La storia di sandra

L'archivio delle storie personali

Re: La storia di sandra

Messaggioda sandra » gio feb 11, 2010 10:54 am

Ciao Rosanna, immaginavo che avessi già pensato ad un questionario del genere, non ti lasci sfuggire nulla! Sei troppo in gamba :):

Ieri ho fatto la mia prima seduta di terapia, pensavo fosse più pesante a livello psicologico ma così non è stato. Il dottore è troppo bravo a metterti a tuo agio e mentre effettuava i massaggi, mi faceva parlare per indagare sulla mia situazione.

Ho imparato anche i movimenti da fare da sola e li sto facendo spesso!

Unica nota dolente è che arrivata alla stazione sono finita all'ospedale Grassi che è all'opposto rispetto al Cpo, ma poi ho chiesto e sono arrivata a destinazione :help:

Mentre aspettavo per entrare ho conosciuto due donne, di cui una con cui ho avuto più tempo per parlare e mi ha raccontato cose che mi hanno fatto dispiacere moltissimo. Le ho chiesto se usasse internet così poteva unirsi a noi del forum (cosa che le ha consigliato anche il dottore), ma ha detto che si era trasferita da poco a Roma (per curarsi) e ancora non si organizzava.

Però era al corrente di alcune situazioni riportate sul forum e questa cosa mi ha fatto un estremo piacere perché è come se fossimo una grande famiglia!
Spero che in occasione della prossima seduta avrò il piacere di conoscere altre ragazze del forum :baci:

Re: La storia di sandra

Messaggioda Rosanna » gio feb 11, 2010 3:55 pm

:coool:
Tienici aggiornate!
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: La storia di sandra

Messaggioda sandra » sab feb 13, 2010 1:14 pm

Ciao!

Certo che vi tengo aggiornate... intanto passo spesso per leggere le varie storie!

Stavo pensando ad una cosetta... perché sul forum non metti gli AdWord di google, così da guadagnarci qualcosina con i click?

Re: La storia di sandra

Messaggioda Rosanna » sab feb 13, 2010 2:23 pm

Ci sto pensando. Il problema però è che il guadagno è bassissimo e comporterebbe più che altro doveri ed impegni fiscali. Alla fine non so quanto il gioco varrebbe la candela.
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: La storia di sandra

Messaggioda sandra » sab feb 13, 2010 3:24 pm

Rosanna ha scritto:Ci sto pensando. Il problema però è che il guadagno è bassissimo e comporterebbe più che altro doveri ed impegni fiscali. Alla fine non so quanto il gioco varrebbe la candela.


Avendo un sito turistico ti posso assicurare che i guadagni possono non essere bassissimi, ma anche 5 euro al giorno non guasterebbero... e noi tutte faremmo in modo di aiutarti!

A livello fiscale penso non dovrebbero esserci problemi, in merito ho trovato questo articolo:
"Contrariamente a ciò che spesso si legge in giro, i soldi guadagnati con le società di affiliazione (web advertising come Google AdSense o eDintorni) vanno sempre dichiarati al fisco, anche se si tratta di poche centinaia di € l’anno.
Con la nuova legge inoltre bisogna distinguere per introiti fino a 5.000 € l’anno e oltre i 5.000 €.

Nel primo caso, fino a 5.000 € l’anno, si viene pagati o per prestazione occasionale oppure come procacciatore di affari (ogni singola società di advertising si comporta in modo differente). In entrambi i casi la società in questione generalmente si farà carico di preparare le ricevute e versare la ritenuta d’acconto. I compensi non sono soggetti ad Iva. La ritenuta d’acconto per chi ha un reddito basso potrebbe essere recuperabile (chiedere ad un commercialista). La situazione si complica ulteriormente se si usano società di affiliazione estere o extracomunitarie.

Nel secondo caso, se l’ammontare annuo supera i 5000 € è obbligatorio aprire la Partita Iva. In questo caso sarà necessario rivolgersi ad un commercialista esperto (e su questi temi non è affatto una cosa semplice) che dovrà valutare, nel vostro caso specifico, cioè in base al peso % delle varie entrate (vendita di spazi a prezzo fisso, oppure guadagno in % sul procacciato), che tipo di Partita Iva aprire."

Re: La storia di sandra

Messaggioda Rosanna » sab feb 13, 2010 3:40 pm

Il fatto è che io ho una partita iva aperta con regime agevolato (contribuenti minimi), ovvero ho la possibilità di pagare tasse per un forfet appunto agevolato equivalente al 20% e senza pagare imposte regionali e comunali, ma solo se non supero i 30.000 euro annuali (sommando ogni possibile entrata). Se supero tale quota mi tocca recedere dal forfettario e pagare aliquote che vanno dal 23 al 27%, oltre alle altre imposte che col regime attuale non pagherei. A conti fatti quello che guadagnerei dai click lo perderei pagandolo poi allo stato.
Non so ancora quanto guadagnerò, presumo sarò ben lontana dai 30.000 euro, ma non avendo ancora idee precise preferisco aspettare di vedere come andrà questo primo anno da libera professionista e poi eventualmente valuterò.
Grazie cmq per la dritta e per le informazioni.
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: La storia di sandra

Messaggioda sandra » sab feb 13, 2010 4:00 pm

Rosanna ha scritto:Il fatto è che io ho una partita iva aperta con regime agevolato (contribuenti minimi), ovvero ho la possibilità di pagare tasse per un forfet appunto agevolato equivalente al 20% e senza pagare imposte regionali e comunali, ma solo se non supero i 30.000 euro annuali (sommando ogni possibile entrata). Se supero tale quota mi tocca recedere dal forfettario e pagare aliquote che vanno dal 23 al 27%, oltre alle altre imposte che col regime attuale non pagherei. A conti fatti quello che guadagnerei dai click lo perderei pagandolo poi allo stato.
Non so ancora quanto guadagnerò, presumo sarò ben lontana dai 30.000 euro, ma non avendo ancora idee precise preferisco aspettare di vedere come andrà questo primo anno da libera professionista e poi eventualmente valuterò.
Grazie cmq per la dritta e per le informazioni.


Figurati, sono ben contenta di aiutarti, così come tu stai aiutando me... attualmente le mie finanze piangono molto (ho anch'io la P.Iva e sono periodi neri) e quindi non posso nemmeno provvedere ad una donazione, ma spero di poterlo fare a breve...

Non penso che con gli AdWord supereresti i 30mila, ma almeno potresti ripagartici almeno piccole uscite che il sito comporta... puoi sempre provare e vedere quando guadagni in un mese, se vedi che non è cosa li togli!

Se non te la senti tranquilla, con il mio consiglio volevo solamente apportare il mio piccolo contributo alla causa :):

Re: La storia di sandra

Messaggioda Rosanna » sab feb 13, 2010 4:08 pm

Alla donazione non ci pensare neanche! Ora che De Angelis supporta questo sito e mi paga mensilmente mi sentirei terribilmente in colpa ad accettare anche i vostri contributi!
Infatti ho tolto anche le coordinate bancarie dal forum.
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: La storia di sandra

Messaggioda Isis » dom feb 14, 2010 1:14 am

sandra ha scritto:Per quanto riguarda il nervoso è una sintesi che ho dato io. Il Dottore ha detto che per le persone estremamente sensibili e precise (com me) somatizzano i disturbi, che si traducono in atteggiamenti "contratti" che causando irrigidimenti anche del pavimento pelvico.

Cara Sandra, piacere di conoscerti. Siamo compagne di "contrazione", anche se preferirei non esserlo ;). Mi ritrovo anch'io in qst situazione, anche se ovviamente, non ho avuto il parere professionale del dott. :fish: . Ma mi ci ritrovo proprio nei sintomi stressanti! Sto guardandomi un pò le esperienze che avete avuto tutte voi col dott :fish: e ho notato che a tutti prescrive ansiolitici. Per me sarebbe proprio un problema :hurted:

Re: La storia di sandra

Messaggioda sandra » dom feb 14, 2010 3:15 pm

Rosanna ha scritto:Alla donazione non ci pensare neanche! Ora che De Angelis supporta questo sito e mi paga mensilmente mi sentirei terribilmente in colpa ad accettare anche i vostri contributi!
Infatti ho tolto anche le coordinate bancarie dal forum.

Allora sono contenta che il tuo sforzo sia ricompensato! Ma nulla mi vieta però di esserti riconoscente per quello che stai facendo! :):



Isis ha scritto:
sandra ha scritto:Per quanto riguarda il nervoso è una sintesi che ho dato io. Il Dottore ha detto che per le persone estremamente sensibili e precise (com me) somatizzano i disturbi, che si traducono in atteggiamenti "contratti" che causando irrigidimenti anche del pavimento pelvico.

Cara Sandra, piacere di conoscerti. Siamo compagne di "contrazione", anche se preferirei non esserlo ;). Mi ritrovo anch'io in qst situazione, anche se ovviamente, non ho avuto il parere professionale del dott. :fish: . Ma mi ci ritrovo proprio nei sintomi stressanti! Sto guardandomi un pò le esperienze che avete avuto tutte voi col dott :fish: e ho notato che a tutti prescrive ansiolitici. Per me sarebbe proprio un problema :hurted:

Ciao compagna di sventura :): piacere mio... ebbene si anche io sto seguendo la riabilitazione del pavimento pelvico, ma fortunatamente la cosa è lieve. Per quanto riguarda l'ansiolitico non credo sia un problema. Il dottore li prescrive perché hanno anche loro una buona azione miorilassate, ma siccome insieme a questi prescrive anche i miorilassanti, potresti tranquillamente esporre il tuo problema (di cui avevo già letto) e curarti solo con quelli. A questo magari potresti affiancare anche lo yoga (che mi ha consigliato lui).
Quello che penso io è che potresti comunque provare ad andare da lui e vedere cosa ti propone, ma secondo me, pur conoscendolo da poco, posso assicurarti che saprebbe venirti incontro!
Fammi sapere se hai bisogno di altre info


Mi ero dimenticata di dire una cosa... in passato alcune delle recidive della cistite sono state causate dall'assunzione di coca cola, di cui ero ghiotta! Però, visti i problemi che mi ha causato, ho esluso drasticamente dalla mia dieta da ormai 2 anni!

Re: La storia di sandra

Messaggioda sandra » mar feb 16, 2010 10:48 am

Ciao ragazze, domani 17.02 ho la seconda seduta con :fish: ad Ostia ed ho un bel problemino! Non so come sia successo, ma ho dimenticato di segnarmi quando ho avuto le ultime mestruazioni e non mi vengono nemmeno sempre troppo regolari (in genere oscillano tra il 23° giorno e il 27°), ma so che stanno per arrivare perché ieri sentivo dei crampettini alla pancia.

Ora non so se devo disdire la seduta di domani o no perché se poi non mi vengono perderei solo la seduta, ma se domani mattina mi sveglio e sono arrivate, oppure iniziano quando sono in viaggio, è un bel casino e mi dispiacerebbe disdire all'ultimo, precludendo a qualcun'altra la possibilità di andare :hurted:

Voi che fareste?? :help:

Per quanto riguarda la candida, dietro consiglio del dott. (che ha detto che per ora è meglio non ripetere la cura con medicinali, dato che non hanno sortito effetti), da due giorni ho iniziato la cura con lo yogurt. Devo dire che quel bruciore/fastidio che ormai mi accompagnava ogni giorno non lo sto sentendo più, nonostante il fatto che i giorni che precedono le mestruazioni siano quelli più fastidiosi, in cui la candida si fa sentire parecchio. :wow:

Re: La storia di sandra

Messaggioda Rosanna » mar feb 16, 2010 12:57 pm

Ma lo vedi che ci stanno solo avvelenando e arricchendo le case farmaceutiche con le loro terapie massacranti?
:evil:
Io proverei a scrivergli una mail spiegandogli la situazione. So che ha trattato altre donne mestruate. Poi se non ti risponde io tenterei lo stesso ad andare perchè magari non ti arriveranno. Se non sei regolare rischieresti di disdire tutti gli appuntamenti in prossimità del ciclo.
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: La storia di sandra

Messaggioda sandra » mar feb 16, 2010 6:43 pm

Rosanna ha scritto:Ma lo vedi che ci stanno solo avvelenando e arricchendo le case farmaceutiche con le loro terapie massacranti?
:evil:

Esatto, la maggior parte dei medici non fanno che prescrivere medicinali e ostinarsi solo con quelli, senza magari optare per i rimedi naturali.
Pensa che anche in merito alla mia cistite, quando mi sono recata dal mio medico di base per chiedere a chi rivolgermi per fare degli esami più approfonditi, mi sono sentita rispondere che non avevo nulla e che era una mia predisposizione genetica... naturalmente poi ho fatto di testa mia però se gli avessi dato retta stavo ancora lì ad avvelenarmi con gli antibiotici :muro:

Io proverei a scrivergli una mail spiegandogli la situazione. So che ha trattato altre donne mestruate. Poi se non ti risponde io tenterei lo stesso ad andare perchè magari non ti arriveranno. Se non sei regolare rischieresti di disdire tutti gli appuntamenti in prossimità del ciclo.


Anche questo è vero... domani mattina vedo come si mette la situazione e se vedo che sono arrivate, magari lo informo con un sms... pensare di poter fare la terapia con le mestruazioni mi imbarazza al solo pensiero :oops:
Il suo numero privato, a cui mandare l'eventuale sms, è quello che utilizza anche per le prenotazioni?

thanks!

Re: La storia di sandra

Messaggioda Rosanna » mar feb 16, 2010 6:57 pm

Non ti deve imbarazzare il pensiero della terapia durante le mestruazioni. Al massimo dovrebbe essere un po' schifato lui, ma invece non gli fa neanche un baffo. Quindi vai tranquilla.
Non so se quel numero lo puoi usare anche per gli sms. Dovresti chiedere a chi sta andando da lui. Prova magari a chiedere nell'argomento sul Dr Pesce. Qualcuna ti risponderà.
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: La storia di sandra

Messaggioda sandra » mar feb 16, 2010 9:59 pm

Rosanna ha scritto:Non ti deve imbarazzare il pensiero della terapia durante le mestruazioni. Al massimo dovrebbe essere un po' schifato lui, ma invece non gli fa neanche un baffo. Quindi vai tranquilla.
Non so se quel numero lo puoi usare anche per gli sms. Dovresti chiedere a chi sta andando da lui. Prova magari a chiedere nell'argomento sul Dr Pesce. Qualcuna ti risponderà.


Ti ringrazio!

Finora nulla in vista, vediamo domani mattina... proprio perché potrebbe far schifo a lui, di riflesso non riuscirei a star bene nemmeno io! :help:

Re: La storia di sandra

Messaggioda Rosanna » mar feb 16, 2010 10:52 pm

ma a lui non fa schifo. E' abituato ed è una cosa normalissima.
Certo, non lo fa quando il ciclo è troppo abbondante, ma se la donna ha passato il momento clue delle perdite oppure deve ancora raggiungerlo, non si fa alcun problema.
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: La storia di sandra

Messaggioda sandra » gio feb 18, 2010 8:08 pm

Rosanna ha scritto:ma a lui non fa schifo. E' abituato ed è una cosa normalissima.
Certo, non lo fa quando il ciclo è troppo abbondante, ma se la donna ha passato il momento clue delle perdite oppure deve ancora raggiungerlo, non si fa alcun problema.


Ciao Rosanna, alla fine è andato tutto liscio! Niente mestruazioni e terapia ok, anche se stavolta ho sentito un pochino più di dolorini mentre effettuava la terapia :hurted:

Ultima cosa, volevo solo informarti che ho ordinato il mannosio e mi è arrivato due giorni fa ma, a differenza della prima confezione, il cui colore era leggermente verdino con dei puntini neri all'interno, stavolta il mannosio è completamente bianco e quasi insapore. Ma ho già letto della novità circa la raffinazione! :):

Re: La storia di sandra

Messaggioda Rosanna » gio feb 18, 2010 11:58 pm

:coool:
Non sono un medico e ciò che condivido con voi è solo il frutto degli studi fatti come malata di cistite cronica alla disperata ricerca di una soluzione. Tutti i miei consigli devono essere intesi come tali, seguiti sotto la propria responsabilità e valutati col proprio medico curante, al quale nessuno senza gli stessi titoli ed autorizzazioni può legalmente sostituirsi.

Re: La storia di sandra

Messaggioda sandra » sab feb 20, 2010 2:25 pm

Avevo dimenticato di dire una cosa importante... la cistite che ho avuto ad agosto l'ho curata con un farmaco omeopatico, lo Staphysagria! Per cui se qualcuna si trovasse nella condizione di dover affrontare una cistite, che non passa nemmeno con il mannosio, e che non vuole curare con l'antibiotico, lo può affiancare con questo farmaco. Ci vuole un pò di pazienza perché agisce più lentamente degli antibiotici, però è efficace!

Re: La storia di sandra

Messaggioda Viv. » sab feb 20, 2010 2:29 pm

Ciao Sandra!
Ci spieghi come agisce e di cosa si tratta di preciso?! Io no conosco molto bene l'omeopatia ma sono curiosa: non si sa mai!
Ahi voglia a metter rhum... nù strunz n'addivventa mai babà!

Forse per qualcuno rimarrà il dilemma ma, per quel che ci riguarda, noi speriamo che sia femmina


PrecedenteProssimo

Torna a Archivio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 11 ospiti


ATTENZIONE! Cistite.info propone contenuti a solo scopo informativo e divulgativo. Spiegando le patologie uro-genitali in modo comprensibile a tutti, con attenzione e rigore, in accordo con le conoscenze attuali, validate e riconosciute ufficialmente.
Le informazioni riportate in questo sito in nessun caso vogliono e possono costituire la formulazione di una diagnosi medica o sostituire una visita specialistica. I consigli riportati sono il frutto di un costante confronto tra donne affette da patologie urogenitali, che in nessun caso vogliono e possono sostituire la prescrizione di un trattamento o il rapporto diretto con il proprio medico curante. Si raccomanda pertanto di chiedere il parere del proprio medico prima di mettere in pratica qualsiasi consiglio o indicazione riportata


CISTITE.INFO aps Onlus - Associazione costituita ai sensi del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n.460 - CF: 94130950218 - p.IVA: 02906520214