Storia di Silvia

L'archivio delle storie personali

Storia di Silvia

Messaggioda silviaf » gio ago 25, 2011 10:49 am

Ciao, sono Silvia, ho 39 anni e sono molto confusa.
Da fine dicembre 2010 sono in ballo con qualcosa che non so come chiamare e curare. Dopo una massiccia cura antibiotica e cortisonica per una bronchite asmatica, ho cominciato a soffrire di bruciore vaginale, abrasioni e peso alla vescica con bisogno continuo di urinare e bruciore. Ho preso monuril ma non è servito a nulla. Ho fatto visite ginecologiche, ecografie, tamponi e pap test. Un paio di volte è uscita la candida (una a gennaio e una a luglio) ma generalmente è tutto negativo. Negative anche le varie urinocolture (l'ultima il 4 agosto e poi ne ho rifatta una oggi di cui attendo l'esito). Nelle ultime due settimane sono perseguitata da questo peso al basso ventre e da un senso di irritazione alla vescica tipo quello che si sente dopo l'estrazione del catetere. I rapporti con mio marito sono sempre più difficili e, dato che mi pare che peggiorino la sintomatologia, ho anche paura ad averne.
Ho curato la candida in modo tradizionale, l'ultima volta a luglio con Diflucan e gynocanesten tavolette ma i fastidi perdurano. Prendo ormai fermenti lattici da 8 mesi, da un mese ho eliminato dalla dieta lieviti (pane, pizza, dolci), zuccheri semplici e assumo i fermenti Xflor con lattoferrina e il codex (con saccaromycetes boulardii). Mi sono iscritta nel forum di Clio sulla vulvodinia e sono in attesa di fare una visita il 6 settembre con la dott. Spano.
Non riesco a capire se soffro di cistite (in tal caso abatterica), cistite interstiziale o se questi diturbi siano causati dalla vulvodinia (o viceversa ????). Certamente il bruciore e lo stimolo a fare pipì, oltre ad un flusso urinario che mi sembra più lento e stentato, aumentano dopo che faccio pipì, dopo essere andata in basgno e quando sto seduta (oltre che dopo i rapporti).
Ho letto tanto questo forum e quello di clio ma mi rimane tanta paura di non riuscire a trovare il bandolo della matassa, vorrei una diagnosi e anche una cura in cui credere. Ho comprato anche D-Mannosio dosi ma non riesco a capire se siano adatte al mio caso dato che sembra non ci siano batteri. Due dosi andrebbero bene per cominciare ?
Or ora ho avuto il risultato dell'esame delle urine di questa mattina (l'urinocoltura è ancora in corso), nulla da segnalare con ph 5,5, immagino che l'urinocoltura sarà, come sempre negativa.
Secondo voi dovrei fare una visita urologica o si tratta di un problema ginecologico ? Ho tanto bisogno di aiuto !

Re: Storia di Silvia

Messaggioda Frens » gio ago 25, 2011 12:34 pm

ciao e benvenuta Silvia
hai fatto benissimo a prenotare con la Spano e il tuo appuntamento è dietro l'angolo...e stai tranquilla che avrai una diagnosi, non sarai sola e potrai curarti al meglio.
non hai mai provato ad usare lo yogurt o dei fermenti vaginali e delle creme a livello locale?
il ph è un pò bassino, puoi alcalinizzare un pochino, D-Mannosio va bene anche per te perchè ha un'azione antiinfiammatoria e riepitelizzante della vescica.

Re: Storia di Silvia

Messaggioda silviaf » gio ago 25, 2011 1:36 pm

Ciao Frens, sì, utilizzo anche fermenti vaginali, il Lactonorm (il Normogin non riesco a usarlo perchè mi da' bruciore) che uso a cicli (magari 2- 3 giorni alla settimana). Ho fatto l'ultimo tampone vaginale il 5/8 e risultava negativo inoltre recitava la dicitura Flora Lattobacillare Rappresentata. Ho provato anche un gel lubrificante, l'Elageno A ma mi dava un bruciore molto forte per cui ho sospeso. Potrei provare con la crema D-Mannosio. Dici dunque che 2 dosi di D-Mannosio al giorno vanno bene ? Ho cominciato ma mi pare che, dopo averlo preso, il flusso della pipì sia meno forte (ma magari è solo un'impressione).

Re: Storia di Silvia

Messaggioda Greta » gio ago 25, 2011 1:50 pm

Ciao Silvia, :welcome: nel forum ti troverai bene!

silviaf ha scritto:Dopo una massiccia cura antibiotica e cortisonica per una bronchite asmatica, ho cominciato a soffrire di bruciore vaginale,

Questo sicuramente è stato uno dei fattori scatenanti ai tuoi problemi, ti consiglio di assumere subito fermenti lattici intestinali e vaginali tra quelli da noi consigliati per ripristinare la flora distrutta, puoi trovare tutto nella sezione apposita.

silviaf ha scritto:Ho curato la candida in modo tradizionale, l'ultima volta a luglio con Diflucan e gynocanesten tavolette ma i fastidi perdurano
è normale! Con gli antimicotici vai ad attaccare ripetutamente e distruggere la flora e l'equilibrio vaginale, quindi vedi il consiglio riportato sopra ed in caso di candida conclamata puoi trovare i metodi naturali consigliati per sconfiggerla sempre nella sezione apposita.

silviaf ha scritto:Mi sono iscritta nel forum di Clio sulla vulvodinia e sono in attesa di fare una visita il 6 settembre con la dott. Spano.
:coool: è la cosa migliore per avere una diagnosi corretta ed iniziare la terapia che ti porterà verso la guarigione.

silviaf ha scritto:Certamente il bruciore e lo stimolo a fare pipì, oltre ad un flusso urinario che mi sembra più lento e stentato, aumentano dopo che faccio pipì, dopo essere andata in basgno e quando sto seduta (oltre che dopo i rapporti).
Potrebbe trattarsi di contrattura, nel frattempo prova a leggere la home dove Rosanna ha descritto tutte le patologie collegate alla cistite, in ogni caso la Dott.ssa Spano chiarirà la situazione.

Concordo con Frens riguardo D-Mannosio e l'alcanizzazione delle urine, forza e coraggio hai imboccato la giusta via!
:flower:

Re: Storia di Silvia

Messaggioda Rosanna » gio ago 25, 2011 10:47 pm

silviaf ha scritto:Non riesco a capire se soffro di cistite (in tal caso abatterica), cistite interstiziale o se questi diturbi siano causati dalla vulvodinia (o viceversa ????).

Di solito l'una influenza l'altra ed è difficile, una volta instaurato il circolo vizioso, capire da dove il tutto è nata (e tra l'altro avrebbe poca utilità). Bisogna solo affrontare contemporaneamente i 4 problemi (vescicale, vulvare, muscolare e neurologico) in modo da spezzare il circolo e guarire. Ci vuole tempo, ovviamente, ma se ne esce.
Intanto magari prova a fare qualche esercizio di Kegel reverse e ad assumere D-Mannosio ed alla sera anche il magnesio (alcalinizzante e decontratturante). Sulla vulva in caso di bruciore prova lo Xerem.

Re: Storia di Silvia

Messaggioda Stefania 69 » ven ago 26, 2011 3:23 pm

:welcome:

Benvenuta :):

Re: Storia di Silvia

Messaggioda silviaf » mar ago 30, 2011 8:27 am

Grazie ancora per l'accoglienza.
Aggiorno. Urinocoltura effettuata venerdì: negativa. In effetti non ho mai avuto un'urinocoltura positiva nonostante i miei disturbi urinari (pesantezza alla vescica, dolore tipo quello che si prova dopo l'estrazione di un catetere, spasmi che arrivano a volte fino quasi all'ombelico, urgenza minzionale).
Sto prendendo una dose di D-Mannosio alla sera, avevo cominciato con 3 ma mi dava diarrea e, dato che da sempre soffro di colon irritabile, ho ridotto in attesa di passare a 2 dosi. Da quando prendo i fermenti lattici in maniera continuativa (non faccio cicli , li prendo proprio sempre, Xflor e Codex) non ho più avuto mal di pancia e diarrea e questo almeno è un risultato.
Ho comprato anche la crema D-Mannosio e ieri sera l'ho provata ma non è andata molto bene, OK lì per lì ma poi nel corso dellla notte ho avuto forte prurito (che da un po' non provavo)e un po' di bruciore, non credo che faccia per me come del resto l'Elageno A che mi faceva stare malissimo.
Una ginecologa mi aveva consigliato la Saugella Idrocrema come idratante/lubrificante che vedo però non è tra quelle consigliate da voi. Vale la pena di tentare o qualcuno l'ha già provata ?
Ieri mattina poi mi hanno chiamato dalla clinica Capitanio per annullarmi la visita fissata con la dott. Spano per il 6 settembre, erano 2 mesi che aspettavo quella visita !!! Pare però che la dottoressa non ci sia nella settimana dal 5 al 9 per cui sono state annullate tutte le visite. Il problema è che per rifissare bisogna chiamare la Spano e lei ha il cellulare staccato, chissà quando (e per quando) riuscirò a prendere un nuovo appuntamento. . . sono demoralizzata.
Mi è poi venuta in mente una cosa: a gennaio 2010 sono stata operata di emorroidi con la tecnica classica e il post operatorio è stato moooolto doloroso con disturbi che sono perdurati alcuni mesi. Tuttora, sebbene non abbia più alcun fastidio, il diametro delle feci (scusate lo schifo) non è più tornato quello normale ma è più piccolo. Da allora sono iniziati i miei bruciori vaginali e dolore alla penetrazione sempre con maggior frequenza e intensità. Lì per lì li ho curati come candida e poi, piano piano sparivano ma da dicembre scorso, dopo la mia polmonite curata con antibiotici e cortisone, che la candida me l'ha fatta poi venire davvero, non sono più andati via sommati ai disturbi urinari.
Il mio timore, dopo aver tanto letto qui e sul forum della vulvodinia, è che l'operazione possa aver lesionato qualche nervo o il muscolo elevatore dell'ano. Oppure (lo spero vivamente) si tratta 'solo' di una contrattura, che ne dite ?
Ormai le penso tutte perchè non so dove andare a sbattere la testa . . .
Giovedì, in attesa di poter rifissare dalla Spano, vado a fare una visita dal dott. Sideri (che è un ginecologo che, a quanto ho letto dal forum, lei consiglia), vediamo che dice. Vorrei tanto almeno avere una diagnosi . . .

Re: Storia di Silvia

Messaggioda Frens » mar ago 30, 2011 12:37 pm

ciao crara che tu vada giovedì da un gine che consiglia la Spano intanto è una buona notizia, poi facci sapere che ti dice.
per l'operazione che hai subito ci potrebbe anche stare che l'elevatore sia più contratto e che hai quindi contrattura. direi che secondo me è l'ipotesi più probabile.
io ti consiglierei di provare lo xerem o il lubrigyn crema piuttosto che saugella idrocrema che nessuna di noi ha mai provato

Re: Storia di Silvia

Messaggioda Rosanna » mar ago 30, 2011 5:18 pm

Esatto! Anch'io ti consiglio xerem perchè è quello in assoluto più tollerato.
silviaf ha scritto: chissà quando (e per quando) riuscirò a prendere un nuovo appuntamento. . . sono demoralizzata.

Io spero solo che riesca a tornare a lavoro!
silviaf ha scritto:Il mio timore, dopo aver tanto letto qui e sul forum della vulvodinia, è che l'operazione possa aver lesionato qualche nervo o il muscolo elevatore dell'ano.

Il muscolo elevatore dell'ano è più profondo rispetto ai piani coinvolti nell'intervento che hai fatto, Ma nulla si può escludere. E' più probabile che il dolore provocato dall'intervento abbia provocato contrattura instaurando il circolo vizioso successivo. Ma ripeto: poco conta conoscere le cause del loop. Le terapie non variano.

Re: Storia di Silvia

Messaggioda silviaf » mar ago 30, 2011 6:18 pm

OK, proverò allora lubrygin e xerem.
Rosanna, leggendo il tuo forum mi pare di capire che la dott. Spano non è stata bene ma non ho capito cos'abbia, si tratta di qualcosa di grave ? Nel caso, me ne dispiace molto, davvero.

Re: Storia di Silvia

Messaggioda Rosanna » mer ago 31, 2011 3:44 pm

Lei preferisce mantenere la pricacy sulla sua salute.

Re: Storia di Silvia

Messaggioda silviaf » gio set 01, 2011 7:36 am

Non volevo essere indiscreta e sono sinceramente dispiaciuta che stia male, spero si rimetta presto.
Io, dal canto mio, sono davvero disperata. Oggi non sono nemmeno riuscita ad andare al lavoro. Quella che immagino sia un'uretrite mi sta sfiancando, non riesco nemmno a stare seduta e posso dormire solo supina perchè se mi metto di lato la pressione sulla vescica con bisogno di urinare aumenta. Mi sembra di avere spasmi, tipo contrazioni. Poi l'immancabile bruciore, pressochè continuo. Non ce la faccio più.
Ho provato a chiamare per prendere un appuntamento con Pesce, visto che che la visita con la Spano è saltata, ma non ci sarà fino all'8 settembre e poi immagino che la lista di attesa sia lunghissima ...
Come posso sopravvivere nel frattempo ? Io non ce la faccio più, non ce la faccio più davvero !
Non so più che fare. Da chi andare. Oggi ho una visita con un ginecologo, Sideri, che so che la Spano consiglia ma non lo vedo tra i medici da voi consigliati. Devo andare da un urologo ? da chi ? Non posso pensare di aspettare ancora mesi, non resisto !
Oggi vado anche a sentire un chiropratico, chissà possa fare qualcosa .. .
Ormai mi manca solo di rivolgermi ad un santone . ..

Re: Storia di Silvia

Messaggioda Viv. » gio set 01, 2011 9:11 am

Ciao Silvia, benvenuta anche da parte mia.
Quello che posso dirti è che inutile sbattersi a destra e sinistra per provare medici su medici. L'urologo poi in queste circostanze lo escluderei proprio..
Visto che la Spano consiglia questo ginecologo puoi provare ad andare ma se ti rifila le solite terapie non assecondarlo. Si è già parlato qua e là di questo ginecologo, hai provato a fare una ricerca?
La cosa migliore che puoi fare ora è prenotare da Pesce. Monitora anche il forum. Di tanto in tanto qualcuno si cancella e potreste scambiarvi la data per la visita. Nel frattempo cerca solo di resistere e studiare al massimo per tamponare i sintomi.
Hai notato se l'acidità delle urine ti da fastidio? Inizia a provare i Kegel reverse, a bere le tisane (sono anche lenitive), a dare il comando "rilassa" e correggi tutto quanto puoi correggere, a cominciare dalla disposizione mentale. Non ti scoraggiare e pensa che ci sono donne che sono andate avanti come te per anni e che ora stanno migliorando. Armati di volontà e trova un modo per resistere.
Quanto al lavoro ricordati che se hai un attacco acuto in corso, che sia batterico o meno, sei malata e quindi hai diritto di startene a casa.

Re: Storia di Silvia

Messaggioda Frens » gio set 01, 2011 11:11 am

Silvia io andrei da Sideri con fiducia..noi nn lo conosciamo ma nn è detto che nn sia valido
al massimo nn ti dirà niente ma secondo me una mano potrebbe dartela..a maggior ragione se la Spano lo consiglia

Re: Storia di Silvia

Messaggioda Rosanna » gio set 01, 2011 2:01 pm

Ma non hai visto che tra i professionisti consigliati in Lombardia c'è anche Croci?
Perchè prenotare da Sideri (di cui qui non si parla) e non da Croci grazie a cui in tante son già guarite?!

Re: Storia di Silvia

Messaggioda sweetlady80 » gio set 01, 2011 2:05 pm

Ci stavo pensando anch'io, chiama subito Croci Silvia è un allievo di Pesce ed è molto bravo, puoi leggere la mia e le tante testimonianze ottime su di lui, e poi è pure vicino a te!

Re: Storia di Silvia

Messaggioda Greta » gio set 01, 2011 2:08 pm

Forza Silvia alza la cornetta :flower:

Re: Storia di Silvia

Messaggioda Frens » gio set 01, 2011 3:08 pm

Ros però Sideri è un ginecologo percui se Silvia adesso sta male penso che un "sideri" non escluda un "croci"

Re: Storia di Silvia

Messaggioda Rosanna » ven set 02, 2011 7:00 am

:shock: Frens, ma ...hai letto nel nostro spazio?!?
...Ed io già ne ero al corrente, ma non avevo ancora prove.

Re: Storia di Silvia

Messaggioda Frens » ven set 02, 2011 12:49 pm

ho letto dopo...ho risposto qui prima di leggere là ;)


Prossimo

Torna a Archivio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 6 ospiti

CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214