Una nuova storia di cistiti e non solo

L'archivio delle storie personali

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda Francy77 » mar feb 26, 2013 9:53 am

Si Anto, sono questi disturbi ma soprattutto il senso di impotenza che trasmettono; personalmente mi sento in balia di sintomi che vanno e vengono a loro piacimento ed e' per questo che il sentimento prevalente e' quello di attesa passiva; vorrei sdraiarmi e aspettare e rialzarmi solo quando tutto sara' finito . Invece la vita scorre e bisogna starle dietro.

Laura69 ha scritto:arriveranno tempi migliori e spero che sapremo goderceli pensando a questi giorni un po' scuri...



Io mi chiedo spesso se quando sara' finita questa fase della mia vita, saro' capace di trarne saggezza.
Riusciro' a guardarmi indietro e non lamentarmi piu' di cose futili come invece mi accadeva spesso prima di ammalarmi ? O verro' inevitabilmente travolta dalla vita quotidiana e tutto cio' diverra' solo un ricordo sbiadito ?

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda bene88 » mar feb 26, 2013 12:46 pm

:ciao: Ti leggo spesso ma non sono mai intervenuta. Quando ho letto questo:
Francy77 ha scritto:il senso di impotenza che trasmettono; personalmente mi sento in balia di sintomi che vanno e vengono a loro piacimento

sono rimasta così :O.O: perchè è esattamente quello che ho appena scritto nella mia storia.
Questo senso di impotenza mi manda davvero fuori di testa; mi sembra di essere una spettatrice della mia vita, che non va come voglio, ma dipende da questi maledettissimi fastidi, che si presentano quando vogliono, stravolgendoti ogni cosa! :ciao:

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda Francy77 » mar feb 26, 2013 3:17 pm

Ciao Bene !
Solo noi che ci passiamo sappiamo che sconforto possono dare questi maledettissimi sintomi..ma per fortuna possiamo confrontarci e sapere che non siamo sole :ciao:

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda Francy77 » mar feb 26, 2013 3:44 pm

Mi sono resa conto di una cosa, che forse sto trasmettendo una sensazione sbagliata della mia situazione.
Allora e' meglio che faccio un punto della situazione , se no chi magari sta un po' seguendo la mia storia per confrontarsi, pensa che dopo due anni di cure sto ancora male .
Solo che sono in una fase cazzuta per cui anche il ben che minimo sintomo mi fa arruffare come un gatto selvatico incazzato..

Il mio miglioramento e' discontinuo ma prosegue; a livello vulvare ho doloretto circosritto in un punto preciso vicino all'introito , ma e' un dolore che va e viene e non e' insopportabile assolutamente.
Ai rapporti non ho dolori e il post sta nettamente migliorando , fino a qualche tempo fa dopo un rapporto avevo fastidi per due o tre giorni , adesso no.
Non mi brucia piu' il contatto con le creme, a me davano fastidio anche D-Mannosio, Xerem, tutto tranne forse Lubrigyn. Adesso no.
Se mi toccavo il vestibolo fino anche a un paio di mesetti fa sentivo ancora una sensazione di ipersensibilta' che sta pian piano scemando. In quasi tutto il vestibolo sembra una vulva nuova :P
Avevo anche fastidio al contatto con gli slip e anche quello ormai, salvo in periodo ovulazione , e' quasi nullo.
Gli assorbenti non mi danno piu' fastidio, anzi durante il ciclo sembro guarita.
Durante l'automassaggio mi bruciacchiavano le pareti vaginali e sussultavo al contatto del pollice con l'introito. Adesso non piu'; l'automassaggio non e' piu' doloroso e mi viene spontaneo farlo piu' spesso mentre prima era una cosa ostica che facevo con parsimonia.
Cos'altro ?
Assisto in questo periodo ad una sorta di "guarigione monolaterale ", ovvero e' come se i fastidi che sento li sento solo a destra.
La parte sinistra della vulva e' ok

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda Francy77 » mar feb 26, 2013 3:55 pm

Ops, non riuscivo piu' a scrivere , mi andava su e giu' lo schermo :humm:

Va beh , concludo .

In questi giorni sono incazzosa perche' un mesetto fa c'e' stato un ritorno di sintomi urinari che non avevo da tempo e adesso persistono a fasi alterne e sono comunque migliorato ;insorgono soprattutto quando sono seduta in macchina , che mi sto spaccando il cervello per capire quali oscure leggi della fisica e della meccanica producano sulla mia uretra/vescica questa voglia di far pipi' dopo che sto un po' seduta sul sedile della macchina...no ditemi voi se sono normale !!!!!!!! Saranno le oscillazioni della nostra vecchia macchina non tanto ammortizzata ??????
Comunque , c'e' da dire che ho una sensazione di tiraggio in zona pelvica che non mi spiego.
A fine gennaio per Pesce la muscolatura era a posto ma io ho questo senso di tensione come di patata di legno ...forse sono sensazioni date dai nervi. E comunque sento tutto sulla destra ..
E non sara' un caso che a destra ho dolori di tipo sciatalgico e dolori alla chiappa quando cammino un po ..
Martedi prox sono dall'osteopata per questo .

Tutto quanto sopra per dirvi che se anche mi sento in balia dei miei sintomi "residui", comunque non sto cosi' male e non sto attraversando chi sa quale ricaduta
Ecco mi sembrava giusto spiegarmi.

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda Cles » mar feb 26, 2013 4:01 pm

Capisco bene cosa intedi. Io ad esempio sto avendo una piccola ridcaduta ed è normale un po' dis conforto, soprattutto vsto il tempo e le cure ecc...insomma è frustrante a volte, ci abbatte, o ci fa arrabbiare, ognuno reagisce a modo suo ma ovviamente non è bello.
Però appunto questo non toglie che ad esempio quando ero all'inizio del mio percorso avrei pagato oro per stare come sto adesso. :potpot:

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda Francy77 » mar feb 26, 2013 4:21 pm

Esatto , anche per me e' cosi, peccato che si tende a dimenticare , o si vuole rimuovere , dopo un po' di tempo , l'assurda sofferenza iniziale..

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda antonietta57 » mar feb 26, 2013 4:42 pm

Francy è tutto normale quello che provi e senti, anch'io non posso dire di stare male fisicamente come una volta, rispetto a 7 anni fa ho fatto passi da gigante nonostante abbia scelto di non prendere i farmaci che prescrive Pesce ma più integratori, però ci sono dei sintomi che rimangono lì latenti che vanno e vengono e questa cosa mi destabilizza quasi da non incazzarmi neanche più come una volta e mi rendo conto di vivere la mia vita in maniera apatica, nel senso che faccio tutto quello che devo fare perchè ho una famiglia, un lavoro e devo andare avanti, insomma cerco di reagire, ma se fosse per me mi metterei in un letto e non mi alzerei più....... :S: Sento che questa malattia mi ha tolto la gioia di vivere, non riesco più a soffermarmi su cose che prima mi facevano stare bene, è come se mi distogliesse dal resto del mondo, della vita, mi sento come inchiodata. Va bè mi direte hai scoperto l'acqua calda è normale che dal punto di vista psicologico la malattia ti butta giù, però mi sembra di non riuscirne a venire fuori con la testa è come avere perso un certo equilibrio.

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda Cles » mar feb 26, 2013 5:53 pm

Io invece penso proprio (almeno per quello che mi riguarda) che sia proprio il ricordo della sofferenza iniziale, e quindi il timore che possa tornare, a farci stare così giù durante una ricaduta.

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda bene88 » mar feb 26, 2013 6:01 pm

Concordo con Cles, l'idea di tornare come all'inizio terrorizza, ogni volta che si ripresentano i sintomi mi viene in mente come stavo all'inizio, quanto stavo male e mi vengono i brividi.

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda Francy77 » mar feb 26, 2013 8:19 pm

Si anche a me terrorizza l'idea di poter ritornare cosi' pero' e' come se la mia mente quando ci pensa spazza via il pensiero , lo tritura, non ci voglio neanche pensare insomma.. :?

antonietta57 ha scritto:è come se mi distogliesse dal resto del mondo, della vita, mi sento come inchiodata


io mi accorgo di fare proprio fatica a relazionarmi; a volte fatico ad ascoltare chi mi parla

antonietta57 ha scritto:se fosse per me mi metterei in un letto e non mi alzerei più.


stessa cosa per me ; ultimamente vado a letto prestissimo, proprio perche' sto bene a letto, nel tepore, poi dormo ed ogni eventuale sintomo si addormenta...
Ho anche poco appetito e questo per me vuol proprio dire essere giu'. :cry:

In piu' sono in fase premestruale e i pensieri foschi si affollano nella mente :XX :help: :-::::

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda Rosanna » mer feb 27, 2013 3:00 pm

Francy77 ha scritto:insorgono soprattutto quando sono seduta in macchina , che mi sto spaccando il cervello per capire quali oscure leggi della fisica e della meccanica producano sulla mia uretra/vescica questa voglia di far pipi' dopo che sto un po' seduta sul sedile della macchina...no ditemi voi se sono normale !!!!!!!! Saranno le oscillazioni della nostra vecchia macchina non tanto ammortizzata ??????

Ma certo che è normale e gli ammortizzatori scarichi non c'entrano nulla. Semplicemente viene schiacciato il pudendo (che passa proprio tra le natiche schiacciate in posizione seduta) e dato che questo governa e regola la vescica, hai questi sintomi urinari causati da un messaggio falso mandato dal pudendo stimolato.
Francy77 ha scritto:E non sara' un caso che a destra ho dolori di tipo sciatalgico e dolori alla chiappa quando cammino un po ..

No, non è un caso. Probabilmente proprio a quel livello avrai un'ernietta o qualcosa di simile che ti va a stimolare pudendo e nervo sciatico.
Francy77 ha scritto:io mi accorgo di fare proprio fatica a relazionarmi; a volte fatico ad ascoltare chi mi parla

Forse perchè non ha nulla di interessante da dirti. Il problema è suo, non tuo. ;)
Francy77 ha scritto:poi dormo ed ogni eventuale sintomo si addormenta...

Tipico della neuropatia. Indaga sulla tua colonna vertebrale e su una possibile ernia.
E prendi anche tanta vitamina B ed acido lipoico.

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda Francy77 » gio feb 28, 2013 9:58 am

Rosanna ha scritto:Ma certo che è normale


vedi, mi faccio cosi' sopraffare dai sintomi che non riesco a ragionare ; ma ci sto lavorando..

Rosanna ha scritto:Indaga sulla tua colonna vertebrale e su una possibile ernia.


L'ho fatto Ros, per fortuna non ho ernie ne' compressoni e schiacciamenti. E' emersa iperlordosi e sacralizzazione di L5.
Sono stata dal fisiatra che mi ha prescritto fisioterapia perche' secondo lui il problema e' nell'iperlordosi e va bene ci puo' stare .
Avevo sottoposto anche a Pesce il problema e gli avevo fatto vedere lastre e risonanza e per lui la sacralizzazione non e' un problema; secondo lui potrebbe essere sindrome del piriforme e mi aveva visitato in tal senso e infatti sul gluteo dx ma anche in po' sul sx ho dei punti che mi fanno male come se schiacciassi un livido !
Mi aveva anche dato una cura d'urto con iniezioni di muscoril e nicetile e in effetti mi avevano dato beneficio
Tutto mi torna; io contraggo spessissimo i glutei, proprio come il pavimento pelvico.
Secondo me questo dolore al gluteo e gamba e' sempre conseguenza della contrattura e del mio atteggiamento ipercontratto e sono insorti solo un po' dopo la vulvodinia e i problemi urinari.
E' tutto li.. Ora ho sciolto l'ipertono pelvico ma probabilmente il piriforme ancora no o comunque sto ancora pagando le conseguenze in termini di sintomi.
Vediamo se l'oteopata riesce ad aiutami.
Senz'altro io devo lavorare molto sul mio atteggiamento che mi porta a stringere,e' un riflesso automatico che devo spezzare

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda SofiaF » lun mar 04, 2013 5:49 pm

Franci anche a me dava fastidio stare seduta in macchina, soprattutto perché ne ho una dall'assetto sportivo e quindi con sedili bassi e avvolgenti. Ho risolto con un cuscino in pula di farro con buco in mezzo, di quelli antidecubito, l'ho preso in un negozio di cose naturali.

Re: Una nuova storia di cistiti e non solo

Messaggioda Francy77 » mar mar 05, 2013 8:13 am

Grazie Sofia , ci stavo pensando infatti al cuscinetto antidecubito; lo provo allora !
Grazie del consiglio :thanks:


Precedente

Torna a Archivio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 8 ospiti

CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214