la mia cisitite

L'archivio delle storie personali

la mia cisitite

Messaggioda beola70 » gio feb 10, 2011 10:38 am

Ciao a tutte, sono Beatrice e oramai sono 20 anni che convivo "amichevolmente" con la mia vescica instabile.
Si, la chiamo così perchè non ho ancora trovato il rimedio per guiarire completamente ed alterno periodi in cui sto benino ad altri , come in questi mese, in cui sto da schifo e la mia qualità di vita si abbassa notevolmente.
Premetto che ho fatto urinocultutre (sempre negative), ecografie (tutto a posto), esami urodinamici (il muscolo vescicale funziona benissimo) , urografia (negativa) e persino 2 cistoscopie di cui una in narcosi (niente di preoccupante se non una infiammazione del trigono vescicale per la quale non mi è stata prescritta nessuna cura).
Questo avviene nel 2004 quando, oramai stremata e demoralizzata dai vari pareri medici ho smesso con antibiotici, smasmolitici, ansiolitici e nueropatici per passare alla "medicina alternativa".
Ho cominciato con la riflessologia plantare, l'ostopatia, lo schiatsu, gli integratori intestinali, l'uva ursina, ecc
E ho cominciato a stare meglio
La mia sintomatologia, brevemente è la seguente: bruciore uretrale (sopportabile che spesso passa con un antiinfiammatorio) ma soprattutto continuo bisogno di urinare (ovviamente poco e spesso), senzazione di non aver svuotato completamente la vescica, pesantezza vescicale e pelvica...insomma io "sento" quest'organo maledetto come se uno si sentisse il polmone o il rene...e quando mai????
io sento la vescica e piu' la sento e piu' sto peggio xè poi si innesca un meccanismo di ascolto che mi fa vivere in continuo stato di ansia e con la continua preoccupazione di avere un bagno nelle vicinanze.
immaginate come sto vivendo bene!!!! :S:
Però pare che lei funzioni bene, si svuoti bene, e stia bene...
Ora, dopo anni di una vita , vescicamente parlando, discreta, probabilmente in concomitanza con stress/freddo/alimentazione e/o altro che non so diagnosticare, ecco che 3 settimane fa riparte a farsi sentire.
Eseguo esame urine= presenza di numerose cellule epiteliali squamose ma x il resto nessuna alterazione
urinocultura=negativa
ecografia =solo qualche "eco" che evidenzia della "sabbia " o altro deposito.L'urologa mi dice di iniziare ugualmente antibiotico (CIproxin) che stavolta prendo senza beneficio se non la diminuzione del bruciore e poi iniziare con Uticran.
Nel frattempo leggo il vostro forum, mi fido di D-Mannosio e lo mando a prendere: da sabato sto facendolo con un piccolo miglioramento ma troppo piccolo x farmi felice.
Di notte mi sveglio ancora troppo spesso e sento ancora la presenza (anche se meno ingombrante) dell'organo...
Cosa mi consigliate? Continuo con D-Mannosio? :please:
Credete possa darmi benefici anche se è già passata una settimana?
Avete altri consigli da darmi?
:muro:
Grazie mille e grazie x il sito molto utile
Beatrice

Re: la mia cisitite

Messaggioda StregaNoite » gio feb 10, 2011 10:45 am

Ciao, Benvenuta!
Credo che dovresti indagare su questa "sabbia" o "deposito" che si trova nelle tue urine. Non si può analizzare per capire cos'è?
Come avrai letto in forum D-Mannosio combatte le infezioni batteriche e le tue urine sono negative ...
Leggi le parti relative ai medici consigliati, io credo che una visita e il parere di un vero esperto in materia sarebbe decisivo.
Sentiamo cosa ne pensano le altre.

Re: la mia cisitite

Messaggioda clio77 » gio feb 10, 2011 11:26 am

Ciao probabilmente questa sabbia può averti graffiato l'uretra e come dice Strega sarebbe utile capire da cosa è composta; il mannosio ti può aiutare comunque anche in questo caso essendo un GAG (costituente dell'urotelio) per cui basta antibiotico e inizia subito a prenderlo! Benvenuta! :welcome:

Re: la mia cisitite

Messaggioda Stefania 69 » gio feb 10, 2011 1:35 pm

:welcome:
Benvenuta.
Concordo nel fare l'analisi di questa sabbietta. la sua composizione dovrebbe poterti suggerire come agire per evitare che cominci a formarsi.
D-Mannosio oltre alla sua funzione primaria di raccatta-batteri contiene anche un principio antinfiammatorio e un alcalinizzante, oltre naturalmente ad espletare la funzione riparatrice di cui parla Clio, quindi la prova che stai facendo non e' inutile e il fatto che tu abbia i primi lievi benefici e' una controprova.
Quante dosi stai prendendo?

Re: la mia cisitite

Messaggioda sweetlady80 » ven feb 11, 2011 5:36 pm

:welcome:
Concordo sui suggerimenti per D-Mannosio e per indagare la composizione della sabbia, D-Mannosio è miracoloso anche su cistiti abatteriche(l'ho vissuto in prima persona), parti con la dose di attacco e con tisane di malva ed equiseto. Io ti consiglierei anche di leggere la sezione contrattura, quella su igiene, lubrificanti e fermenti orali o vaginali, troverai tanti utili accorgimenti :coool:
Se hai dubbi ci siamo qui noi

Re: la mia cisitite

Messaggioda Rosanna » sab feb 12, 2011 11:43 pm

Se fai una ricerca anche come "renella", "ossalati" e "calcoli" capirai molto di più su questa sabbietta e su come potrebbe essere responsabile dei tuoi disturbi.
Io direi che nel tuo caso è assolutamente sconsigliato l'uticran (mirtillo e vit C) che non fanno altro che acidificare, Hai già il trigono infiammato e l'acidità lo irrita ancor di più. Piuttosto prova a fare totalmente l'opposto: alcalinizzare. Aggiungi bicarbonato alla dose serale di D-Mannosio e vedi se la sitazione migliora ulteriormente.



Torna a Archivio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214