Vulvodinia e tanta pazienza.

Vulvodinia e tanta pazienza.

Messaggioda SofiaHachi » lun gen 17, 2022 8:18 am

Ciao mi chiamo Sofia e da aprile 2021 mi è stata diagnosticata la vulvodinia, principalmente localizzata al vestibolo.
Convivo col morbo di Crohn dal 2008, quindi sono avvezza ai dolori cronici, tuttavia sento che con la vulvodinia non sto avendo miglioramento alcuno.
Attualmente assumo 10 gocce di laroxyl+1 compressa di Lyrica 50mg e saginil da applicare più volte al giorno.
La ginecologa mi ha detto che ho il pavimento pelvico in perenne contrattura e che per il momento dovrei evitare massaggi e manovre specializzate.
Nella vita di tutti i giorni ho raramente bruciori e gonfiori vaginali, il problema principale è appunto il vestibolo e quindi l’impossibilità totale di avere rapporti completi. Il mio compagno non me lo fa pesare, fortunatamente ci amiamo da più di 6 anni e col Crohn ne ha viste di cotte e di crude ma a me, il sesso manca particolarmente. È da più di un anno che la cosa è diventata impossibile e per di più all’improvviso. La ginecologa sostiene sia correlato al Crohn, e avendo una storia travagliata penso sia l’unica causa scatenate che mi viene in mente.
Volevo sentire un secondo parere, in zona Roma leggevo bene del dr Galizia, il problema è che ha tempi biblici di attesa e non posso aspettare altri 7 mesi. Mi piacerebbe quindi anche sentire qualche nome o consiglio da parte vostra, io non so più come muovermi ormai :D.

Grazie mille.

Re: Vulvodinia e tanta pazienza.

Messaggioda LisaBetta » lun gen 17, 2022 12:39 pm

Benvenuta Sofia sul forum!
Anche se alcune informazioni le hai già fornite, ti chiediamo la cortesia di compilare il questionario per le nuove iscritte che ci aiuterà a darti consigli più mirati.

SofiaHachi ha scritto:ho il pavimento pelvico in perenne contrattura e che per il momento dovrei evitare massaggi e manovre specializzate

Solitamente è esattamente il contrario... in molti casi è l'ipertono a causare e sostenere la vulvodinia, se non risolvi la contrattura muscolare, che sta alla base di tutto, non avrai miglioramenti neanche sulla neuropatia.
Hai letto l'articolo sulla contrattura pelvica? E' tutto spiegato molto bene.

SofiaHachi ha scritto:La ginecologa sostiene sia correlato al Crohn

L'intestino è molto importante e sicuramente influisce, per questo bisogna curarlo molto e nel tuo caso ancora di più.

SofiaHachi ha scritto:leggevo bene del dr Galizia, il problema è che ha tempi biblici di attesa e non posso aspettare altri 7 mesi

Intanto ti consiglio di prenotare, poi se non dovesse servire lo puoi sempre disdire, ma prenota... i tempi purtroppo sono lunghi. Nel frattempo potresti sentire una fisioterapista specializata nella riabilitazione del pavimento pelvico. A Roma ci sono le Dottoresse Filippi e Colicchia, ad esempio, che hanno tempi di attesa decisamente più umani.
Attendiamo le risposte al questionario, ok?
:ciao:

Re: Vulvodinia e tanta pazienza.

Messaggioda saruska » ven mar 04, 2022 11:21 am

Ciao Sofia,
Come va? :fish:



Torna a Storie di Vulvodinia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti


ATTENZIONE! Cistite.info propone contenuti a solo scopo informativo e divulgativo. Spiegando le patologie uro-genitali in modo comprensibile a tutti, con attenzione e rigore, in accordo con le conoscenze attuali, validate e riconosciute ufficialmente.
Le informazioni riportate in questo sito in nessun caso vogliono e possono costituire la formulazione di una diagnosi medica o sostituire una visita specialistica. I consigli riportati sono il frutto di un costante confronto tra donne affette da patologie urogenitali, che in nessun caso vogliono e possono sostituire la prescrizione di un trattamento o il rapporto diretto con il proprio medico curante. Si raccomanda pertanto di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata


CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214