La storia di SofiaF

L'archivio delle storie personali

La storia di SofiaF

Messaggioda SofiaF » lun apr 09, 2012 10:33 pm

Ciao a tutte, mi sono iscritta da poco su questo forum per poter condividere con voi la mia esperienza, per trovare conforto in chi sa di cosa sto parlando, e per essere aiutata da chi è più esperta di me in materia.
Ho 33 anni, anzi a breve 34, e le mie prime cistiti risalgono al 2007. All'epoca stavo insieme ad un ragazzo che me ne ha fatte passare di tutti i colori, e questo è stato senza alcun dubbio il motivo scatenante delle mie cistiti ricorrenti che all’inizio si presentavano ogni mese o due, poi sono state meno frequenti (nel frattempo l’avevo mollato), ma il tutto è andato avanti per circa due anni e mezzo.
Nel 2009 ero insieme ad un’altra persona (il mio attuale marito), le cistiti erano più rare e in un’occasione l’ho anche “attaccata” a lui, è stata una cistite molto forte, con febbre e un episodio di incontinenza. Il contagio si è ripresentato una sola altra volta qualche mese fa, ma in maniera più blanda, ed è stato curato con D-Mannosio :):
Ho poi imparato, ditemi se sbaglio, che in realtà la cistite non si contagia, a meno che il mio lui in quel momento non abbia problemi di intestino.. esattamente quello che ho notato essere successo l’ultima volta, così gli ho fatto prendere Nutriflor e D-Mannosio per qualche giorno.
Tornando alle cistiti del periodo 2007-2010, queste si presentavano puntualmente a poche ore da rapporti sessuali, ed erano sempre emorragiche. Un po’ presa dalla paura un po’ perchè il bruciore era molto forte soprattutto durante la minzione, capitava spesso di prendere antibiotici prima di aver fatto l’urinocoltura, quindi senza neanche la certezza di star prendendo l’antibiotico giusto.
Ho girato mille medici, urologi, ginecologi.. urinocolture, tamponi vaginali, ecografie ai reni.. presi tanti antibiotici, addirittura anche con iniezioni, ma niente, la cistite tornava sempre e comunque, ero veramente disperata.
L'ultimo urologo da cui sono stata nel marzo del 2010 mi ha prescritto il florberry (mirtillo + fermenti lattici): delle dosi dal sapore orrendo, super costose, da prendere per 15gg al mese per sei mesi, e urinocolture da ripetere ogni 3 mesi. Non so se sia stato il florberry o una semplice casualità, fatto sta che da marzo 2010 a settembre 2011 non ho più avuto alcuna cistite, e le urinocolture di controllo erano sempre negative.
Da gennaio 2011 io e mio marito decidiamo di cercare una gravidanza, a febbraio scopro di essere incinta, a marzo purtroppo subisco un raschiamento per aborto spontaneo, si trattava di un uovo cieco.
Il 9 settembre 2011 torna la cistite, sempre emorragica e sempre post rapporto. Vai di Ciproxin per 6 giorni.
Il 26 settembre l’urinocoltura è negativa, ma sento ancora uno strano bruciorino.
La maledetta ritorna il 10 dicembre, ma questa volta stranamente con sintomi molto lievi e non emorragica, riesco a fare l’urinocoltura (1mil di e.coli) e prendere l’antibiotico “giusto” (Abba) per 6gg.
Il 9 Gennaio la cistite mi viene a trovare all’aeroporto di NY, di ritorno a casa… non ci potevo credere, non era possibile che fosse così st….a, mi aspettavano tante ore di volo, avevo anche l’influenza e paura dell’aereo.. non ci ho pensato un solo secondo, mi sono presa una compressa di Ciproxin (benedico il giorno in cui l’ho messo nel bagaglio a mano) e, dopo quasi un’oretta di panico, il bruciore ha cominciato ad alleviarsi. Il medico di base poi mi ha fatto continuare la cura per altri 5gg.
Il 20 gennaio prendo la mia prima dose di D-Mannosio, 3 al giorno. Inizio a non usare più detergenti intimi, usare assorbenti di cotone (lycia di notte e coop di giorno), bere tisane di equiseto malva gramigna e liquirizia (per renderla più dolce), a monitorare le mie urine con gli stick presi sul sito della ditta, e ad usare Crema D-Mannosio o Xerem prima dei rapporti, anche se entrambe appena messe mi bruciano un pochino, ma devo dire che i rapporti non mi hanno mai fatto male più di tanto, anche durante la cistite e senza alcuna crema.
L’urinocoltura del 24 gennaio è negativa, ma ci sono 30.000 e.coli.
Il 2 febbraio il ginecologo da cui ero andata per sapere come procedere per la ricerca della gravidanza, analizza la mia flora vaginale con un vetrino e la trova un po’ carente, per cui mi prescrive un antibiotico vaginale di cui non ricordo il nome e Normogin per 6gg.
Ancora una volta conosco il motivo di queste cistiti: per quanto io abbia vissuto l’esperienza dell’aborto in maniera abbastanza positiva, il mio corpo si rifiuta di avere rapporti “a comando” nel periodo dell’ovulazione. Questa cistite mi disarma, non bastava il sentirmi dire un figlio arriva quando meno te l’aspetti, non ci devi pensare.. si aggiunge anche lei a rendere tutto più difficile. Ad ogni post ovulazione arriva la cistite, e – a parte il fastidio e il dolore – mi domando anche se questi batteri non siano i responsabili del mancato concepimento. Chiedo a diversi ginecologi se può avere senso, ognuno dice una cosa diversa. Prendo antibiotici nel post ovulazione e mi domando se sto facendo la cosa giusta.. e in tutto questo tutto faccio tranne che smettere di pensarci.
L’11 marzo riappare il bruciore, a poche ore da un rapporto in cui avevo sentito male al fianco destro (sarà stato un caso?), lo stick per le urine evidenzia leucociti e nitriti (lo farà per una settimana circa) e ricomincio a prendere 3 dosi di D-Mannosio al giorno. Non ho ancora smesso questa posologia.
Noto subito che il ph delle mie urine è sempre 5, a qualsiasi ora del giorno, un po’ di bicarbonato nella camomilla della sera non fa nulla, e il 21 marzo inizio a prendere Regobasic. 3 pastiglie la sera e 3 la mattina e subito diarrea, allora ho ridotto a 1 due volte al giorno, per poi passare a 2. I primi stick segnavano ph 6,5 alla sera, adesso è fisso su 5. Cosa posso fare?
I leucociti scompaiono, i nitriti non sempre ma ho letto che non sono un problema, rimane ogni tanto qualche bruciorino, prurito (a volte ho visto quella roba bianca che si forma appena fuori le grandi labbra, ma poca) o pesantezza alla vescica, ma tutto molto sopportabile. Penso ci sia anche una componente psicologica perché, guarda caso, appaiono soprattutto quando sono a casa e non ho distrazioni. Alla notte dormo sempre benissimo, mai alcun fastidio.
Ero contenta e soddisfatta, la mia prima cistite curata senza antibiotici! A fine marzo sento un odore strano nella pipì ma gli stick non evidenziano leucociti. L’urinocoltura dell’1 aprile mi spiazza:
positiva con 1mil di e.coli
nessun miceto
densità 1.030
ph 5
nitriti positivi
leucociti 6-8 per campo
flora microbica tappeto
Eppure gli stick dei giorni prima e dopo (non ultimo quello di due mattine fa) non mostrano leucociti, boh..
Mi rifiuto categoricamente di prendere antibiotici!
In attesa della visita da Pesce per il 15 giugno, il 5 aprile vado dalla De Ramundo che, visto l’esito delle analisi, mi dice di prendere Enterelle per un mese e Acidif Plus per una settimana, e poi continuare o con Acidif o con D-Mannosio. Leggendo qui sul forum non mi sembra però che l’Acidif sia indicato, in quanto lo zolfo acidifica le urine. Ma allora di chi ci si può fidare???

Scusate se sono stata un po’ prolissa, ma penso sia importante conoscere tutti i dettagli per capire meglio.
Vi ringrazio per avermi letta fin qui, se avete resistito :D, e ovviamente ogni vostro consiglio e aiuto sarà ben accetto.
Inutile aggiungere che spero presto di poter scrivere di essere rimasta incinta (anche) grazie all’D-Mannosio. ;)
E’ impossibile, disse l’orgoglio.
E’ rischioso, disse l’esperienza.
E’ inutile, tagliò la ragione.
Provaci, sussurrò il cuore.

Re: La mia storia

Messaggioda Greta » mar apr 10, 2012 4:42 pm

:welcome:
SofiaF ha scritto:Ho poi imparato, ditemi se sbaglio, che in realtà la cistite non si contagia, a meno che il mio lui in quel momento non abbia problemi di intestino

si e no. Hai letto la sezione cistite e contagio tra partner? viewtopic.php?f=195&t=1486&hilit=cistite+contagio#p24048 chiarirà i tuoi dubbi in merito.
SofiaF ha scritto:cistiti del periodo 2007-2010, queste si presentavano puntualmente a poche ore da rapporti sessuali

durante i rapporti eri ben lubrificata?
SofiaF ha scritto:il bruciore era molto forte soprattutto durante la minzione

durante un attacco in corso a volte da sollievo anche alcanizzare le urine con del bds o appositi integratori poichè il ph troppo acido provoca bruciore
SofiaF ha scritto:Inizio a non usare più detergenti intimi

quindi bidet con sola acqua davanti e detergente intimo solo per l'ano dopo la defecazione? :coool:
SofiaF ha scritto:tisane di equiseto malva gramigna e liquirizia (per renderla più dolce),

non so se la liquirizia interferisca con le proprietà delle prime tre.. io le berrei pure
SofiaF ha scritto:Crema D-Mannosio o Xerem prima dei rapporti, anche se entrambe appena messe mi bruciano un pochino

Questa reazione l'hai avuta fin dalla prima applicazione? se sì in alternativa potresti provare qualche altro lubrificante qui consigliato e vedere se lo tolleri meglio come Lubrugyn, Xanagel o Elageno A,
nel caso in cui questo bruciore che avverti fosse apparso nel tempo ti chiedo da quanto utilizzi crema D-Mannosio e Xerem perchè potresti aver sviluppato una sensibilizzazione ad entrambi i prodotti e forse dovresti provare per un lasso di tempo a non applicare nulla.
SofiaF ha scritto:ma devo dire che i rapporti non mi hanno mai fatto male più di tanto

a volte se non si è sufficientemente lubrificate si creano delle piccole abrasioni che possono favorire il proliferare di batteri patogeni quindi sempre meglio farne uso quando si è soggette a cistiti recidive
SofiaF ha scritto:analizza la mia flora vaginale con un vetrino e la trova un po’ carente, per cui mi prescrive un antibiotico vaginale di cui non ricordo il nome e Normogin per 6gg.

:O.O: trova la tua flora lattobacillare scarsa e la distrugge con ulteriori antibiotici?! I fermenti vaginali Normogin vanno benissimo ma non ha senso introdurli se accompagnati da un antibiotico vaginale!
Ora stai ripristinando la tua flora vaginale ed intestinale con appositi fermenti?
SofiaF ha scritto:Ad ogni post ovulazione arriva la cistite,

hai letto la sezione ciclo mestruale e cistite? c'è un collegamento diretto con le varie fasi http://cistite.info/joomla/index.php/ci ... -e-cistite
SofiaF ha scritto:L’11 marzo riappare il bruciore, a poche ore da un rapporto in cui avevo sentito male al fianco destro (sarà stato un caso?),

non è un caso, praticamente ti sei nutrita di antibiotici per anni! Il tuo intestino è regolare? te lo chiedo perchè l'irregolarità di questo organo spesso è collegata alle infezioni uro-genitali ed inoltre il dolore ai fianchi spesso è correlato al colon irritabile.
SofiaF ha scritto:I primi stick segnavano ph 6,5 alla sera, adesso è fisso su 5. Cosa posso fare?

L'urina durante la minzione ti brucia anche con il ph 6,5? se hai ancora necessità di rendere le tue urine alcaline, il bicarbonato non basta e regobasic ti provoca diarrea, prova basentabs è sempre un integratore alcanizzante.
SofiaF ha scritto:I leucociti scompaiono

Questo è un buon segno, significa che non è presente infiammazione
SofiaF ha scritto:i nitriti non sempre ma ho letto che non sono un problema

non lo sono in caso di assenza di sintomi, infatti la batteriuria asintomatica non va trattata o comunque quando non sono responsabili dei dolori-fastidi che avvertiamo ma qui serve la diagnosi di uno specialista competente in materia e che conosca anche tutte le patologie concomitanti alla cistite.
SofiaF ha scritto:Ma allora di chi ci si può fidare???

di noi e degli specialisti qui consigliati, ho letto che hai preso appuntamento con il Prof. Pesce :coool:
in attesa della visita continua a seguire tutti i consigli qui riportati e pazienta incrociando le dita, spesso si libera un posto prima e l'appuntamento viene anticipato.
SofiaF ha scritto:Vi ringrazio per avermi letta fin qui, se avete resistito

Sopravvissuta! :mrgreen:
Forza tieni duro Sofia, hai imboccato la strada per la guarigione!

Re: La mia storia

Messaggioda SofiaF » mar apr 10, 2012 7:48 pm

Ciao Greta, grazie per aver letto la mia storia e avermi risposto.
Greta ha scritto:si e no. Hai letto la sezione cistite e contagio tra partner? viewtopic.php?f=195&t=1486&hilit=cistite+contagio#p24048 chiarirà i tuoi dubbi in merito.

Quindi in realtà non dovrebbe essere contagiosa, la cosa strana però è che mio marito non ha mai sofferto di cistite in vita sua e da quando sta con me (3 anni circa) gli è venuta due volte. Non so se sia stata batterica, la prima volta l'urinocoltura l'ha fatta dopo gli antibiotici ed era quindi negativa, la seconda volta post D-Mannosio era ancora negativa.
Greta ha scritto:durante i rapporti eri ben lubrificata?

Ora che mi ci fai pensare forse non lo sono mai stata tantissimo ad inizio rapporto, intendo proprio nel momento in cui il pene cerca di entrare in vagina. :shock:
Greta ha scritto:quindi bidet con sola acqua davanti e detergente intimo solo per l'ano dopo la defecazione?

Si esatto, anche se devo ammettere che l'ano lo lavo sempre, anche senza aver defecato. Non va bene?
Greta ha scritto:non so se la liquirizia interferisca con le proprietà delle prime tre.. io le berrei pure

Ok, al prossimo giro in erboristeria provo a prenderle pure (io odio le tisane, mi fanno tutte schifo!) :bleha:
Greta ha scritto:Questa reazione l'hai avuta fin dalla prima applicazione? se sì in alternativa potresti provare qualche altro lubrificante qui consigliato e vedere se lo tolleri meglio come Lubrugyn, Xanagel o Elageno A, nel caso in cui questo bruciore che avverti fosse apparso nel tempo ti chiedo da quanto utilizzi crema D-Mannosio e Xerem perchè potresti aver sviluppato una sensibilizzazione ad entrambi i prodotti e forse dovresti provare per un lasso di tempo a non applicare nulla.

Sia crema D-Mannosio che Xerem li ho usati pochissime volte, sempre prima dei rapporti (da fine gennaio) e qualche volta in caso di prurito, ma saranno state venti volte in tutto! E poi lo Xerem l'ho usato anche meno, perché l'ho comprato da poco. Proverò ad usarne un'altra. All'inizio la dose D-Mannosio la usavo in più volte, mi sa però che non sia tanto corretto, per via dei batteri che possono crearsi, vero?
Greta ha scritto: trova la tua flora lattobacillare scarsa e la distrugge con ulteriori antibiotici?! I fermenti vaginali Normogin vanno benissimo ma non ha senso introdurli se accompagnati da un antibiotico vaginale!
Ora stai ripristinando la tua flora vaginale ed intestinale con appositi fermenti?

Bah, mi ha detto prima puliamo con un antibiotico, poi ripristiniamo. Quindi prima ho fatto l'antibiotico (più di 20 euro 3 compresse vaginali) e subito dopo Normogin per 6 sere. Sinceramente da allora, ossia fine gennaio, non ho più ripreso fermenti né vaginali né intestinali. :--P
Mi puoi dire quali prendere, e per quanto tempo? In casa ho il nutriflor per l'intestino, e normogin e acigen per la vagina.
Greta ha scritto:hai letto la sezione ciclo mestruale e cistite? c'è un collegamento diretto con le varie fasi http://cistite.info/joomla/index.php/ci ... -e-cistite

L'avevo letta ma non avevo fatto attenzione a questo: "Sono molte le donne desiderose di una gravidanza che in fase ovulatoria assistono alle loro recidive. Questo è dovuto, oltre ai fattori scatenanti relativi alla fase ovulatoria in se', principalmente a due variabili: l'aumento dei rapporti sessuali in questa fase e l'alcalinità dello sperma che innalza ulteriormente il ph vaginale."
Pensavo fosse solo collegato all'aumento dei rapporti sessuali. Chissà che almeno in questa situazione il mio PH non salga un po'! :D
Greta ha scritto:non è un caso, praticamente ti sei nutrita di antibiotici per anni! Il tuo intestino è regolare? te lo chiedo perchè l'irregolarità di questo organo spesso è collegata alle infezioni uro-genitali ed inoltre il dolore ai fianchi spesso è correlato al colon irritabile.

Il mio intestino è regolarissimo, mai avuto problemi :coool:
Greta ha scritto:L'urina durante la minzione ti brucia anche con il ph 6,5? se hai ancora necessità di rendere le tue urine alcaline, il bicarbonato non basta e regobasic ti provoca diarrea, prova basentabs è sempre un integratore alcanizzante.

Sinceramente non ci ho fatto caso se quella mezza volta che avevo 6,5 bruciava meno, anche perché il mio bruciore va e viene, ci sono giorni in cui non ho alcun sintomo. Proverò basentabs, grazie.
Greta ha scritto:di noi e degli specialisti qui consigliati, ho letto che hai preso appuntamento con il Prof. Pesce

La De Ramundo l'avevo trovata proprio qui! :S:
Greta ha scritto:Forza tieni duro Sofia, hai imboccato la strada per la guarigione!

Non ho alcuna intenzione di mollare! :pugile:

:thanks: Greta, e buona serata.
E’ impossibile, disse l’orgoglio.
E’ rischioso, disse l’esperienza.
E’ inutile, tagliò la ragione.
Provaci, sussurrò il cuore.

Re: La mia storia

Messaggioda Rosanna » mer apr 11, 2012 9:18 pm

SofiaF ha scritto: e poi continuare o con Acidif o con D-Mannosio.

:shock: Come può suggerire o uno o l'altro se sono due prodotti praticamente opposti e con funzioni contrastanti?
SofiaF ha scritto:La De Ramundo l'avevo trovata proprio qui!

Un'altra da cancellare! :-::::
SofiaF ha scritto:la cosa strana però è che mio marito non ha mai sofferto di cistite in vita sua e da quando sta con me (3 anni circa) gli è venuta due volte.

Se fossi tu a passargliela non si spiegherebbe come mai a volte gliela passi e a volte no, visto che hai costantemente cistiti. Invece ne ha avute due in 3 anni. Un po' improbabile insomma. Inoltre i batteri li hai in vescica ed il pene utilizza altri buchi! ;)
Inoltre nelle nostre secrezioni vaginali ci sono sempre batteri fecali. Se lui è debole immunitariamente allora sviluppa infezione (ma anche se tu stai benissimo ed hai urine negative), se invece sta bene non sviluppa nulla neanche se hai una vaginite.
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: La mia storia

Messaggioda Rosanna » mer apr 11, 2012 9:22 pm

SofiaF ha scritto:non ho più ripreso fermenti né vaginali né intestinali. :--P
Mi puoi dire quali prendere, e per quanto tempo?

C'è una sezione apposita in cui trovi tutte le informazioni necessarie! L'hai letta prima di fare questa domanda!? :ss
Mi raccomando: prima di porre domande assicurati che la risposta non sia già presente, altrimenti non facciamo che ripetere le stesse informazioni e riempire il forum di cose trite e ritrite.
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: La mia storia

Messaggioda Stefania 69 » mer apr 11, 2012 9:31 pm

:welcome:

Ciao!! Ti consiglio di leggere anche per bene (anzi per benissimo) gli articoli nella home page del sito, in particolare le sezioni relative alla flora vaginale che nel tuo caso va quasi certamente ripristinata :book:

Re: La mia storia

Messaggioda SofiaF » mer apr 11, 2012 10:19 pm

Rosanna ha scritto:Come può suggerire o uno o l'altro se sono due prodotti praticamente opposti e con funzioni contrastanti?

Ciao Rosanna, e grazie anche a te per avermi risposto. Sinceramente mentre lo diceva ho fatto la tua stessa faccina, peraltro lei ha parlato di cranberry, e non mi sembra proprio che ci sia del cranberry nell'acidif. Bah. Leggevo qui sul forum che era stata anche consigliata da Fish, non so che dire.. a me, devo essere sincera, non è piaciuta per niente, non solo per aver consigliato l'acidif, ma anche per altre risposte che mi ha dato.

SofiaF ha scritto:Inoltre nelle nostre secrezioni vaginali ci sono sempre batteri fecali. Se lui è debole immunitariamente allora sviluppa infezione (ma anche se tu stai benissimo ed hai urine negative), se invece sta bene non sviluppa nulla neanche se hai una vaginite.

Infatti è per questo che supponevo gli fosse venuta in concomitanza di problemi di intestino (aveva anche diarrea), cosa di cui soffre ogni tanto.

Vado subito a ri-leggere la sezione sulla flora vaginale, :):
Grazie anche a te Stefania per avermi scritto. :thanks:

SofiaF ha scritto:L'avevo letta ma non avevo fatto attenzione a questo: "Sono molte le donne desiderose di una gravidanza che in fase ovulatoria assistono alle loro recidive. Questo è dovuto, oltre ai fattori scatenanti relativi alla fase ovulatoria in se', principalmente a due variabili: l'aumento dei rapporti sessuali in questa fase e l'alcalinità dello sperma che innalza ulteriormente il ph vaginale."
Pensavo fosse solo collegato all'aumento dei rapporti sessuali. Chissà che almeno in questa situazione il mio PH non salga un po'!

Mi auto-quoto e auto-correggo.. è da stamattina che ci penso e non mi torna, ma finalmente :idea: il mio ph urine è acido ma quello che aumenta con lo sperma è quello vaginale!!

Oggi, dopo giorni che sono stata da dio, mi è venuto un po' di bruciore. Ho appena fatto uno stick, niente di niente, solo un po' di proteine (colore verde) e il solito ph che non si schioda da 5. Ho cercato basentabs in farmacia, ma è da ordinare, lo farò.
Ho bevuto un bicchiere di acqua con un mezzo cucchiaino di bds, e ho messo lo scaldotto elettrico intra cosce :P
Sembra andare un po' meglio.. sperem!!

Sogni d'oro a tutte, :zzz:
E’ impossibile, disse l’orgoglio.
E’ rischioso, disse l’esperienza.
E’ inutile, tagliò la ragione.
Provaci, sussurrò il cuore.

Re: La mia storia

Messaggioda Greta » gio apr 12, 2012 8:53 am

SofiaF ha scritto:devo ammettere che l'ano lo lavo sempre, anche senza aver defecato. Non va bene?

quello che è fondamentale è che il detergente intimo non venga a contatto con il vestibolo o peggio ancora entri in vagina, per l'ano credo tu possa gestire il bidet come ti fa stare meglio
SofiaF ha scritto:All'inizio la dose D-Mannosio la usavo in più volte, mi sa però che non sia tanto corretto, per via dei batteri che possono crearsi, vero?

esatto, io proprio per il motivo che hai citato eviterei il riutilizzo della stessa dose in più step
SofiaF ha scritto:il mio ph urine è acido ma quello che aumenta con lo sperma è quello vaginale!!

esatto!
SofiaF ha scritto:Ho bevuto un bicchiere di acqua con un mezzo cucchiaino di bds

il bds puoi aggiungerlo anche alla dose di D-Mannosio, magari quella serale prima di andare a dormire considerato che le urine del mattino sono spesso le più acide della giornata
SofiaF ha scritto:ho messo lo scaldotto elettrico intra cosce

utilizzalo correttamente mi raccomando viewtopic.php?f=73&t=2689&hilit=scaldino#p104764
:flower:

Re: La mia storia

Messaggioda SofiaF » sab apr 14, 2012 12:11 am

Ciao Greta, il bds ho provato ad usarlo per qualche sera ma non ha funzionato granché. Oggi ho preso il basentabs, dentro ci sono anche gli stick per misurare il ph delle urine e c'è l'andamento durante la giornata.. ho letto che alla sera alle 23 torna basso come al mattino.. mi sorge il dubbio di averlo sempre misurato tardi alla sera, forse per questo era sempre 5! Lo terrò monitorato durante il giorno.

Io ho due scaldotti, uno morbido e uno rigido. Quest'ultimo rimane bollente per tante ore ma, essendo rigido, è scomodo. Ora ce l'ho dietro la schiena (mi sono imparanoiata che possa essere male ai reni) ed è scomodissimo!! Ogni tanto mi si fanno delle chiazze rosse sulle cosce, ma vanno via in fretta. Ci starò piu attenta, grazie!

Stamattina ho fatto tampone e urinocoltura, martedì vi posto i risultati, così mi aiutate a decifrarli.

Sogni d'oro a tutte!!
E’ impossibile, disse l’orgoglio.
E’ rischioso, disse l’esperienza.
E’ inutile, tagliò la ragione.
Provaci, sussurrò il cuore.

Re: La mia storia

Messaggioda Natina » sab apr 14, 2012 12:05 pm

Sofia :welcome: anche da parte mia!
Greta e Ros ti hanno già detto tutto..
Aspettiamo le risposte delle analisi! un bacio

Re: La mia storia

Messaggioda SofiaF » sab apr 14, 2012 1:20 pm

Ciao naty, grazie mille!!
Ieri sera ho preso 4 compresse di basentabs (se ne prendono da 4 a 8), e stamattina h11 ph 6,8!!! Che emozione!!
Buona giornata a tutte.
E’ impossibile, disse l’orgoglio.
E’ rischioso, disse l’esperienza.
E’ inutile, tagliò la ragione.
Provaci, sussurrò il cuore.

Re: La mia storia

Messaggioda Laura69 » dom apr 15, 2012 4:05 pm

SofiaF ha scritto:e stamattina h11 ph 6,8

E la pipì è uscita senza quei bruciori di cui parlavi nei giorni scorsi?
Di solito quando li provi?

Nel tampone hai chiesto anche di specificare la presenza di flora lattobacillare e ph?

:flower:

Re: La mia storia

Messaggioda SofiaF » dom apr 15, 2012 8:46 pm

Ciao Laura, e grazie per essere passata!
È una cosa molto strana perchè dalla cistite di gennaio (curata con antibiotici) alterno giorni in cui sto benissimo - ultimamente la maggior parte - a giorni in cui ho fastidi come bruciore, senso di pesantezza alla vescica, un po' di prurito. Sono fastidi che mi vengono praticamente sempre di sera e che scompaiono non appena mi addormento. Ad esempio questa settimana li ho avuti solo e giov sera.
Unica eccezione è stata la cistite di metà marzo, in cui il bruciore è stato sempre presente per 7-10gg, ma la sera comunque peggiorava.

Quanto al tampone, ho chiesto conferma che ci fossero ph e lattobacilli, in più il gine ha richiesto batteri, miceti e protozoi. Sono molto curiosa di vedere il risultato dell'urinocoltura perché ho fatto uno stick nella stessa pipì e non evidenziava nulla di anomalo.
E’ impossibile, disse l’orgoglio.
E’ rischioso, disse l’esperienza.
E’ inutile, tagliò la ragione.
Provaci, sussurrò il cuore.

Re: La mia storia

Messaggioda Laura69 » dom apr 15, 2012 10:56 pm

Sono contenta che tu abbia prenotato da Pesce e spero che si liberino dei posti anche prima del 15 giugno.
Hai letto per caso l'articolo sulla contrattura nella home del sito?
http://cistite.info/joomla/index.php/mr ... onepelvica
Ti ritrovi in qualche sintomo?
Perché queste tue frasi mi hanno colpito:
SofiaF ha scritto:ma devo dire che i rapporti non mi hanno mai fatto male più di tanto

SofiaF ha scritto:Ora che mi ci fai pensare forse non lo sono mai stata tantissimo ad inizio rapporto, intendo proprio nel momento in cui il pene cerca di entrare in vagina.

Riconosci il muscolo pubococcigeo? Riesci a contrarlo e (soprattutto!) a rilassarlo con i Kegel reverse?
La sera puoi avere accumulato lo stress della giornata, essere più stanca e più contratta poi quando ti addormenti, ti rilassi e i fastidi scompaiono.
Facci sapere!
:flower:

Re: La mia storia

Messaggioda SofiaF » mar apr 17, 2012 8:41 am

Laura69 ha scritto:Hai letto per caso l'articolo sulla contrattura nella home del sito?
http://cistite.info/joomla/index.php/mr ... onepelvica
Ti ritrovi in qualche sintomo?

Ciao Laura, buongiorno! E scusami se ti rispondo solo ora.
Ho letto con attenzione l'articolo, ma non sono così certa che possa trattarsi di contrattura: di tutti i sintomi descritti, gli unici in cui mi ritrovo sono il peso vescicale e la sensazione di mancato svuotamento. Il mio sintomo principale è invece il bruciore alla sera, e ho notato che è quasi sempre post minzione.

Laura69 ha scritto:Riconosci il muscolo pubococcigeo? Riesci a contrarlo e (soprattutto!) a rilassarlo con i Kegel reverse?

Il muscolo ho capito subito qual è quando ho letto che è quello che si utilizza per interrompere la minzione :):
Riesco a contrarlo e rilassarlo, faccio più fatica a tenerlo in contrazione a lungo.. è come se "tremasse". Dici che mi conviene farli comunque gli esercizi?

Oggi pomeriggio dovrebbero darmi i risultati delle analisi, speriamo bene!!

Buona giornata a tutte, :love1:
E’ impossibile, disse l’orgoglio.
E’ rischioso, disse l’esperienza.
E’ inutile, tagliò la ragione.
Provaci, sussurrò il cuore.

Re: La mia storia

Messaggioda SofiaF » gio apr 19, 2012 1:05 am

Ed ecco l'urinocoltura del 2 aprile.
Allegati
foto 4.jpg
urinocoltura 2 aprile
foto 3.jpg
urinocoltura 2 aprile
E’ impossibile, disse l’orgoglio.
E’ rischioso, disse l’esperienza.
E’ inutile, tagliò la ragione.
Provaci, sussurrò il cuore.

Re: La mia storia

Messaggioda SofiaF » gio apr 19, 2012 6:50 pm

Ciao, vi allego i risultati dell'urinocoltura e del tampone del 13 aprile. Rispetto all'urinocoltura del 2 aprile, gli e.coli si sono dimezzati, il che mi fa pensare che il mannosio con me sta funzionando :::::
Il tampone vaginale non evidenzia presenza di batteri, miceti o protozoi, ma "solo" flora lattobacillare scarsa. Potrei avere una vaginite aerobica, ho i sintomi di bruciore prurito eritema e leucociti nel tampone. Peccato non sapere il ph (che avevo richiesto), per controllare che fosse alto.
Potrei provare con le cartine per il vino.
Il ginecologo mi ha prescritto acidif compresse - che non ho intenzione di prendere - e acidif CV, invece penso che prenderò il Normogin per un paio di settimane almeno e contemporaneamente il Nutriflor.
E' giusto il mio ragionamento?

Grazie!
Allegati
foto 5.jpg
foto 2.jpg
foto 1.jpg
E’ impossibile, disse l’orgoglio.
E’ rischioso, disse l’esperienza.
E’ inutile, tagliò la ragione.
Provaci, sussurrò il cuore.

Re: La mia storia

Messaggioda Laura69 » gio apr 19, 2012 11:12 pm

SofiaF ha scritto:faccio più fatica a tenerlo in contrazione a lungo.. è come se "tremasse". Dici che mi conviene farli comunque gli esercizi?

Non devi assolutamente tenerlo in contrazione a lungo... anche quando fai gli esercizi devi contrarre senza arrivare a "stringere" e poi rilasciare e continuare a dare il comando per qualche minuto. I kegel reverse fanno di sicuro bene. Soprattutto per il peso vescicale e la sensazione di mancato svuotamento. Sai, a volte si è convinte di essere rilassate ma poi andando a cercare quel muscolo più e più volte al giorno ci si rende conto che per un motivo o per l'altro si può essere contrartte. Io ero convintissima di essere rilassatissima all'inizio... è stata una sorpresa scoprire il contrario! :):

Il bruciore potrebbe anche essere dovuto al ph delle urine che anche nell'esame è 5 (davvero basso). Magari prova a misurarlo anche la sera se è in quel momento che avverti i fastidi maggiori e se è il caso alcalinizza. Prosegui pure con basentabs.
E sì, direi che è proprio il caso di ricostruire la flora lattobacillare ridotta! Normogin o Lactonorm e Nutriflor ma meglio ancora X-flor. Magari quando avrai finito i prodotti che hai in casa.

Re: La mia storia

Messaggioda SofiaF » ven apr 20, 2012 10:53 pm

Ciao Laura, grazie mille dei tuoi consigli, sei gentilissima.
Farò come dici per i kegel reverse, senza contrarre troppo, io lo facevo perché avevo letto di tenere in contrazione per dieci secondi.
Sono due o tre giorni che sto bene, zero fastidi, forse anche grazie al basentabs che mi ha alzato il ph. Mi è quasi finito il ciclo, domani inizio con gli ovuli. Alla fine ho preso Acidif CV perché il gine me ne aveva dati alcuni gratuitamente. Nel frattempo prenderò il Nutriflor, ma a brevissimo devo fare un altro ordine alla ditta e prendo il X-flor per sostituirlo.
Ti volevo fare due domande per le quali ho provato a cercare risposte sul forum, ma non ho trovato nulla. Ho letto in un post di Rosanna che il X-flor è preferibile non prenderlo in gravidanza, anche se in realtà non ce n'è certezza, ma secondo te posso prenderlo ora che sto cercando una gravidanza, o potrebbe "ostacolare"?
L'altro dubbio che ho è sempre riferito alla mia ricerca di un bimbo, posso mettere l'ovulo vaginale post rapporto o anche questo "ostacola"?
E’ impossibile, disse l’orgoglio.
E’ rischioso, disse l’esperienza.
E’ inutile, tagliò la ragione.
Provaci, sussurrò il cuore.

Re: La mia storia

Messaggioda Laura69 » ven apr 20, 2012 11:50 pm

Per il X-flor non penso proprio che possa ostacolare. Le perplessità per l'assunzione in gravidanza erano dovute al lapacho. Non se ne conosce l'effetto in gravidanza e quindi prudenzialmente si ritiene di sconsigliarlo. Sentiamo anche altri pareri ma serve per rafforzare le nostre difese e ha numerosissime altre proprietà come avrai letto nella sezione dedicata al prodotto... direi che in questa fase puoi assumerlo in tutta tranquillità!
Per quanto riguarda l'ovulo vaginale si consiglia di fare dei cicli prima e dopo il ciclo.
I rapporti "proficui" sono quelli in fase ovulatoria. Il buonsenso mi fa pensare che lo sperma è alcalino quindi gli spermatozoi preferiscono questo ambiente e uno troppo acido limiterebbe la loro sopravvivenza. Quindi eviterei di inserire ovuli/compresse vaginali acidificanti post rapporto nel periodo ovulatorio.. e li metterei tranquillamente nei periodi pre e post ciclo.


Prossimo

Torna a Archivio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


ATTENZIONE! Cistite.info propone contenuti a solo scopo informativo e divulgativo. Spiegando le patologie uro-genitali in modo comprensibile a tutti, con attenzione e rigore, in accordo con le conoscenze attuali, validate e riconosciute ufficialmente.
Le informazioni riportate in questo sito in nessun caso vogliono e possono costituire la formulazione di una diagnosi medica o sostituire una visita specialistica. I consigli riportati sono il frutto di un costante confronto tra donne affette da patologie urogenitali, che in nessun caso vogliono e possono sostituire la prescrizione di un trattamento o il rapporto diretto con il proprio medico curante. Si raccomanda pertanto di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata


CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214