono arrivata in breve tempo al dosaggio pieno di 15 gocce senza nessun apparente effetto collaterale. I primi benefici li ho avuti quasi subito, a luglio dello stesso anni i sintomi minzionali erano leggermente migliorati ma, da li a pochi mesi, i miglioramenti si sono arrestati ed è stato necessario integrare la terapia anche col Lyrica. Ho continuato comunque l'assunzione fino all'inizio di questo anno, perché Pesce riteneva che con la mia sintomatologia fosse un farmaco imprescindibile, ma io non ce la facevo più e l'ho interrotto, perché in questi 3 anni sono ingrassata oltre 15 kg ma, soprattutto, avevo importanti turbe del ciclo mestruale (con e senza pillola) e spotting quasi ogni giorno. Nella mia storia, per chi ha pazienza, è descritto meglio.
Sicuramente è un farmaco che va provato, visto che è quello d'elezione in queste patologie, ma, nel mio caso penso, che l'effetto terapeutico si sia interrotto molto presto a scapito degli effetti collaterali sul lungo periodo.
:ciao:


Precedente

Torna a Laroxyl

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


ATTENZIONE! Cistite.info propone contenuti a solo scopo informativo e divulgativo. Spiegando le patologie uro-genitali in modo comprensibile a tutti, con attenzione e rigore, in accordo con le conoscenze attuali, validate e riconosciute ufficialmente.
Le informazioni riportate in questo sito in nessun caso vogliono e possono costituire la formulazione di una diagnosi medica o sostituire una visita specialistica. I consigli riportati sono il frutto di un costante confronto tra donne affette da patologie urogenitali, che in nessun caso vogliono e possono sostituire la prescrizione di un trattamento o il rapporto diretto con il proprio medico curante. Si raccomanda pertanto di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata


CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214